Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Pizzo della Scala (Da San Simone) - 2429 m


Relazione della salita - Cima n° 3445


Foto via normale Pizzo della Scala (Da San Simone) non disponibile Regione: Lombardia (BergamoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Alpi Orobie

Provincia: Bergamo

Punto di partenza: Località San Simone, Valleve (mt.1660)

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 800 m - Totale: 1600 m

Tempo di salita: 3,15 h - Totale: 5,3 h

Periodo consigliato: Primavera-Autunno

Valle: Val Brembana - Altre cime della Val Brembana
Punti di appoggio: Baita Camoscio (mt.1800)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero segnato
Difficoltà:   EE - A - II - PD- (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Autore: Manuela B.  Profilo di Manuela B. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 30/09/2020
Data pubblicazione: 01/10/2020
N° di visualizzazioni: 154
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna

Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Questa cima si trova in territorio valtellinese ed è collegata alla Cima di Lemma da una bella cresta che presenta alcuni passaggi adatti ad escursionisti esperti e richiede condizioni di tempo e terreno ben asciutto, in quanto si svolge in parte su roccia, in parte su traversi erbosi, che potrebbero essere pericolosi in caso di terreno umido.


Accesso:

Superato l´abitato di Valleve, si prosegue verso la località San Simone, parcheggiando alla fine della strada, nell´ampio parcheggio sterrato in prossimità della partenza dei vecchi impianti da sci. Lasciata l´auto proseguiamo imboccando la mulattiera in direzione della baita-rifugio Camoscio.


Descrizione della salita:

Dalla Baita Camoscio, proseguiamo seguendo le indicazioni per le trincee delle linea Cadorna ed il Passo di Lemma, ove giungeremo dopo circa 1h.15min dal parcheggio. Dal Passo di Lemma attacchiamo la cresta alla nostra destra, percorrendola interamente sino alla vetta. Questa cresta non presenta difficoltà, è solo piuttosto lunghetta. Dalla vetta, dritto davanti a noi, vediamo distintamente il nostro obiettivo e la lunga cresta da percorrere per raggiungerla. Proseguiamo quindi in leggera discesa, seguendo la traccia di sentiero, che in breve ci conduce al passo Scala. Dal passo riprendiamo a salire, mantenendoci sempre in cresta, inizialmente senza particolari difficoltà, alternando passaggi su semplice roccia a tratti erbosi, sino a giungere ai piedi di un facile salto roccioso, ove vedremo una placca a ricordo di una vittima. Da qui il percorso cambia totalmente e diviene più impegnativo, ma mai difficile. La cresta è rocciosa, piuttosto ripida, ma gli appigli sono buoni e la roccia ben stabile. I gradoni da risalire sono semplici, anche se l’esposizione a tratti è elevata. Superato questo punto, torniamo a camminare agevolmente su cresta erbosa sino a pervenire ad un tratto roccioso caratterizzato da un salto verticale di circa 2 metri (II grado). Lo si può percorrere in due modi: o salire di forza sfruttando alcune lame orizzontali di roccia, oppure aggirarlo scendendo leggermente verso sinistra, trovandoci quindi a compiere un breve traverso per poi ritornare in cresta una volta superato il salto (questo è il punto più impegnativo in discesa). Ritornati in cresta continuiamo lungo una serie di rocce e blocchi senza difficoltà fino al secondo punto critico della via, un improvviso intaglio piuttosto esposto. Per scendere alla base dell’intaglio vi sono tre possibilità: affrontare direttamente una placca di circa 4 metri in discesa, disarrampicando (II grado); portarsi leggermente all´estrema destra della placca e scendere, sempre disarrampicando, per portarsi all´intaglio; aggirare la placca sulla sinistra, come fatto per il salto di roccia precedente, sempre compiendo un traverso su zolle d´erba e rocce, sino a pervenire all´intaglio alla base della placca (questo è il secondo punto critico della via, più complesso in salita perchè ci troviamo a percorrerlo in discesa). Dall’intaglio, ci troviamo davanti a rocce strapiombanti e aggettanti, costituite da grossi blocchi scuri. Per superarlo, l´unica modalità è quella di aggirarle portandosi sempre sul lato sinistro, salendo un breve tratto di balze erbose per poi riportarsi in cresta e quindi in vetta, ove ci attende un grosso ometto.


Discesa:

Come per la salita, facendo molta attenzione ai punti più critici. In alternativa, una volta tornati sulla Cima di Lemma, si può scendere a sinistra sino al Passo Tartano, per poi piegare a destra e tornare a San Simone per comoda mulattiera, compiendo una sorta di anello.


Note:

Escursione adatta ad escursionisti esperti, per via dei punti critici che richiedono piede fermo, esperienza di percorsi in cresta e su roccia ed assenza di vertigini. Vi è sempre comunque modo di individuare il percorso che si preferisce fare in base alle proprie valutazioni, per aggirare i salti rocciosi. La roccia è stabile, non vi sono sfasciumi, quindi la si può utilizzare come "leva" cui aggrapparsi nei punti più ostici.


© VieNormali.it

Foto non disponibile Foto non disponibile Foto non disponibile
Il primo salto di roccia Cresta Il secondo salto di roccia


Revisione: relazione rivista e corretta il 02/10/2020 dalla redazione di VieNormali.it

  


Carte escursionistiche sulle Prealpi:



Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali
   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Dolomiti di Brenta Dolomiti di Brenta

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Scopri i prodotti alla spirulina Bio Salera

Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer