Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Col Molton - via Zonta Gnoato Bertan - 600 m


Relazione della salita - Cima n° 3438


Foto via normale Col Molton - via Zonta Gnoato Bertan non disponibile Regione: Veneto (VicenzaItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Venete - Gruppo Grappa

Provincia: Vicenza

Punto di partenza: Cismon del Grappa (ca. 100 m)

Versante di salita: NW

Dislivello di salita: 250 m - Totale: 500 m

Tempo di salita: 5 h - Totale: 7 h

Periodo consigliato: estate e autunno

Valle: Valsugana - Altre cime della Valsugana
Punti di appoggio: Vari posti offrono ospitalità in Valsugana
Tipo di via: Via di roccia
Tipo di percorso: Via di roccia
Difficoltà:   EEA - AR - VI+ - TD+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Autore: Foto non presente Alessandro R. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 13/09/2020
Data pubblicazione: 14/09/2020
N° di visualizzazioni: 62
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna

Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Se escludiamo la via del 1935 sulla dirimpettaia parete di Collicello, di cui non si sa nulla, questa è la prima vera via della Valsugana, aperta in due riprese: da Carlo Zonta e A. Gnoato nel 1968 fino alla cengia, quindi superando le grandi placche nere a suon di chiodi a pressione ancora ottimi (ma adesso con fix); poi da Zonta e Gnoato con l'aggiunta di E. Bertan nel 1970 dalla cengia fino in cima. La prima ripetizione in libera fu di Alberto Campanile e Umberto Marampon nel 1979. Il restauro della via avvenne nel 2013 ad opera di Ermes Bergamaschi e compagni, ottimo e molto ligio al rispetto delle difficoltà, che ha salvato molto materiale originale e rende la via una vera chicca.


Accesso:

Percorrere la statale della Valsugana in direzione di Trento ed uscire alla prima uscita di Cismon (la seconda in direzione Bassano per chi proviene da Trento). Si può parcheggiare al Ristorante Al Pescatore, appena fuori dalla tangenziale o più avanti verso la stazione coi ripetitori. Dal ristorante seguire la strada che porta in centro e, giunti ad una stazione con i ripetitori passare il ponte sul Goccia in secca e girare a destra seguendo la strada fino ad una proprietà privata. Ignorarla e proseguire lungo la strada che diviene sterrata e inerbata e, dove finisce in una radura, salire a destra al cospetto della cava alla base del Col Molton. Individuare un sentierino con bolli gialli che si inoltra nel boschetto e porta dritto al camino d'attacco, impossibile non notarlo coi numerosi bolli gialli (10 min dalla macchina).


Descrizione della salita:

Per lunghezze di corda:<p> 1L Salire il camino all'inizio molto sporco di terra e di erba, poi più pulito e verticale (fix e chiodi) ed affrontare poi una seconda strozzatura con massi incastrati per raggiungere la rampa erbosa che porta ad un forcellino con la comoda sosta (45 m; V e V+; chiodatura un po' distanziata).<p> 2L Scalare direttamente la placca sovrastante con numersi fix e chiodi a pressione e roccia compattissima fino alla cornice di sosta, scomoda (25 m; VI e A1 o VII; passi obbligati tra i fix).<p> 3L Ancora in verticale lungo la placca atletica con fix e chiodi a pressione fino ad una fessura a lame sulla sinistra che va scalata per raggiungere la cengia di sosta (30 m; VI e A1 o VII, V lungo la fessura da proteggere a friend).<p> 4L Traversare a destra e salire il caminetto per sostare sotto il grande strapiombo poco oltre (15 m; V).<p> 5L Attaccare direttamente lo strapiombo a tetto con fix e molti chiodi normali (A1) e poi uscire a destra su un nasetto affrontando un diedro strapiombante molto impegnativo con protezioni aleatorie e difficoltà obbligata (VI) fino alla stretta cengia di sosta (25 m; VI e A1 o VIII+ il tetto e poi VII; fix integrati da chiodatura originale, cunei inclusi).<p> 6L Vincere il pilastrino sopra la sosta, strapiombante, e poi il diedro, sempre strapiombante e non del tutto azzerabile (friend) fino ad una zona grigia e più verticale dove le difficoltà calano. Sosta su un gradino molto scomoda (25 m; VI e A2 o VII+; tiro chiave, molto faticoso e difficile, chiodatura lunga).<p> 7L Continuare lungo la fessura del diedro che si apre a camino e uscire a sinistra fino alla comoda cengetta di sosta (15 m; V; ch. e fix).<p> 8L Direttamente lungo la verticale fessura sopra la sosta con chiodi a pressione e poi per il camino seguente, sporco ma più facile, raggiungere così il prato sommitale (25 m; V+; vari chiodi).


Discesa:

Conviene calarsi in doppia lungo la via come segue:<br> Sosta8 -> Sosta7; Sosta7 -> Sosta5 (rinviare ancoraggi); Sosta5->Sosta3 (rinviare ancoraggi); Sosta3 -> Sosta1 (rinviare ancoraggi); Sosta1 -> terra (circa 2 ore).<p> Esiste anche la possibilità di salire alla vetta del Col Molton (circa 200 m dall'uscita) e da qui traversare a sinistra alle casere Moltoni per tracce di camosci e bosco impervio. Da queste per facile sentiero si raggiunge la mulattiera di Val Goccia e da qui a Cismon ma è assolutamente sconsigliabile in quanto richiede almeno 2 ore di cammino e le tracce sono ormai scomparse.


Note:

Tutta la via è attrezzata con fix lungo i tiri e catene di calata alle soste, è però presente in quantità anche il materiale originale che in molti casi bisogna sfruttare. Friend assolutamente necessari.


© VieNormali.it

Foto non disponibile Foto non disponibile Foto non disponibile
Il primo tiro Parete nera Grande diedro


  


Carte escursionistiche sulle Prealpi:



Libri suggeriti sulle Prealpi:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Escursionismo invernale - Vol. 1 - Francesco Carrer, Luciano Dalla Mora
           >> Scialpinismo in Col Nudo - Cavallo
   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Scopri i prodotti alla spirulina Bio Salera

Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer