Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte Re di Castello - Cresta Ovest - 2891 m


Relazione della salita - Cima n° 3146


Via Normale Monte Re di Castello - Cresta Ovest

Lungo la cresta W del Monte Re di Castello, all’alba
Regione: Lombardia (BresciaItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Adamello

Provincia: Brescia

Punto di partenza: Case di Val Paghera (q. 1216 m)

Versante di salita: W

Dislivello di salita: 1675 m - Totale: 3350 m

Tempo di salita: 6,15 h - Totale: 11,00 h

Periodo consigliato: estate

Punti di appoggio: Rifugio Maria e Franco (q. 2574 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - A - I - F (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: KOMPASS N. 71 – Adamello La Presanella 1:50000
Autore: Piero V.  Profilo di Piero V. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 20/06/2018
Data pubblicazione: 24/06/2018
N° di visualizzazioni: 880
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
3 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Proposte di trekking e scalate in Lombardia:


Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Breve piramide rocciosa al vertice di lunghe creste, posizionata sullo spartiacque tra la Val di Fumo ad E e il bacino d’Arno ad W. È una delle cime più note e frequentate del settore meridionale dell’Adamello, sia per la facilità d’accesso, dal versante settentrionale o dalla cresta W, sia per il notevole panorama offerto. In vetta sono presenti alcune postazioni militari risalenti alla grande Guerra. Su alcune carte compare ancora la Vedretta di Saviore che ammantava il versante N-NW, rendendo il monte più elegante e attraente, ma è ormai completamente estinta da diversi decenni.
Piccozza e ramponi indispensabili solo ad inizio stagione, quando bisogna aggirare sul versante settentrionale le maggiori asperità della cresta W.


Accesso:

Dal paese di Ceto in Val Camonica, in corrispondenza di un bivio con una fontana e una cappelletta, si seguono le indicazioni di un cartello per Valpaghera. Si sale lungo questa stradina asfaltata, ma stretta e con il fondo sconnesso, per circa 9 km, fino a raggiungere le Case di Val Paghera. Si prosegue poi tra le case fino ad arrivare ad un bivio pianeggiante, dov’è posto un cartello di divieto di transito per entrambe le strade che proseguono. Si parcheggia qui, in uno spiazzo a destra che precede il bivio.


Descrizione della salita:

Al bivio con divieto di transito si imbocca a piedi la stradina lastricata sulla sinistra e in breve si arriva al Rifugio Alpino Val Paghera. Venti metri prima del rifugio si svolta a sinistra e poco più avanti a destra e si prosegue lungo la lastricata per altri 200 metri circa, fino a raggiungere un ulteriore bivio in prossimità di un torrente. Qui si prende ancora a sinistra, attraversando sopra un ponte il torrente. Il vecchio sentiero che risaliva la Valle di Dois è stato cancellato da questa stradina che inizialmente presenta il fondo lastricato, poi in parte sterrato e in parte di nuovo lastricato. Dal ponte sopra citato non vi è più possibilità di sbagliare itinerario, si segue fedelmente la stradina che dopo circa ore 1,20 di cammino conduce a Malga Dois (q. 1720 m) nella valle omonima.
A questa malga la stradina termina, si attraversa allora il torrente sopra un ponticello in legno e da qui fino al rifugio Maria e Franco l’itinerario si mantiene sempre a sinistra del torrente ed è sempre ben segnalato con bandierine di colore bianco e rosso (segnavia 37). Dalla malga si prosegue quindi lungo il pascolo sassoso per un buon tratto. Poi si attraversa una colata di ganda presente in mezzo al solco della valle che qui diventa stretta. Nel prosieguo la valle si allarga e si vanno a risalire i vari gradoni presenti nella parte superiore. Dietro il primo è situato il Lago delle Pile (q. 2187 m vedi 1a immagine di dettaglio della relazione Cima Dernal). Da qui il rifugio è già ben visibile, in alto e in mezzo alla sella, ma è ancora ben lontano da raggiungere.
Si aggira il lago sulla sinistra e si prosegue a lungo su terreno viepiù sassoso, seguendo sempre i segnali, fino a giungere nella conca sottostante il rifugio, che si presenta nevosa fino a stagione inoltrata. Ci attende un ultimo e non breve strappo che è abbastanza ripido e un po’ faticoso, ma al suo termine si arriva finalmente al Rifugio Maria e Franco (q. 2574 m) al Passo Dernal (circa ore 4,30 dalla partenza). Per raggiungere la vetta, distante ancora 317 metri di dislivello e ore 1,30/1,40 di cammino, si offrono due possibilità.
La via più semplice (EE) è di seguire i segnali che dal rifugio portano ad aggirare a N la Cima Dernal e a proseguire lungo il detritico versante NW del Monte Re di Castello, fino in vetta, itinerario ben individuabile anche in presenza di neve. La seconda via, quella più interessante, sebbene facile (F), è di seguire i segnali per 10/15 minuti, poi abbandonarli e, senza via obbligata (vedi immagine principale della relazione Cima Dernal), salire per detriti e blocchi accatastati, senza alcuna difficoltà, per il versante NW fino alla Cima Dernal. Da qui, si segue la cresta verso E, scavalcando i blocchi e aggirando spesso a sinistra (nord) le maggiori asperità, fino a raggiungere un’anticima e poi la vetta sormontata da un’alta croce.


Discesa:

Per una delle due varianti di salita.


Note:

L´itinerario è abbastanza lungo e con un dislivello di tutto rispetto, da prendere quindi in considerazione il pernottamento al Rifugio Maria e Franco.


© VieNormali.it

Via Normale Monte Re di Castello - Cresta Ovest - Facili passaggi lungo la cresta W
Via Normale Monte Re di Castello - Cresta Ovest - Il tratto finale
Via Normale Monte Re di Castello - Cresta Ovest - La croce di vetta
Facili passaggi lungo la cresta W Il tratto finale La croce di vetta

Zoom immagini: passare col mouse sopra le immagini per vedere un ingrandimento (attendere il completo caricamento della pagina).

Revisione: relazione rivista e corretta il 25/06/2018 dalla redazione di VieNormali.it

  

Carte escursionistiche sulle Alpi Occidentali:



Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Ciaspolata a Pousa Marza

Ciaspolata a Pousa Marza
Con le ciaspe a Pousa Marza
Regione: Veneto - Passo Tre Croci
Data: da concordare   Durata: 3 h   Difficoltà: E

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer