Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Sasso Grande - Nibbio - 880 m


Relazione della salita - Cima n° 2968


Foto via normale Sasso Grande - Nibbio non disponibile Regione: Piemonte (VerbaniaItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Lepontine - Gruppo Laurasca

Provincia: Verbania

Punto di partenza: Nibbio (q. 208)

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 672 m - Totale: 1344 m

Tempo di salita: 2,00 h - Totale: 3,15 h

Periodo consigliato: tutto l'anno

Valle: Val Ossola - Altre cime della Val Ossola
Punti di appoggio: Nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia con ometti
Difficoltà:   EE (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: Cartine Zanetti - Parco Val Grande 1:30000
Autore: Guido C.  Profilo di Guido C. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 29/12/2016
Data pubblicazione: 30/12/2016
N° di visualizzazioni: 1061
N° voti: 1 - Voto medio: Voto 5 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
2 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Proposte di trekking e scalate in Piemonte:


Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Già l’accoppiata di termini quali “Nibbio” e “Sasso Grande” suscita un che di timore, o comunque reverenza. E non a caso perché le svettanti cime del primo baluardo della Val Grande manifestano tutta la loro audacia ed asprezza. Una salita di impegno, in ambiente selvaggio che sa mettere soggezione.


Accesso:

Percorrendo la A26 (Gravellona Toce) si esce a Mergozzo e si prosegue diritto voltando a sinistra all’incrocio (direzione Cuzzago). Subito incontriamo la freazione Bettola, poco oltre Nibbio. Percorrere via Bozzetti, sulla destra, proseguire lungo la strada sterrata alle spalle di una fontana, sino al parcheggio alberato.


Descrizione della salita:

Si sale direttamente dal parcheggio su traccia molto ripida e si scende nel torrente (corda sospesa per aiutarsi) che si traversa in direzione dei ben visibili segni di vernice bianca. Si risale la sponda opposta aiutati da alcuni gradini metallici e si segue il sentiero che conduce alla mulattiera militare della Linea Cadorna (ad un primo bivio tenere la destra e salire). Nei pressi sono state ripulite alcune vie di arrampicata. La mulattiera è molto interessante, perché costituita da tornanti molto stretti sorretti da poderosi muraglioni. La mulattiera termina dopo aver attraversato una buia galleria. Qui finisce il percorso più facile, adatto a tutti. Chi volesse continuare si armi allora di molta audacia: si prosegue nel bosco di faggi, castagni e betulle, salendo molto ripidamente a un ripiano dove si trovano dei ruderi (493 m, Mott di Pultrusutt), si traversa più avanti sulla sinistra nei pressi di una piccola frana e si raggiungono i resti di un altro alpetto (641 m). Il sentiero prosegue traversando il fianco della montagna in direzione di Cuzzago, per aggirare il salto di roccia soprastante; si arriva in un canalino erboso molto ripido che si risale fino ad un poggio panoramico (820 m circa). Si continua percorrendo la traccia di sentiero a volte labile, ma qua e là aiutati da provvidenziali ometti ed alcuni sbiaditi bolli bianchi (per la verità sempre più radi man mano che ci si alza di quota). Si transita ai piedi della parete rocciosa terminale del Sasso Grande, verso sinistra, sino ad incontrare una deviazione: a sinistra proviene una traccia con bolli rossi, a destra si risale un ulteriore canalino a tratti roccioso che conduce ad un altro pianoro erboso. Si prosegue infine verso destra sino alla croce lignea che definisce la vetta del Sasso Grande.


Discesa:

Come per la salita. Oppure si può compiere un giro ad anello. Tornati al bivio appena descritto si seguono a destra i bolli rossi (faccia a valle). Il percorso, purtroppo bisogna ammetterlo, è interessante soltanto ai fini di un allenamento all´equilibrio e al coordinamento, perché di fatto non offre, seppur sia tracciato in un bell’ambiente selvaggio e naturale, grandi soddisfazioni in quanto a paesaggi o varietà. Si scende in un fitto e ripidissimo bosco di castagni, faggi e brughi, sempre attenti ai segni a vernice. Si attraversa il greto di un torrente risalendo sulla sponda opposta orografica. La traccia, molto labile, rimane in costa, a tratti esposta e sbuca infine sulla strada militare che sale da Cuzzago. La si percorre: seppure non in buono stato è molto distensiva, se equiparata a quanto abbiamo appena percorso. Poco oltre si ignorano le paline sulla destra, proseguendo diritti ed arrivando nei pressi di una azienda di lavorazione dei graniti. Da qui si può raggiungere la provinciale e rientrare a Nibbio; oppure si può cercare una traccia, proseguendo in costa verso est e rientrando esattamente da dove siamo partiti.


Note:

Il percorso nel bosco è davvero molto impervio e sdrucciolevole. La traccia a volte incerta. Dal Sasso Grande si può proseguire oltre per il Mot Gianin a 1069 m. Qui la traccia non è più visibile: solo qualche rarissimo bollo rosso sbiadito guida la salita. Il sottoscritto, più che seguire i bolli ha deciso di affidarsi all´intuizione cosa che, come sovente succede, lo ha portato ad una cinquantina di metri dalla meta, ma non gli ha permesso di raggiungerla!


© VieNormali.it


Revisione: relazione rivista e corretta il 30/12/2016 dalla redazione di VieNormali.it

  


Mappa su Google:



Carte escursionistiche sulle Alpi Occidentali:



Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


A piedi in Alta Val Chisone  A piedi in Alta Valle Susa  Cento salite in Alta Val Susa e Val Sangone  Montagne di Valsusa  Sentieri in Ossola e Valsesia  Trekking sulle Alpi di Torino  A piedi in Piemonte - Vol. 1  A piedi in Piemonte - Vol. 2
Alta Valsesia  Val Bognanco  Val Divedro  Val Formazza  Val Formazza  Valle Antrona  Valle Anzasca Est  Valle Anzasca Ovest
Valsesia Nord Est  Valsesia Nord Ovest  Valsesia Sud Est  Valsesia Sud Ovest  Alpe Devero  Monte Rosa  Val Formazza  Valsesia 
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...
   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Iter Edizioni - Itinerari più belli

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna

YiLianDa - Pantaloni softshell da uomo

Pantaloni in stile classico dalla vestibilità perfetta, realizzati in materiale resistente con lavorazione di qualità. Morbido interno in softshell, buona elasticità, inserto in corrispondenza delle ginocchia e tasche laterali. Antistatici, resistenti all'abrasione e allo sporco, impermeabili, ad asciugatura rapida, antibatterici, traspiranti e antivento.

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer