Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Cima della Sciura - 2508 m


Relazione della salita - Cima n° 3132


Via Normale Cima della Sciura

L’itinerario di salita alla Cima della Sciura
Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Prealpi Lombarde - Gruppo Alpi Orobie

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Tartano, località Piana (q. 1282 m)

Versante di salita: W

Dislivello di salita: 1226 m - Totale: 2452 m

Tempo di salita: 3,15 h - Totale: 6,15 h

Periodo consigliato: da maggio a ottobre

Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero e traccia solo in parte segnalati
Difficoltà:   EE - (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: KOMPASS N. 105 – Lecco Valle Brembana 1:50000, COMUNITÀ MONTANA VALTELLINA DI MORBEGNO – Val Tartano 1:25000
Autore: Piero V.  Profilo di Piero V. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 18/05/2018
Data pubblicazione: 20/05/2018
N° di visualizzazioni: 433
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Proposte di trekking e scalate in Lombardia:


Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Le cime più elevate della Val Tartano, contrariamente alla norma, non si trovano sulla catena principale delle Orobie, ma su quella laterale che dal Monte Cadelle si stacca verso NNW e che divide per l’appunto la Val Tartano ad occidente, dalla Val Madre ad oriente. La Cima della Sciura è la terza più elevata di tutta la valle, inferiore solo di pochi metri al vicino Monte Seleron e alla Cima Vallocci, eppure su molte carte, inspiegabilmente, non è né quotata né nominata. È quindi una cima poco conosciuta e anche poco frequentata, rivalutata in parte dall´uscita delle ultime guide escursionistiche e alpinistiche. Data la considerevole altezza offre un bellissimo panorama di vetta, sulle cime della valle, su gran parte delle Orobie e sul versante retico, dal Gruppo del Masino a quello del Bernina. L’itinerario proposto qui di seguito non è riportato da nessuna guida, ma è facile da individuare ed è alla portata di ogni buon escursionista. La cresta W della montagna, dove si svolge l’ascesa, è larga ed erbosa, gli ultimi 50 metri sono solamente un po’ ripidi ma si superano anch’essi senza particolari difficoltà.


Accesso:

Provenendo da Morbegno, si lascia sulla destra la località di Talamona e, prima di attraversare il ponte sull’Adda, seguendo le indicazioni per la Val Tartano, si abbandona la statale 38 e si svolta a destra. La strada, abbastanza stretta, risale la valle con numerosi tornanti, raggiunge Campo e poi il paese di Tartano. Da qui si prosegue sulla carrozzabile della Val Lunga e circa 200 m dopo l’abitato di Piana, in un tratto rettilineo, si arriva ad una galleria paravalanghe. Si parcheggia a destra, nel largo spiazzo che precede la galleria.


Descrizione della salita:

Venti metri prima della galleria il muro a monte della strada e interrotto da una rampa cementata da sinistra a destra, il sentiero segnalato da alcune bandierine di colore rosso e bianco inizia qui. Dapprima si sale nel rado bosco con alcune svolte, seguendo dei bolli rossi, poi si traversa a destra uscendo sopra una cengia rocciosa, in vista della cascata formata dal torrente di questa ripida valle. La traccia, sempre ben evidente, prosegue ora in un canale secondario incassato tra pareti rocciose, a sinistra della cascata, serpeggiando nella boscaglia. Da questo ripido canale si esce verso destra, si sale per un buon tratto, poi si va ad attraversare il torrente principale. Si prosegue ora lungo il sentiero, sempre ben marcato, che sale con numerose svolte nel bosco (rari bolli rossi).
Al termine della zona boschiva, dove iniziano i prati, si trova la grande baita di (q. 1735 m). Venti metri prima di raggiungerla si arriva ad un bivio, qui si tralascia il sentiero principale con i segnali che sale sulla sinistra, al limite tra il bosco e i prati e si raggiunge, verso destra, questa grande baita, al limite inferiore dei prati. Si prosegue ora senza sentiero sul ripido prato alle spalle della baita. Poco sopra, verso sinistra, si potrà notare un primo rudere al limite fra il prato e il bosco, Da qui si prosegue ancora lungo il prato e 50 m sopra si arriva ad un secondo rudere, una grande baita completamente diroccata (vedi 1a immagine di dettaglio). L’ampio prato soprastante è attraversato in orizzontale da due file di muretti in pietre.
Sempre lungo il prato bisogna superare il primo muretto e poi, leggermente verso destra, ad una cinquantina di metri, bisogna raggiungere il secondo muretto. Dietro quest’ultimo c’è una stalla e a sinistra una larga fontana per l’abbeveraggio degli animali. Da questa fontana si risalgono ancora i prati, verso destra. A sinistra essi sono delimitati da una lunga fascia rocciosa trasversale alta 7 o 8 metri. Circa 80 metri sopra la baita con la fontana, si raggiunge quindi un muretto in pietre che delimita il ciglio della valle che si trova a destra. In un punto tale muretto è mancante ed il punto è indicato da un alto ometto di pietre. Qui inizia il sentiero, non segnalato, che attraversa il solco di questa ripida valletta, dentro una fascia boschiva.
Giunti sul lato opposto della valle, la traccia si perde un po’ nella vegetazione del prato ormai libero da alberi, ma con un poco di intuizione la si segue fino a raggiungere, al termine di un traverso pianeggiante nei prati, l’evidente Casera di Canale (q. 1994 m), alla base della cresta W della Cima della Sciura (vedi 2a immagine di dettaglio). Si risale ora questa larga dorsale erbosa, senza percorso obbligato per circa 500 metri di dislivello, appoggiando sempre un poco a destra del filo di cresta e talvolta lungo lo stesso. Gli ultimi 50 metri sono solamente un po’ più ripidi, ma si arriva in vetta senza particolari difficoltà.


Discesa:

Come per la salita.


Note:

La carta della Kompass non è di nessun aiuto, meglio quella Comunità Montana Valtellina di Morbegno, sebbene sia difficilmente reperibile.


© VieNormali.it

Via Normale Cima della Sciura - Immagine ripresa dal secondo rudere
Via Normale Cima della Sciura - Lungo la traversata che conduce alla Casera di Canale
Via Normale Cima della Sciura - Panorama di vetta, verso NNW
Immagine ripresa dal secondo rudere Lungo la traversata che conduce alla Casera di Canale Panorama di vetta, verso NNW

Zoom immagini: passare col mouse sopra le immagini per vedere un ingrandimento (attendere il completo caricamento della pagina).

Revisione: relazione rivista e corretta il 29/05/2018 dalla redazione di VieNormali.it

  

Carte escursionistiche sulle Alpi Occidentali:



Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali

   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna
Alaska con Kailas

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer