Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformitÓ al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte BorgÓ - 2228 m


Relazione della salita - Cima n░ 3626


Foto via normale Monte BorgÓ non disponibile Regione: Friuli Ven. Giulia (PordenoneItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Orientali - Alpi Carniche - Gruppo Catena Carnica

Provincia: Pordenone

Punto di partenza: Casso (q. 960 m)

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 1250 m - Totale: 2500 m

Tempo di salita: 3,30 h - Totale: 6,00 h

Periodo consigliato: estate - autunno

Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero e traccia segnata
Difficoltà:   EE - F+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: TABACCO 021 . Dolomiti Friulane e d┤Oltre Piave 1:25000
Autore: Foto non presente Dimitri C. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 01/06/2022
Data pubblicazione: 07/10/2023
N░ di visualizzazioni: 195
N░ voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore Ŕ stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Cima appartenente al Parco Naturale Dolomiti Friulane. Sovrasta a W la valle del Piave, a S, di fronte, la frana del Monte Toc e i paesi di Erto e Casso. Secondo la La Suddivisione Orografica Internazionale Unificata del Sistema Alpino il M. BorgÓ appartiene alle Dolomiti Friulane delle Prealpi Carniche che Ŕ un sottogruppo delle Alpi Carniche e della Gali. Escursione di media lunghezza da non sottovalutare nonostante la semplicitÓ dei luoghi attraversati. Presenta un lungo traverso su stretta cengia (15/20 min), per lunghi tratti esposto e non protetto e che pu˛ essere anche mentalmente faticoso. Il percorso descritto Ŕ ad anello.


Accesso:

Da Longarone (BL) si sale verso la diga del Vajont. Poco dopo la falesia di arrampicata a sinistra un bivio porta al paese di Casso. Comodo parcheggio al centro dell┤abitato. Da Maniago (PN) si risale l┤intera Valcellina fino al passo di S. Osvaldo. Si prosegue superando l┤abitato di Erto fino al bivio che, a destra, conduce al centro di Casso.


Descrizione della salita:

Da Casso si sale attraverso il bosco per comoda traccia (segn. CAI 372) fino alla base di un salto roccioso. Quindi a destra per traccia su roccia dove inizia il traverso che sale sulla stretta cengia. Esposto per lunghi tratti, sporco per passaggi obbligati. Non protetto. Piede fermo. Quando si esce sui prati sommitali del Pra de Salta si prova un senso di rilassatezza, simile a quando si riprende fiato dopo una lunga apnea, anche se forse non Ŕ cosý per tutti. Si prosegue ora sempre in leggera salita su prati non falciati all┤inizio e poi su terreno roccioso e pietroso, ma sempre con traccia evidente, aggirando a salire sulla destra il monte Salta fino alla forcella che lo separa dal M. Piave a destra. Volendo poco prima della forcella una traccia evidente dovrebbe condurre alla cima del M. Salta (non percorsa durante questa gita). Dalla forcella si scende leggermente nel versante opposto e si prosegue verso destra (traccia un p˛ incerta sul ghiaione, luogo solitario), per poi ritrovarla in modo evidente. Si sale adesso a destra per un tratto molto ripido (faticoso), ma tutto sommato breve arrivando alla vetta del M. Piave (2079 m, 2Ż h) con caratteristiche formazioni rocciose stratificate (i libri di S. Daniele). Spettacolo unico nel suo genere per la bellezza e il fascino che possiede questo luogo. Ben visibile davanti la frana del Monte Toc. Si attraversa in quota verso N salendo dolcemente per prato fino alla cima del Monte Sterpezza (2215 m) e si prosegue sempre su buona traccia fino alla cima del Monte BorgÓ (2228 m, 3Ż h, anche 4h se ci si ferma sulle laste di S. Daniele, libro di vetta). A N, in fondo ad un abisso, Termine di Cadore (470 m).


Discesa:

In alto qualche incertezza sul terreno erboso per trovare l┤imbocco del sentiero che scende a Erto (bisogna tornare verso il Monte Sterpezza). Quindi per traccia sempre pi¨ evidente si scende verso la vecchia malga di C.ra BusciŔ (ruderi, una volpe e uno stambecco solitario). Poi una lunga discesa nel bosco fino ad un bivio con il segn. 381. Si continua a scendere su ceduo pi¨ fitto. Prima del paese, a destra si imbocca il Troi del Carbon che, sempre su comoda traccia, attraversa senza dislivelli le pendici della montagna fino ad arrivare a Casso (2-3h dalla cima del Monte BorgÓ).


Note:

Nonostante il modesto dislivello in salita il percorso pu˛ essere a tratti molto faticoso. Richiede un discreto allenamento e abitudine di montagna. Suggerisco di percorrere l┤anello in questo senso (da Casso a salire) per evitare il traverso in discesa che pu˛ essere anche pi¨ impegnativo, sia tecnicamente che mentalmente. Per le immagini vedere anche il sito web del Parco Naturale Dolomiti Friulane (www.parcodolomitifriulane.it)


© VieNormali.it


Revisione: relazione rivista e corretta il 01/11/2023 dalla redazione di VieNormali.it

  



Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...


Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Dolomiti di Brenta Dolomiti di Brenta

Libri di montagna

Scopri i prodotti alla spirulina Bio Salera

Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Sampaoli Creazioni

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer