Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 


Sampaoli Creazioni

Cime del Comunello - 2469 m


Relazione della salita - Cima n° 3484


Foto via normale Cime del Comunello non disponibile Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Alpi Orobie

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Arale (q. 1490 m)

Versante di salita: S-SE

Dislivello di salita: 980 m - Totale: 1960 m

Tempo di salita: 2,45 h - Totale: 4,30 h

Periodo consigliato: da giugno a ottobre

Punti di appoggio: Nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia non segnata
Difficoltà:   EE - (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: KOMPASS N. 105 – Lecco Valle Brembana 1:50000, COMUNITÀ MONTANA VALTELLINA DI MORBEGNO – Val Tartano 1:25000
Autore: Piero V.  Profilo di Piero V. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 03/06/2021
Data pubblicazione: 08/06/2021
N° di visualizzazioni: 66
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna

Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Si trovano in Val Tartano, tra i più rinomati Monte Seleron e Cima Vallocci, prossime a quest’ultima. Sono due cime distanti un centinaio di metri l’una dall’altra, la Cima N (q. 2397 m) e la Cima S, la vetta (q. 2469 m), separate da una larga sella, facilmente raggiungibili entrambe (EE+) in condizioni normali. In presenza di neve lungo la cresta SE le difficoltà sono invece un po’ maggiori (F/F+), utili piccozza e ramponi. In effetti sono due cime poco conosciute e scarsamente frequentate, talvolta scavalcate nell’impegnativa traversata di cresta tra il Seleron e la Vallocci. Tuttavia possono essere raggiunte singolarmente, con l’itinerario proposto qui di seguito del versante S e per la cresta SE, che ci porta a conoscere una delle valli più selvagge di questo settore delle Orobie, l’omonima Val Comunello. Offrono un bel panorama sul versante retico e sulle Orobie Occidentali, spettacolare è la visione sulla parete NW della Vallocci.
Su alcune carte sono quotate ma mai nominate.


Accesso:

Provenendo da Colico, all’uscita della seconda galleria della tangenziale di Morbegno c’è una rotonda, dove si prende l’uscita per Tartano e Val Tartano. La strada, abbastanza stretta, risale la valle con numerosi tornanti, raggiunge Campo e poi il paese di Tartano. Da qui si prosegue sulla carrozzabile della Val Lunga, inizialmente asfaltata poi sterrata, nell’ultimo tratto la strada si sdoppia e compie un circuito ad anello. A questo bivio si prende verso sinistra la stradina che sale ripida e cementata al vicino Alpe Arale. Al termine delle poche baite si prosegue quasi in piano per circa 150 metri, fino a trovare sulla sinistra l’inizio di un muretto in pietre che delimita la strada. Poco più avanti si potrà notare (vedi prima immagine di dettaglio) una valletta, quasi sempre in secca, che scarica le acque sulla strada. Tale valletta sulla sinistra è delimitata in verticale da un muretto a secco, si sale di fianco al muretto. Ai lati della strada ci sono alcune piazzole dove parcheggiare.


Descrizione della salita:

Come precitato si sale a sinistra del muretto che delimita la valletta, per circa 30 metri, senza traccia, fino ad intersecare un altro muretto orizzontale, ben visibile nella prima immagine di dettaglio. Sopra questo secondo muretto c’è un sentiero, lo si imbocca verso sinistra. Esso ritorna alto sopra le case di Arale, con un percorso un poco altalenante, attraversando un paio di corsi d’acqua e all’interno di una ombrosa pecceta. Si passa a sinistra di una presa dell’acqua e si prosegue con un paio di tornanti. Più avanti si esce dal bosco, entrando verso destra nel solco della Val Comunello, sul lato sinistro orografico e alti sopra il torrente omonimo. Si prosegue sul sentiero che poi sembra condurre al guado del torrente, ma non bisogna attraversarlo.
Una decina di metri prima del guado bisogna imboccare, a destra, una traccia, all’inizio labile, poi ben più evidente, che sale nel bosco con numerose svolte. Talvolta il sentiero si approssima a destra a dei muretti a secco, senza però mai attraversarli. Si giunge in questo modo al limite inferiore di una fascia di prati e poco più in alto ci appare la baita (q. 1790 m Baita de la Brata), qui la traccia si perde un po´ nella vegetazione. Ci troviamo nella parte bassa dell’Alpe Bratta. Da questo alpeggio si deve traversare a quello più ampio che si trova in alto sulla sinistra, sul versante opposto della valle. Quindi, dalla baita quotata 1790 m si deve individuare un sentierino che parte poco sopra la baita, verso sinistra ed entra di nuovo nel bosco.
Esso più avanti conduce al guado del torrente Cuminello e da qui in avanti bisogna proseguire a vista, dato che non esiste più il sentiero. Prima di affrontare il guado, se si guarda sulla sinistra della riva opposta, si vedono dei prati. Bisogna raggiungerli, il percorso è breve ma disagevole perchè la scarpata da risalire è invasa dalla vegetazione. Ad ogni modo, raggiunti questi prati le difficoltà di orientamento terminano in quanto da ora in avanti si prosegue a vista per ampi pascoli. Si sale lungo questi prati e poco sopra appaiono le 2 baite della Casera Cuminello o Comunello (q. 1873 m) e sulla sinistra, un poco più in alto, si va a raggiungere un largo stallone.
Si prosegue risalendo a lungo il pascolo e aggirando i mucchi di pietre e i muretti in sasso, in direzione E. Si rimane sempre a sinistra del torrente, senza problemi. Si lascia a sinistra una baita e si prosegue sul dosso successivo, alla cui sommità c’è un’altra baita. Si prosegue senza percorso obbligato fino a giungere a circa 150/200 metri dalla bocchetta, caratterizzata dalla presenza di un piccolo gendarme, che divide le Cime del Comunello dalla Cima Vallocci. A questo punto è ben individuabile, a sinistra, il largo e ripido pendio erboso (vedi seconda immagine di dettaglio) da risalire al centro.
La parte superiore di questo pendio è un po’ ripida, ma facile in condizioni normali. Si arriva in questo modo sulla parte sommitale della cresta SE. Seguendola verso sinistra e con un percorso un poco altalenante, si arriva alla Cima S del Comunello, la vetta (q. 2469 m) sormontata da un piccolo omino in pietre. Poi, seguendo la cresta di collegamento, si scende facilmente ad una sella ed in breve si sale alla Cima N (q. 2397 m).


Discesa:

Come per la salita.


Note:

Tutti i sentieri sono privi di segnaletica (estate 2021) ma abbastanza facilmente individuabili


© VieNormali.it

Foto non disponibile Foto non disponibile Foto non disponibile
Alla partenza L’itinerario dai pressi dell’ultima baita Panorama di vetta verso SE, in primo piano la cresta percorsa


Revisione: relazione rivista e corretta il 08/06/2021 dalla redazione di VieNormali.it

  


Carte escursionistiche sulle Prealpi:



Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali


Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Iter Edizioni - Itinerari più belli

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Scopri i prodotti alla spirulina Bio Salera

Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Sampaoli Creazioni

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer