Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Pizzo Strinato (Via Normale) - 2836 m


Relazione della salita - Cima n° 3431


Foto via normale Pizzo Strinato (Via Normale) non disponibile Regione: Lombardia (BergamoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Alpi Orobie

Provincia: Bergamo

Punto di partenza: Valbondione, Località Grumetti

Versante di salita: E

Dislivello di salita: 1850 m - Totale: 3700 m

Tempo di salita: 5,3 h - Totale: 10 h

Periodo consigliato: Estate

Valle: Val Seriana - Altre cime della Val Seriana
Punti di appoggio: Rifugio Barbellino e Rifugio Curò
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero segnato
Difficoltà:   EE - A - II+ - PD+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Autore: Manuela B.  Profilo di Manuela B. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 20/08/2020
Data pubblicazione: 21/08/2020
N° di visualizzazioni: 280
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna

Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Il Pizzo Strinato sovrasta la conca ove è situato il Rifugio Barbellino, con il relativo Lago Naturale. Vicino di casa del Pizzo Torena, Trobio, Recastello, Gleno e del Monte Costone. Dirimpettaio del Diavolo di Malgina e delle Cime di Caronella.


Accesso:

Dalla strada statale della val seriana, giungere all´abitato di Valbodione, e parcheggiare in località Grumetti (mt.980), dopo aver acquistato il ticket giornaliero dell´importo di 5€, presso la macchinetta erogatrice situata presso il palazzetto dello sport.


Descrizione della salita:

Lasciata l´auto raggiungiamo le vicine case e saliamo un ripido sentiero tra il bosco, che di fatto è un raccordo che ci porta sulla mulattiera principale, sentiero 305, che sale da Beltrame. La percorriamo, prima nel bosco, poi in ambiente più aperto, prendendo quota fino a circa 1600 m dove, anziché proseguire sulla ‘panoramica’, prendiamo a sx la direttissima, che ci permette di guadagnare dislivello in maniera più rapida rispetto alla mulattiera. Raggiungiamo il Rif. Curò (1915 mt) in circa 2h dalla partenza. Proseguiamo poi sulla comoda mulattiera in direzione del Rifugio Barbellino. Il sentiero costeggia il Lago Artificiale del Barbellino, oltrepassa la Val Cerviera e la sua cascata. Ad un certo punto lasciamo il sentiero 310, che prosegue per il Lago di Malgina, per raggiungere, sul sentiero 308, il Rifugio del Barbellino (2130 m, circa 3.15h dalla partenza), avendo davanti a noi l’imponente mole del Pizzo Strinato. Dal rifugio, di fatto dobbiamo attraversare e superare la vallata che vediamo di fronte a noi, la Valle del Lago. Scendiamo ai sottostanti prati, oltrepassiamo un piccolo ponticello e su un masso proprio di fronte iniziamo a vedere i bolli CAI che ci accompagneranno per tutto il percorso. Seguiamo quindi i bolli, piegando leggermente a sx, poi dx, inoltrandoci nella valle. Il sentiero quindi inizia a salire più ripidamente, sempre seguendo bolli e ometti. Vedremo anche un masso, sulla nostra sx, che ci indica la nostra meta. Verso quota 2500/2600 l´ambiente inizia a cambiare ed il sentiero diviene un ghiaione di rocce e sfasciumi, rendendo più faticosa la nostra progressione, sebbene comunque salga a tornanti, che in parte alleggeriscono la salita. Alla nostra destra visibile il Monte Costone, mentre sopra di noi si mostra il ripido spigolo NO dello Strinato. Continuiamo la salita, sempre tenendoci a sx del fondovalle. Finalmente giungiamo alla Bocchetta del Lago (2681 m), una selletta tra Pizzo Strinato e Monte Costone, che di fatto ci porta all´attacco della cresta. Iniziamo la salita della cresta sud dello Strinato, seguendo sempre i bolli, che ci indicano la progressione più sicura, tenendosi ora sul filo di cresta o poco sotto, sul lato seriano. La cresta è quasi totalmente in arrampicata e sempre con l’aiuto delle mani. Giungiamo quindi alla prima e più alta cima del Pizzo Strinato, indicata da un omino di sassi (2836 m, 30’ dalla Bocchetta), dalla quale è già visibile l’altra vetta, di poco inferiore, su cui è posta la croce metallica. Il tratto tra le due cime è breve, ma piuttosto esposto e con alcuni passi su roccioni, che richiedono sicuramente molta concentrazione. Nell´attraversare le due vette, troveremo, circa a metà, una roccia che riporta il nome del monte e la sua quota.


Discesa:

Come per la salita.


Note:

Escursione impegnativa e faticosa (circa 30km), sia mentalmente sia fisicamente, ma molto remunerativa e molto bella. Prima di intraprenderla avevo letto di una roccia che non teneva, molto sfasciumosa. Personalmente ho invece trovato la rocca della cresta solida e con ottimi appigli, pochi i punti di sfasciume e comunque mai pericolosi. Sicuramente ancora più attenzione richiede ´attraversamento dalla cima all´anticima, se si vuole raggiungere la croce. (consiglio di farlo) E´parecchio esposto, però anche qui, la roccia offre gli appigli giusti e si disarrampica brevemente in un paio di punti. Naturalmente assicurarsi che l´appiglio individuato tenga bene prima di usarlo come leva. Segnalo che, in data 31/07/2020 la via ferrata Guerino Rossi (che portava sull´anticima) è stata definitivamente smantellata, quindi non è più agibile e l´unica via di accesso è quindi la normale.


© VieNormali.it

Foto non disponibile Foto non disponibile Foto non disponibile


Revisione: relazione rivista e corretta il 07/09/2020 dalla redazione di VieNormali.it

  


Carte escursionistiche sulle Prealpi:



Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali
   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Scopri i prodotti alla spirulina Bio Salera

Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer