Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Cima Rossa - 3095 m


Relazione della salita - Cima n° 3019


Via Normale Cima Rossa

Immagine ripresa da SW
Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Cima di Piazzi

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Baite Redasco (q. 1976 m)

Versante di salita: SW

Dislivello di salita: 1120 m - Totale: 2240 m

Tempo di salita: 3,30 h - Totale: 7,00 h

Periodo consigliato: estate, inizio autunno

Punti di appoggio: Nessuno.
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Senza traccia
Difficoltà:   EE - (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: KOMPASS N. 96 – Bormio, Livigno, Valtellina 1:50000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 04/07/2017
Data pubblicazione: 07/07/2017
N° di visualizzazioni: 506

Introduzione:

Si trova sulla sinistra orografica della Valle Grosina, sulla stessa catena delle Cime di Redasco. La via normale proposta dal versante e la cresta SW offre un interesse puramente panoramico, dato che non presenta alcuna difficoltà. Solamente lunghe distese di detriti e pietraie da risalire. In presenza di neve è comunque consigliabile avere al seguito piccozza e ramponi, data la ripidezza degli ultimi cento metri.
Percorso completamente sprovvisto di segnaletica.


Accesso:

A Grosio, seguendo le indicazioni, si prende la strada per la Val Grosina e si sale fino a Eita (q.1703 m). Da qui si continua sulla strada asfaltata che scende ad attraversare il torrente Roasco. Dopo il ponte si svolta a destra e si prosegue per un centinaio di metri in prossimità della riva del fiume. Poi la strada compie un paio di tornanti, diventa sterrata e continua con un lungo traverso ascendente in direzione SSE, fino ad un tornante, dove c’è un bivio. Si prende a destra (cartello indicatore in legno). La sterrata prosegue sempre in direzione SSE fino a raggiungere le prime baite di Redasco. Poco più avanti si parcheggia nello spiazzo antistante una piccola chiesetta in pietre, dedicata alle vittime di tutte le guerre.


Descrizione della salita:

Dal parcheggio ci si incammina lungo la stradina sterrata che subito dopo presenta, in prossimità di un tornante, un tratto con il fondo cementato. Si prosegue lungo questa stradina che passa dalle baite superiori di Redasco, compie alcuni tornanti e termina presso una piccola piazzola, all’inizio della Val Quintena. Ora, se si osserva all’orizzonte, in direzione E, si potranno notare due alti ometti di pietre, un po’ distanti tra loro, che segnalano il Passo Quintena. Ci serviranno come punto di riferimento lungo questo primo tratto di salita.
Dalla piazzola dove termina la strada si stacca una labile traccia che sale inizialmente sulla sinistra (salendo) del Rio di Quintena. Ben presto essa si perde nella vegetazione e allora bisogna salire a vista lungo il pascolo, sempre in prossimità del torrente. Un centinaio di metri prima di raggiungere i due ometti di pietre del valico, si inizia a salire a sinistra, lungo i prati e poi dentro un piccolo avvallamento, fino a raggiungere il pianoro dove è stata ripresa la prima immagine di dettaglio.
La fascia rocciosa che ci troviamo davanti, viene aggirata sulla sinistra, risalendo un ripido pendio erboso. Giungiamo in questo modo in un largo pianoro acquitrinoso, dove un tempo esisteva la pozza di (q. 2532 m). Da qui si risale in direzione NE il lungo vallone completamente detritico e dal percorso decisamente monotono, che divide il Dosso dell’Oca dalla Cima Rossa. Al suo termine si raggiunge una specie di sella sulla cresta SW della nostra montagna, a circa (q. 2900 m). Senza alcuna difficoltà si risale l’ampia cresta che conduce, prima alla spalla (q. 2990 m) e poi, su detriti e pietraie un po’ più ripide, alla vetta.


Discesa:

Come per la salita.


Note:

Su alcune carte della Kompass la montagna è erroneamente nominata Cima Rosso.


© VieNormali.it

Via Normale Cima Rossa - In salita
Via Normale Cima Rossa - Gli ultimo 100 metri, dalla spalla (q. 2990 m)
Via Normale Cima Rossa - Panorama di vetta sulle Cime di Redasco
In salita Gli ultimo 100 metri, dalla spalla (q. 2990 m) Panorama di vetta sulle Cime di Redasco

Zoom immagini: passare col mouse sopra le immagini per vedere un ingrandimento (attendere il completo caricamento della pagina).
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

Revisione: relazione rivista e corretta il 07/07/2017 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Kamchatka con Kailas

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer