Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 


Sampaoli Creazioni

Punta Sorapiss - 3205 m


Relazione della salita - Cima n° 3518


Foto via normale Punta Sorapiss non disponibile Regione: Veneto (BellunoItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Orientali - Alpi Dolomitiche - Gruppo Sorapìs

Provincia: Belluno

Punto di partenza: San Vito di Cadore q. 1130 m

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 2100 m - Totale: 4200 m

Tempo di salita: 6,00 h - Totale: 10 h

Periodo consigliato: estate - inizio autunno

Valle: Valle del Boite - Altre cime della Valle del Boite
Punti di appoggio: Rifugio San Marco q.1823 m - Bivacco Slataper q.2600 m
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero e traccia solo in parte segnalati
Difficoltà:   EEA - AR - III- - PD (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: TABACCO n. 03 Cortina d´Ampezzo e Dolomiti Ampezzane 1-25.000
Autore: Foto non presente Francesco L. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 06-09-2021
Data pubblicazione: 22/11/2021
N° di visualizzazioni: 111
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
3 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna

Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Punta Sorapiss è il punto più alto del omonimo massiccio che risulta compreso nei territori di Cortina d´Ampezzo, San Vito di Cadore e Auronzo di Cadore. Tutto il gruppo è ben visibile dal versante Nord dove la sua immagine più suggestiva è ripresa dal Lago di Misurina.


Accesso:

Durante la salita descritta dalla presente relazione erano in vigore norme restrittive (seggiovie chiuse e bivacchi inutilizzabili) a causa dello stato di pandemia da COVID19, per cui la partenza è stata in prossimità della Baita Sun Bar a quota 1130 metri ben prima del parcheggio della seggiovia verso il rifugio Scotter che risultava ovviamente inagibile. Era inoltre inutilizzabile come punto di appoggio il bivacco Slataper a 2600 m s.l.m.


Descrizione della salita:

La salita inizia in prossimità della baita Sun Bar (parcheggio autoveicoli). Si prosegue inizialmente per strada asfaltata che in poco tempo lascia spazio a un largo e pratico sentiero forestale. Si risale per tornanti finchè non si giunge alle evidenti indicazioni per il Rifugio San Marco (indicazioni dislocate pochi metri prima dell´arrivo al Rifugio Scotter), a quel punto il sentiero (sempre ben segnalato) prosegue nel bosco, attraversando i ghiaioni generati dal Ru da Sacco, fino a quota 1823 metri (quota dove troveremo il San Marco). Giunti al rifugio si prosegue per il sentiero CAI226 in direzione della Forcella Grande. Qui il tragitto fino a quel punto estremamente comodo, lascia spazio a qualche semplice balza rocciosa e a pendenze decisamente più elevate nonostante tutto il percorso rimanga comunque sempre ben evidente e segnalato. Giunti oltre la Forcella Grande q. 2250 metri il panorama si apre e possiamo ammirare a grande distanza la nostra meta finale con a destra il gruppo delle Marmarole e a sinistra la Punta dei Ross. A quel punto il sentiero da seguire è il CAI246 che prosegue verso sinistra a costa di monte, con pendenza quasi nulla per circa 1,5 km per iniziare a risalire in modo deciso a quota 2400 metri dove incontreremo le ultime indicazioni per il bivacco Slataper. Giunti in prossimità del bivacco (che vedremo solo in lontananza), si devia verso destra per iniziare a risalire il faticoso e lungo ghiaione del Rusecco che ci porterà fino all´attacco della via normale a circa 2800 metri. Con partenza diretta da San Vito di Cadore si raggiunge l´attacco alla via normale in circa 4 ore. Giunti a questo punto inizia il tratto di risalita su roccia nonché il tratto più bello ed emozionante dell´intera salita, che pur non risultando mai particolarmente complessa presenta grande esposizione e necessita di piede fermo e deciso in alcuni passaggi, non risultando adatto ai meno esperti. In breve si raggiunge quello che viene definito camino di III grado, dove sono posizionate corde fisse in zone dove l´umidità dovuta a fusione dei nevai non garantisce buona presa su roccia. Superato il camino di III grado si prosegue a sinistra in direzione della Croda Marcora (q. 3154 metri) finché evidenti ometti non ci condurranno a un bivio che a sinistra prosegue sempre verso la Croda Marcora, mentre deviando a destra il percorso proseguirà verso Punta Sorapiss, superando cenge rocciose a tratti esposte ma con un panorama mozzafiato sul Monte Antelao e su tutta la via appena risalita. Gli ultimi 200 metri di dislivello si snodano su quello che viene chiamato "Giaron Alto" un percorso a roccette che non presenta particolari difficoltà tecniche se non per la sempre minore evidenza di tracce che potrebbe confondere i meno esperti. Si giunge infine nei pressi del castelletto di roccia sommitale che a pochi metri dalla vetta richiederà attenzione per un ultimo passaggio di arrampicata di II grado che ci condurrà direttamente alla croce di vetta a quota 3205 metri. Tempo di salita da San Vito di Cadore (circa 6-7 ore con alcune soste). Pur non presentando particolari impedimenti la salita a Punta Sorapiss non è adatta a tutti e richiede il giusto rispetto per quello che si configura come un itinerario impegnativo (di notevole dislivello) e con tutt´altro che banali passaggi su roccia. La presente relazione è riferita a una salita eseguita nel periodo estivo con giornata soleggiata e con la quasi totale assenza di neve che potrebbe ulteriormente complicare il percorso. Sono ovviamente necessari abbigliamento tecnico per garantirsi buona protezione al freddo (non è raro trovarsi in parete con nuvole e temperature basse anche in pieno periodo estivo), un minimo di attrezzatura da arrampicata (comoda soprattutto per le calate in discesa), casco contro la caduta frequente di rocce e una sufficiente scorta di acqua.


Discesa:

Come per la salita. E´opportuno avere con se una corda da 20-30 metri per effettuare calate in doppia durante la discesa, da utilizzare nei due punti dove sono presenti anelli di calata e soste attrezzate allo scopo. E´ consigliabile effettuare la calata appena sotto la cima (in prossimità del passaggio di II grado) e per scendere il camino di III grado che incontriamo all´inizio della via su roccia. Per la discesa sono richieste dalle 3 alle 4 ore a seconda del passo e al numero di soste che si decide di fare.


Note:

Itinerario che è preferibile affrontare almeno in coppia, trattandosi di uno dei pochi ambienti dolomitici particolarmente primitivi, privi di sentieri attrezzati e con bassissima frequenza di persone. Il tempo di salita e discesa può variare molto in base alle condizioni fisiche di ciascun individuo nonché in base alle condizioni climatiche che potrebbero ostacolare la buona visibilità e allungare il tempo di percorrenza. L´itinerario oltre al dislivello presenta uno sviluppo orizzontale totale degno di nota sfiorando i 20 km.


© VieNormali.it

Foto non disponibile Foto non disponibile Foto non disponibile
Vista da Forcella Grande Camino di III grado Castelletto sommitale


Revisione: relazione rivista e corretta il 23/11/2021 dalla redazione di VieNormali.it

  



Libri suggeriti sulle Alpi Orientali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Mountain Bike in Val di Fassa - Francesco Cappellari
           >> Roccia d'Autore - Emozioni Dolomitiche - Stefano Michelazzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 1 - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 2 - Emiliano Zorzi
           >> Bruno Detassis e le sue vie - Omar Oprandi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Occidentale - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Orientale - Emiliano Zorzi
           >> Ferrate a Cortina
           >> Moiazza - Roccia tra luce e mistero
           >> Croda Rossa d'Ampezzo
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 1)
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 2)
           >> Dolomiti Monte Cristallo
           >> Preti - Duranno
           >> Sorapís e Marmarole Occidentali
           >> VieNormali delle Dolomiti - Marmolada - R. Ciri
           >> Vie e vicende in Dolomiti - Ivo Rabanser, Orietta Bonaldo
           >> Dolomiti - Giorni Verticali - Stefano Ardito
           >> Pale di San Martino - Samuele Scalet, con Sebastiano Zagonel, Tullio Simoni, Mariano Lott, Duilio Boninsegna
           >> Scialpinismo in Tirolo - Roberto Iacopelli
           >> Marmolada - Parete Sud - Maurizio Giordani
           >> Tre Cime - Erik Svab, Giovanni Renzi
           >> Sulle tracce di pionieri e camosci - Vittorino Mason
           >> Camminare - Samuele Scalet
           >> 111 Cime attorno a Cortina
           >> 3000 delle Dolomiti
           >> Dalle ciaspole al telemark


Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Dolomiti di Brenta Dolomiti di Brenta

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Lixada - Giacca da uomo antivento

Giacca antivento idrorepellente, con morbido e caldo rivestimento interno, per attività invernali all'aperto. Polsini stretti con chiusura a nastro regolabile; collare e cappuccio regolabile e staccabile che garantiscono una doppia protezione contro il vento; 2 tasche zip, 1 tasca nastrata zip esterna, 1 tasca interna per portafoglio, cellulare e altri oggetti di valore.


Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Sampaoli Creazioni

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer