Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Vetta San Vittore - 1253 m


Relazione della salita - Cima n° 3227


Via Normale Vetta San Vittore

Immagine ripresa dall’itinerario di salita, da SSW
Regione: Lombardia (LeccoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Grigne

Provincia: Lecco

Punto di partenza: Lecco, piazzale dei Cappuccini (q. 214 m)

Versante di salita: SSW-S-W

Dislivello di salita: 1039 m - Totale: 2078 m

Tempo di salita: 3,00 h - Totale: 5,30 h

Periodo consigliato: tutto l’anno se non c’è neve

Punti di appoggio: Rif. Piazza (q. 767 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero segnato
Difficoltà:   EEA - - I+ - (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: GLOBALMAP - Le Grigne Resegone di Lecco e Legnone 1:35000
Autore: Piero V.  Profilo di Piero V. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 16/01/2019
Data pubblicazione: 21/01/2019
N° di visualizzazioni: 225
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Proposte di trekking e scalate in Lombardia:


Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Da ogni versante che la si osservi, si presenta con due brevi speroni rocciosi, dei quali il più elevato è quello orientale, separato da quella occidentale da un ripido canale boschivo, dove si svolge la via normale proposta. Come tutte le vette del settore meridionale delle Grigne, raggiungibili con itinerari escursionistici segnalati, è molto frequentata in tutte le stagioni. Localmente è nominata anche come Corno Regismondo.
L’itinerario proposto qui di seguito in breve prevede: partenza dalla città di Lecco, presso il piazzale dei Cappuccini, che si trova di fronte alla chiesa di San Francesco d’Assisi e convento dei Padri Cappuccini. Ascesa alla Bocchetta del San Martino, inizialmente per il Sentiero attrezzato dei Pizzetti (segnavia 53), fino al Rifugio Piazza ed infine per il Sentiero Alto del San Martino (segnavia 57). Eventuale, ma consigliabile, ascesa al vicino Monte San Martino. Ridiscesa alla bocchetta precitata e ascesa alla Vetta San Vittore su sentiero segnalato. Ritorno al Rifugio Piazza e discesa dal Sentiero Classico del San Martino (segnavia 52) che conduce a Rancio Superiore. Ritorno a piedi al piazzale dei Cappuccini.
È un bellissimo itinerario, molto vario e interessante, interamente segnalato. Il tratto più impegnativo è il primo, quello del Sentiero dei Pizzetti, di difficoltà: EEA, che traversa in obliquo la parete SW della montagna. Tuttavia, tutti i tratti più esposti sono attrezzati con catene. L’ascesa dal Rifugio Piazza alla vetta del Monte San Martino è assolutamente facile, di difficoltà: E. Leggermente più impegnativa l’ascesa alla Vetta San Vittore: E+/EE. Mentre la discesa dal Sentiero Classico del San Martino è elementare, di difficoltà: T/E.
Il kit da ferrata potrebbe essere utile per offrire maggiore sicurezza ai meno esperti, mentre il casco è meglio averlo al seguito.
Itinerario ovviamente sconsigliato in presenza di neve.


Accesso:

Dalla strada che percorre il lungolago di Lecco si imbocca in direzione NE la Via Capodistria, quindi si svolta a sinistra su Via Filippo Turati e più avanti si arriva al Piazzale dei Cappuccini, al limite NW della città, dove si parcheggia.


Descrizione della salita:

Dal Piazzale dei Cappuccini si imbocca, verso destra, la Via S. Stefano che si trova di fianco all’Oratorio San Francesco. Dopo circa 40 metri si arriva ad una rotonda, dove si prende a sinistra, sempre lungo la Via S. Stefano. Si prosegue lungo questa strada che poi inizia a salire (si potrebbe parcheggiare anche qui, ai lati della strada) e dopo circa 5 minuti di cammino si incontra il primo cartello che riporta il segnavia 53 e l’indicazione: Sentiero Piero Pensa ai Pizzetti. Siamo all’inizio della Via Stelvio che si segue per circa 40 metri, quindi la si abbandona e si svolta a destra, lungo una sterrata, dove c’è un cancello chiuso e alla sua destra un girello che permette l’accesso. Dopo pochi metri, all’inizio del bosco, c’è un cartello con il segnavia 53 e una bacheca con una bellissima foto aerea sulla quale sono riportati tutti i sentieri del settore meridionale del Monte San Martino, compreso ovviamente quello che si va ad affrontare.
Poco più avanti, ad un bivio ancora pianeggiante, si prende a destra e nel prosieguo si costeggia a destra una rete parasassi, di fronte ad un’alta parete verticale dei Pizzetti. Quindi si svolta a destra, sempre lungo la pista, ma per pochi metri, fino ad un cartello che riporta ancora il segnavia 53 e che indica di risalire a sinistra alcuni gradini, poi si prosegue in salita lungo il sentiero, fino ad un nuovo bivio. Qui il solito cartello indica di svoltare a sinistra, proprio sotto la parete verticale del Pizzetto Meridionale e poco avanti si va a risalire un largo canale boschivo. Segue un facile traverso attrezzato con catene, quindi il sentiero inizia a diventare aereo, volge gradualmente verso destra, e nel mezzo di un tetro canale roccioso conduce ad un bivio. Verso destra, utilizzando delle catene, si sale in breve alla vetta del Pizzetto Meridionale, che offre una bella visione della città e sul lago.
Ridiscesi al bivio, si prende a sinistra uno strettissimo e ripido canale roccioso, anch’esso attrezzato con catene. Segue un ulteriore tratto attrezzato, all’inizio di un traverso che poi prosegue nel bosco e porta all’imbocco di un largo canale. Da quest’ultimo si esce quasi subito verso sinistra, dove inizia un lungo tratto con catene, il più esposto di tutto il percorso, che si svolge a picco sul lago (vedi 1a immagine di dettaglio della relazione: Monte San Martino). Una ripida placchetta è attrezzata anche con alcuni infissi per i piedi. Dopo una breve risalita ancora con catene, si prosegue verso sinistra, con un lungo traverso, in alcuni punti attrezzato con catene, sopra la parete rocciosa che sovrasta il lago. Infine, si risale brevemente un facile pendio boschivo che conduce al Rifugio Piazza (q. 767 m) e all’attigua chiesetta del San Martino (h. 2.00 dalla partenza, inclusa l’ascesa al Pizzetto Meridionale).
Esattamente a metà strada tra queste due costruzioni, si imbocca verso monte un sentiero (Sentiero Alto del San Martino, segnavia 57), all’inizio poco segnalato ma dove sono comunque presenti dei bolli rossi. Si sale seguendo la traccia sempre ben evidente, per un buon tratto e in direzione E, immersi in una boscaglia più o meno rada, con alcuni gradini rocciosi abbastanza ripidi ma elementari e numerose svolte, fino a raggiungere la Bocchetta del San Martino (q. 1030 m). Da qui è consigliabile svoltare a destra, seguendo un sentierino che si mantiene sulla larghissima cresta NW del Monte San Martino e in pochi minuti si arriva su questa vetta, dove è posta un’alta croce e un belvedere, molto simili a quelli della Corna di Medale. (h. 2.30 dalla partenza, inclusa l’ascesa al Pizzetto Meridionale e una breve sosta al Rifugio Piazza e alla chiesetta del San Martino).
Ridiscesi alla Bocchetta del San Martino, si segue verso N il sentiero che si mantiene sulla larga dorsale. Trenta metri sopra si arriva ad un bivio, si tralascia a destra il sentiero per la Corna di Medale e si prosegue a sinistra (cartello con indicazione: Regismondo). Il sentiero segnalato si sposta ora un poco a sinistra della cresta, poi segue di nuovo il crinale, fino a raggiungere la sommità della (q. 1172 m). Una breve discesa conduce di fronte alla verticale parete rocciosa SSW della montagna, che viene aggirata a destra, scendendo qualche metro. Si risale poi un largo canale boschivo che separa i due speroni della montagna. Giunti alla sommità del canale, il sentiero svolta a destra e percorre gli ultimi metri della cresta W, attrezzata nell’ultimo tratto con una catena e si arriva in vetta, dove c’è una madonnina racchiusa in una teca (h. 3.00 dalla partenza).


Discesa:

Si offrono due possibilità:
1°) Come per la salita.
2°) Per il Sentiero Classico del San Martino (segnavia 52) che dal Rifugio Piazza traversa i versanti SW, S e SE del Monte San Martino e scende a Rancio Superiore (q. 450 m) e da qui si ritorna a piedi al piazzale dei Cappuccini. Difficoltà dalla Bocchetta del San Martino al parcheggio: E. Tempo di percorrenza dalla Vetta San Vittore al parcheggio h. 2.30.
Dalla Vetta San Vittore si percorre ritroso l’itinerario di salita, fino al Rifugio Piazza. Qui si imbocca il largo sentiero pianeggiante in direzione SE, che poi compie un lungo traverso ascendente, ed infine in discesa raggiunge la cappelletta della Madonna del Carmine (q. 746 m). Si prosegue poi la discesa su sentiero sassoso ben marcato e segnalato da 3 bolli rossi, con numerose svolte, fino a raggiungere una rete parasassi, dove il sentiero si trasforma in una pista. Si continua ora in lieve discesa, a sinistra di questa rete e si arriva ad un bivio, presso dei muretti in cemento, sui quali sono riportate delle indicazioni in vernice. Qui si tralascia a sinistra la pista per Laorca e si prende a destra il sentiero per Rancio.
Poco più in basso, ad un nuovo bivio, si prende a sinistra e poco dopo ci si immette, verso destra, su di una stradina inizialmente sterrata ma che ben presto diventa asfaltata. Si affronta un primo tornante sinistrorso, poi un lungo traverso verso E con qualche curva. Quindi, in prossimità di un bivio, la strada inizia a scendere molto ripida. Dopo un paio di tornanti si arriva al suo termine, dov’è posta una sbarra sempre aperta e ci si immette in una larga piazza, siamo così giunti alla località di Rancio Superiore. Si imbocca ora, a destra della piazza, una gradinata acciottolata che scende quasi in linea retta per un centinaio di metri.
Al suo termine si raggiunge una strada asfaltata che si segue sempre in discesa, raggiungendo i quartieri più a N della città di Lecco. Si lascia a destra la costruzione dell’acquedotto cittadino, poi la strada compie una lunga curva verso destra, quindi si scende un poco sulla sinistra. Si segue questa strada fino al primo semaforo, qui si svolta a destra, sulla via Pasubio e circa 100 metri dopo, si prende la seconda strada sulla sinistra, la Via A. De Gasperi. Si scende lungo questa strada per circa 250 metri e si arriva al parcheggio presso il piazzale dei Cappuccini (mezz'ora dalla sbarra sempre aperta).


Note:

Le immagini della relazione: Monte San Martino, possono fornire utili indicazioni.


© VieNormali.it

Via Normale Vetta San Vittore - Traverso attrezzato sopra il lago
Via Normale Vetta San Vittore - Immagine ripresa dalla vetta del Monte San Martino
Via Normale Vetta San Vittore - Panorama di vetta, sulla città di Lecco
Traverso attrezzato sopra il lago Immagine ripresa dalla vetta del Monte San Martino Panorama di vetta, sulla città di Lecco

Zoom immagini: passare col mouse sopra le immagini per vedere un ingrandimento (attendere il completo caricamento della pagina).

Revisione: relazione rivista e corretta il 24/01/2019 dalla redazione di VieNormali.it

  

Carte escursionistiche sulle Prealpi:



Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali
   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Dolomiti di Brenta Dolomiti di Brenta

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna

Stubai - Piccozza da piolet-traction

Piccozza per canali di neve e pareti nord e creste di misto.

Ottima per salite su ghiaccio e misto classiche, pareti nord, canali ripidi.

Un prezzo del genere per una piccozza da piolet-traction non si trova!

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer