Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte Tabor - Cima Pianchette - 2158 m


Relazione della salita - Cima n° 3384


Via Normale Monte Tabor - Cima Pianchette

L’itinerario di cresta, dalla vetta del Monte Tabòr
Regione: Lombardia (ComoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Camoghè

Provincia: Como

Punto di partenza: S. Bartolomeo Val Cavargna, località Oggia (q. 1118 m)

Versante di salita: Vari

Dislivello di salita: 1200 m - Totale: 2400 m

Tempo di salita: 4,00 h - Totale: 6,15 h

Periodo consigliato: primavera o autunno

Punti di appoggio: Rif. Croce di Campo (q. 1739 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia non segnata
Difficoltà:   EE - (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: CARTA NAZIONALE DELLA SVIZZERA N. 1334 – Porlezza 1:25000
Autore: Foto non presente Piero V. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 08/03/2020
Data pubblicazione: 23/03/2020
N° di visualizzazioni: 173
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna

Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Facile e panoramica traversata di cresta tra 2 cime contigue, lunga poco più di 2 km e abbastanza altalenante. In condizioni normali non presenta difficoltà od esposizione, basta appoggiare, sempre, un poco a S del filo di cresta. Agli escursionisti più preparati è consigliato effettuarla in presenza di neve, con piccozza e ramponi, dato che in queste condizioni diventa sicuramente più interessante e anche un poco più impegnativa (EE+/F), l’importante è comunque che la neve non sia troppo ghiacciata per ovvi motivi di sicurezza.
La continuazione della traversata di cresta fino al Pizzo di Gino, in estate è abbastanza facile (F), per la presenza di un sentierino, ma anche un po’ esposta, mentre in presenza di neve diventa molto impegnativa ed è consigliata solo ad alpinisti esperti, muniti di corda e di tutto il materiale necessario.
La traversata proposta ha come punto di partenza ed arrivo la località Oggia, ma può essere affrontata anche al contrario, in questo caso però, è forse meglio avere come punto di partenza ed arrivo la località Darnì (q. 1180 m), anch’essa raggiungibile su strada asfaltata dal paese di San Bartolomeo.


Accesso:

Da Menaggio sul Lago di Como si segue la strada per Porlezza e Lugano. Poco prima di giungere a Piano Porlezza (frazione di Carlazzo) si prende la deviazione per la Val Cavargna e si sale fino a San Bartolomeo. Al margine E del paese, presso la chiesetta di S. Rocco (q. 889 m), si prende una stradina stretta che in direzione N scende al torrente e poi sale ripida alla località Oggia (q. 1118 m). Poche decine di metri prima di raggiungere le case, si parcheggia negli spiazzi ai lati della strada.


Descrizione della salita:

Dal parcheggio ci si incammina lungo la strada e pochi metri prima che questa termini, si prende un largo sentiero che sale a destra. Serpeggiando tra le case addossate le une alle altre si arriva al limite superiore dell’abitato, dove iniziano i prati. Qui si imbocca il sentiero, segnalato da rari segnavia bianco-rossi, che inizia a sinistra di una recinzione e a destra di una presa dell’acqua che ha la forma di una prua di nave (vedi immagine principale della relazione: Pizzo di Sebol). Il sentiero sale nel bosco in direzione NNE, passa in prossimità di diversi ruderi e, ad un bivio, si prende a sinistra, compiendo un traverso in questa direzione.
Poco sopra si esce dal bosco, giungendo in prossimità delle baite di Rus (q. 1316 m). Dopo averle superate, sempre su sentiero segnalato, si sale in direzione NE fino al bivio di (q. 1400 m). Qui si prende a destra, in direzione SE, una traccia non segnalata, per un centinaio di metri o poco più. Poi, con percorso ormai ben evidente, si risale la costa erbosa, in direzione N. In breve si arriva su di una larga sommità, a circa (q. 1650 m) dove c’è un alto ometto di pietre, nominato Ometto Magn o Ometto del Poci, ben visibile anche dalla sottostante località Rus. Si segue poi la costa erbosa senza percorso obbligato, si supera il Pizzo di Sebòl (q. 1706 m) e si prosegue lungo l’ampia e adagiata dorsale SW del Monte Tabòr.
Presso la (q. 1990 m) si supera un elementare intaglio erboso, attraversato dal sentiero dell’Alta Via del Lario e poi si risale un breve pendio un po’ ripido ma senza difficoltà. Poco oltre si arriva sulla larga vetta del Monte Tabòr (q. 2079 m, h 2,15). Inizia ora la bella traversata di cresta, dapprima si scende alla sottostante Bocchetta di Sebòl (q. 1979 m), seguendo la cresta W del Tabòr. Poi si risale alla (q. 2065 m) e con un percorso altalenante si superano le successive (q. 2112 e 2127 m) fino a raggiungere, senza difficoltà particolari, la vetta della Cima Pianchette (q. 2158 m, h 4,00).


Discesa:

Dalla Cima Pianchette si scende lungo l’ampia dorsale erbosa SSW, fino a raggiungere il Rifugio Croce di Campo (q. 1739 m, difficoltà: E). Tralasciando ora la stradina sterrata che qui vi giunge e che condurrebbe al paese di San Nazzaro, si scende la dorsale S sotto il rifugio, su labile traccia, fino ad approdare sul vasto pianoro di (q. 1393 m) in località Coren, dove vi giunge una strada asfaltata che sale dal paese di San Bartolomeo.
Si segue questa carrozzabile che scende dapprima a Rus di Vora Superiore (q. 1290 m) poi a Rus di Vora Inferiore (q. 1224 m). Da qui la strada prosegue in direzione NE e in breve conduce alla località Darnì, dove c’è il primo tornante. Esattamente qui si abbandona la strada e proprio sul tornante si imbocca una stradina sterrata che si stacca in direzione NE (tale stradina nel prossimo futuro dovrebbe diventare una pista ciclabile che congiunge Darnì ad Oggia).
Attualmente la sterrata traversa in piano per un centinaio di metri, poi lascia il posto ad un sentiero ben marcato, contrassegnato da segnavia e da cartelli recanti il numero 3 (sentiero delle Quattro Valli). Il sentiero compie un percorso altalenante a semicerchio e dopo aver attraversato il torrente che scende dalle Valli di Careggio e Sebòl, conduce ad Oggia (h 6,15 dalla partenza).


© VieNormali.it

Via Normale Monte Tabor - Cima Pianchette - In salita, all’orizzonte la cresta tra il Tabòr e la Cima Pianchette
Via Normale Monte Tabor - Cima Pianchette - Lungo l’itinerario di cresta
Via Normale Monte Tabor - Cima Pianchette - L’itinerario di cresta, dalla vetta della Cima Pianchette
In salita, all’orizzonte la cresta tra il Tabòr e la Cima Pianchette Lungo l’itinerario di cresta L’itinerario di cresta, dalla vetta della Cima Pianchette

Zoom immagini: passare col mouse sopra le immagini per vedere un ingrandimento (attendere il completo caricamento della pagina).

Revisione: relazione rivista e corretta il 25/03/2020 dalla redazione di VieNormali.it

  


Carte escursionistiche sulle Prealpi:



Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali
   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Climbing Technology - Piccozza Dron Plus

Piccozza per canali di neve, pareti nord e creste di misto. Possibilità di aggiungere il sostegno BUMPER al puntale per trazione su tratti di neve dura e passaggi su ghiaccio. Testa in acciaio forgiato a caldo; manico rastremato in lega leggera, dritto alla base per una migliore penetrazione nella neve; impugnatura ergonomica sovrastampata; testa e puntale con fori per moschettone o fettuccia; dragonne classica DRAG-TOUR.


Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer