Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Grigna Settentrionale – Via del Guzzi - 2409 m


Relazione della salita - Cima n° 3662


Via Normale Grigna Settentrionale – Via del Guzzi

La Via del Guzzi vista da S, dalla Vetta del Sasso Cavallo
Regione: Lombardia (LeccoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Grigne

Provincia: Lecco

Punto di partenza: Passo di Cainallo, località Vo di Moncodeno (q. 1410 m)

Versante di salita: WNW

Dislivello di salita: 1162 m - Totale: 2162 m

Tempo di salita: 3,45 h - Totale: 6,45 h

Periodo consigliato: Estate – inizio autunno

Punti di appoggio: Rif. Bietti-Buzzi (q. 1719 m) e Rif. Brioschi (q. 2403 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero segnato
Difficoltà:   EE - I (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: GLOBALMAP – Le Grigne Resegone di Lecco e Legnone 1:35000
Autore: Piero V.  Profilo di Piero V. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 04/07/2024
Data pubblicazione: 06/07/2024
N° di visualizzazioni: 101
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

La Via del Guzzi è un itinerario classico per salire al Grignone dal versante di Reléccio, alla pari della Via del Caminetto. Ad ogni modo, delle due, la Via del Guzzi a mio modesto avviso è più interessante e sicuramente più panoramica, mentre le difficoltà, molto relative per entrambe, si equivalgono EE/EE+
Le roccette che precedono la Bocchetta del Guzzi in alcuni tratti sono attrezzate con catene, come pure alcuni passaggi nella parte superiore della Via della Ganda.
L’itinerario è interamente segnalato da cartelli e da numerosi segnavia di diverso colore. Dalla partenza fino al Rifugio Bietti si segue il segnavia 24. Da questo rifugio alla Bocchetta del Guzzi e lungo la cresta di Piancaformia il 28. Nell’ultimo tratto, quando dalla cresta si scende a confluire nella Via della Ganda, il 25.
Ad inizio stagione, nella parte superiore della Via della Ganda, potrebbero essere necessari i ramponi, dato che qui la neve permane a lungo.


Accesso:

Da Varenna, sulla riva orientale del Lago di Como, si prende la strada per Perledo, Esino Lario, Passo di Cainallo. Si prosegue, sempre su strada asfaltata, fino al suo termine in località Vo di Moncodeno, dove c’è un parcheggio molto ampio.


Descrizione della salita:

Poco sopra il parcheggio, al termine del breve prato, ci sono diversi cartelli indicatori, quello che interessa riporta il segnavia 24 Rif. Bietti, Rif. Brioschi e si sale ripidamente e a lungo nel bosco. Ad ogni bivio si segue il segnavia 24 e in circa 40 minuti si arriva alla Bocchetta di Prada (q. 1626 m). Da qui si prosegue a sinistra, seguendo sempre il segnavia 24 e poco più avanti in salita si raggiunge la caratteristica Porta di Prada, un bellissimo arco roccioso naturale. Il sentiero diventa ora molto altalenante, dentro e fuori da diverse coste e si oltrepassano diversi canali, fino a raggiungere il Rifugio Bietti-Buzzi (q. 1719 m). Circa h 1.30/1.45 dalla partenza.
Dietro il rifugio si imbocca il sentiero con il segnavia 28 Via Guzzi, Rifugio Brioschi. Si risale il lungo costone erboso con numerose svolte. Nella parte superiore si traversa un canale verso sinistra e si prosegue su terreno più ripido, un poco più roccioso ma sempre facile. Alcuni passaggi sono prudenzialmente attrezzati con catene, compreso il canaletto finale che sbuca alla Bocchetta del Guzzi (q. 2095 m), dove si trovano diversi cartelli.
Lungo la successiva cresta i segnavia sono inizialmente assenti ma la traccia è evidente e più avanti riappariranno, anche se molto sporadici. Da questa bocchetta si segue quindi verso destra la facile Cresta di Piancaformia. Dopo un tratto pianeggiante si appoggia a sinistra del filo di cresta e si raggiunge una prima sommità. Si prosegue principalmente lungo la cresta o poco a sinistra della stessa, con andamento leggermente altalenante. Si supera un breve tratto roccioso un poco affilato ma facile (I°) e si continua fino a raggiungere una grotta verticale con 2 spit per calarsi all’interno. Ovviamente la si tralascia e si prosegue sulla destra per un breve tratto roccioso, aggirando in questo modo a S una cimetta. Questa è l’unica volta che si aggira a destra il filo di cresta.
Nel prosieguo ci si tiene sulla sinistra e in leggera discesa fino a raggiungere il punto in cui è stata ripresa la 3a immagine di dettaglio. Da qui, dopo aver superato un breve risalto, la traccia inizia a traversare in discesa su terreno detritico, fino ad immettersi nel segnavia 25 della Via della Ganda. Si sale poi gradualmente su resti di neve ad inizio stagione, ghiaioni e brevi tratti rocciosi attrezzati con catene. Dopo un pendio ghiaioso ci si immette nel canale finale roccioso, attrezzato con una lunga catena. Pochi metri sopra si raggiungere il Rifugio Brioschi (q. 2403 m) e poi la vetta (q. 2409 m). Circa h 2.00/2.15 dal Bietti.


Discesa:

Per la Via della Ganda (segnavia 25) passando dal Rifugio Bogani e l’Alpe di Moncodeno.
Oppure, per la Via della Ganda (segnavia 25) fino al Rifugio Bogani, e da qui per il segnavia 19 che conduce alla Bocchetta di Piancaformia, alla Bocchetta di Prada e quindi si ritorna al Vo di Moncodeno.


Note:

Dalla Cresta di Piancaformia e possibile scendere verso N e proseguire per la Via della Ganda in diversi punti, anche dalla Bocchetta del Guzzi. Ma il percorso riportato nella descrizione salita è decisamente più interessante.


© VieNormali.it

Via Normale Grigna Settentrionale – Via del Guzzi - Il Rifugio Bietti, dalla parte alta della Via del Guzzi
Via Normale Grigna Settentrionale – Via del Guzzi - A poche decine di metri dalla Bocchetta del Guzzi (versante S)
Via Normale Grigna Settentrionale – Via del Guzzi - Da qui si scende gradualmente verso la Via della Ganda (dove c’è la neve)
Il Rifugio Bietti, dalla parte alta della Via del Guzzi A poche decine di metri dalla Bocchetta del Guzzi (versante S) Da qui si scende gradualmente verso la Via della Ganda (dove c’è la neve)

Zoom immagini: passare col mouse sopra le immagini per vedere un ingrandimento (attendere il completo caricamento della pagina).

Revisione: relazione rivista e corretta il 13/07/2024 dalla redazione di VieNormali.it

  



Trekking del Sassolungo



Carte escursionistiche sulle Prealpi:



Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...


Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Dolomiti di Brenta Dolomiti di Brenta

Libri di montagna

Link sponsorizzati, in qualità di Affiliato Amazon vienormali.it riceve un guadagno dagli acquisti idonei.

PETZL Corax Harness
PETZL Unisex Corax Harness
CT Serie Friend
Climbing Technology Serie Friend


Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Sampaoli Creazioni

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer