Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Zuc dal Bor - 2195 m


Relazione della salita - Cima n° 605


Via Normale Zuc dal Bor
Torrione sommitale e percorso di salita
Regione: Friuli Ven. Giulia (UdineItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Orientali - Alpi Carniche - Gruppo Sernio Grauzaria

Provincia: Udine

Punto di partenza: Parcheggio con divieto sulla strada Moggio-Pradis-Rifugio Vualt (q. 1040)

Versante di salita: NO

Dislivello di salita: 1200 m - Totale: 2400 m

Tempo di salita: 4,00 h - Totale: 6,30 h

Periodo consigliato: estate - autunno

Punti di appoggio: Biv. Bianchi (q. 1712 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - AR - III+ - AD- (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: TABACCO 018 - Alpi Carniche Orientali Canal del Ferro - 1:25.000
Autore: Daniele Pozzati Profilo di Daniele Pozzati - Altre salite dell'autore
Data della salita: 14/10/2007
Data pubblicazione: 01/12/2007
N° di visualizzazioni: 7816

Introduzione:

Escursione impegnativa in ambiente severo ma bellissimo, quasi misterioso...


Accesso:

- ACCESSO STRADALE - Da Moggio si prende la strada della Val Aupa deviando per Pradis, poi attenzione ai vari bivi, una stradina ripida ma sempre asfaltata porta ad un piccolo parcheggio sulla destra prima di un divieto (tabelle; 1040 m circa). - SALITA - Dal parcheggio prendiamo un sentierino nel bosco, il leggera discesa che porta ad attraversare il torrente e a risalire nel bosco alla sponda opposta (tabelle). Risaliamo ora nel bel bosco per la larga mulattiera, ma ripidamente (a quota 1200 circa bivio per Rifugio Vualt); giunti su terreno aperto il sentierino continua tra i mughi, passando poi anche una bella cengia che taglia a sinistra portando sotto l'ultimo pendio di mughi che in breve conduce al bel ripiano dove si trova il Bivacco Bianchi (acqua poco sotto ad una svolta sulla sinistra del sentiero; 1712 m) [ore 1.40]. Qui ci fermiamo poco, sembra di essere rinchiusi in frigorifero e il vento freddo invita a muoversi alla svelta, anche se dubbiosi: un cartello sulla porta invita all'attenzione e aumenta il grado della salita da III a IV, verificheremo...! Nel libro del bivacco troviamo però con piacere le firme dei nostri Istruttori di Pordenone; chi ci ha preceduto verso la cima, chi ha aperto una via nuova…


Descrizione della salita:

Dal bivacco scendiamo pochi metri fino al bivio con tabelle e seguiamo il sentiero per una cinquantina di metri, lasciando poi sulla destra una buona traccia per salire il ripido pendio erboso che ci sta davanti, il quale si trasforma presto in canalino con roccette (I) e successivamente nuovamente erboso fino in cresta (segnavia evidenti). Percorriamo ora tutta la cresta verso destra per più di un'ora, ora sul filo anche decisamente esposto (specie verso sinistra...) ora su cengette erbose dove la brina della mattina invita all'attenzione, passando anche in discesa uno stretto intaglio roccioso (II) fino a risalire per ripidi verdi e roccette ad una spalla panoramica (presso un piccolo cippo in cemento e un palo) sotto al caratteristico torrione sommitale. Dalla spalla scendiamo fino ad una forcelletta sospesa su un impressionante canalone e attraversato un pendio di detriti una vecchia tabella in legno indica di salire in un canalino roccioso verso sinistra fino ad una spalla erbosa. Saliamo una placca ripida (III, ma volendo una corda fissa aiuta la salita) e per detriti ci portiamo alla base di un diedro con spit alla base, che risaliamo (15 m, III o poco più, 2/3 spit) fino ad una cengetta che percorsa verso destra porta a una sosta di calata. Risaliamo ora il caminetto soprastante di rocce rotte (attenzione ai sassi; 1 spit, II) fino ad un terrazzino con sosta di calata. Ora non ci resta che risalire le ghiaie che portano alla panoramicissima e isolata vetta; croce piegata dai fulmini, Madonnina e libro di vetta (2195 m) [ore 2 dal bivacco, comprese le varie soste e...l'incontro con amici che avevano appena disceso il torrione...]!


Discesa:

Per la via di salita, con una (da più di 30 m) o due doppie per scendere il torrione. Al bivio di quota 1200 m nel bosco, si può con breve deviazione raggiungere il bel Rifugio Vualt da cui per strada asfaltata si torna alla macchina [ore 2.30 dalla cima].


Note:

Gran parte della gita è escursionistica ma non va sottovalutata svolgendosi su verdi ripidi ed esposti e in un tratto su esile cresta, dove scivolare potrebbe avere conseguenze "sgradevoli"…La salita al torrione finale necessita delle elementari capacità di utilizzo della corda, comunque è abbondantemente attrezzato con spit nuovi…


© VieNormali.it

Via Normale Zuc dal Bor - Nebbioline verso lo Jof di Montasio e Giulie Slovene Via Normale Zuc dal Bor - In vetta Via Normale Zuc dal Bor - Doppia in discesa
Nebbioline verso lo Jof di Montasio e Giulie Slovene In vetta Doppia in discesa

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
3 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Orientali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Ladakh con Kailas

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer