Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Piz Platta - Nuova via normale - 3392 m


Relazione della salita - Cima n° 2934


Via Normale Piz Platta - Nuova via normale

Tratto terminale del Pizza Platta con a in rosso la via nuova e in blu quella vecchia
Regione: Estero (EsteroSvizzere

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Avers

Provincia: Estero

Punto di partenza: Cresta d´Avers (q. 1960 m)

Versante di salita: S-W-SW

Dislivello di salita: 1500 m - Totale: 3000 m

Tempo di salita: 5,00 h - Totale: 9,00 h

Periodo consigliato: fine estate

Valle: Valle Avers - Altre cime della Valle Avers
Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EEA - A - I+ - F+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: www.geo.admin.ch
Autore: Foto non presente Giorgio L. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 25/09/2016
Data pubblicazione: 09/10/2016
N° di visualizzazioni: 2518
N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna

Guarda tutte le proposte delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Questa relazione propone una via di salita più facile e soprattutto meno esposta al pericolo di caduta di pietre e quindi più sicura. Ricalca all’incontrario la via descritta da Piero Vardinelli nella sua normale al Piz Platta e propone una variante importante all´ultimo tratto di salita. La totale scomparsa di neve nel canalone S e le frane cadute negli ultimi anni hanno reso tale percorso molto pericoloso. Noi l´abbiamo percorso in salita, seguendo le indicazioni, ma con grande attenzione, apprensione e fatica. Il tratto terminale della salita si svolge per un tratto lungo la cresta SW e poi in piena parete S lungo camini e cenge facili, senza dover mettere le mani sulla roccia, ma con piede saldo ed assenza di vertigini. Il Vadret dela Platta sotto il Taelinhorn è diviso, nella parte alta sotto la cresta, da una larga fascia di massi e blocchi accatastati, per cui i ramponi occorrono solo ad inizio estate.


Accesso:

Vedere la relazione del Piz Platta di Piero Vardinelli (n. 1560). Si parcheggia in un comodo spiazzo al termine del paese di Cresta d´Avers.


Descrizione della salita:

Dal parcheggio si torna indietro per un centinaio di metri per prendere, sulla destra, il sentiero segnalato che riporta Taelinfurgga e il lago Badenseen. Superato con alcuni tornanti un ripido dosso, ci si inoltra, con moderata pendenza, nella valle di Taeli sotto le belle pareti calcaree dell´Inner Wissberg in un ambiente molto selvaggio e la vista, guardando a SW, del Pizzo Stella con il suo ghiacciaio, il Groppera, l´Emet, il Tambò ed il Suretta. Arrivati nella conca di Buell (quota 2514 m) si seguono le indicazioni ed il sentiero per il lago di Badenseen. Qui si piega a NE, in direzione della Fuorcla Bercla seguendo la traccia ed i numerosi ometti, per risalire il conoide che scende dalla forcella; prima diritti per il pendio poi a zig zag fini a sbucare alla Fuorcla Bercla (2917 m). Dalla forcella si sale in direzione N tenendosi a destra della cresta che scende dal Taelinhorn sempre per traccia ed ometti. La cresta termina a quota 3100 circa appena sotto la vetta del Taelinhorn 3164 m, la cui vetta si può raggiungere in poche minuti per la facile cresta S. Qui appare finalmente la nostra meta: il Piz Platta con la sua parete S apparentemente irraggiungibile. Si continua in quota su blocchi e sfasciumi seguendo sempre i numerosi ometti, per poi perdere alcuni metri per stare sotto la falda superiore del ghiacciaio. Si traversa per blocchi e sfasciumi sempre sotto la cresta che unisce il Taellinhorn e le quote 3140 e 3201. Fra le due si incontra una forcella con ometto che segnala l’uscita della via di salita descritta da Piero Vardinelli. Sempre stando appena sotto la cresta si perviene all´intaglio da cui parte la nuova via di salita. Sempre seguendo gli ometti e facendo un poco più d’attenzione, si risalgono prima dei caminetti che portano leggermente verso destra per poi imboccare una cengia che, in diagonale, taglia la parete S del Piz Platta. La cengia è larga, ma esposta, per cui fare attenzione. Al termine della cengia ci si ritrova sulla cupola terminale, si piega a sinistra in direzione NW e per blocchi e sfasciumi si perviene alla croce di vetta,


Discesa:

Come per la salita.


Note:

L´ascensione si svolge in un ambiente naturale di grane bellezza e maestosità. Dalla vetta solo cime e valli disabitate. Il tutto in una perfetta solitudine, la sola Valle Avers con i suoi piccoli paesi e con più mucche al pascolo che esseri umani ripaga delle due ore e trenta di auto. Come già scritto questa via può essere considerata la normale in quanto più facile, meno faticosa e meno soggetta a pericoli. I ramponi servono solo ad inizio estate. A stagione avanzata non si tocca quasi più neve. Il percorso è leggermente più lungo ma meno faticoso.


© VieNormali.it

Via Normale Piz Platta - Nuova via normale - Conca di Buell con indicazione per Bodenseen
Via Normale Piz Platta - Nuova via normale - Il Taellinhorn con Fuorcla Berca a sinistra
Via Normale Piz Platta - Nuova via normale - La cengia sotto la vetta
Conca di Buell con indicazione per Bodenseen Il Taellinhorn con Fuorcla Berca a sinistra La cengia sotto la vetta

Zoom immagini: passare col mouse sopra le immagini per vedere un ingrandimento (attendere il completo caricamento della pagina).

Revisione: relazione rivista e corretta il 09/10/2016 dalla redazione di VieNormali.it

  


Mappa su Google:



Carte escursionistiche sulle Alpi Occidentali:



Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli
   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna

Assicuratore Click Up Climbing Technology

Il CLICK UP è un assicuratore a frenata manuale progettato per l'arrampicata in falesia, utilizzabile con tutte le corde singole da 8.6 a 10.5 mm. Compatto e leggero, consente di assicurare un arrampicatore da primo e in top-rope manovrando la corda con entrambe le mani, e di calarlo. Permette di dare corda in modo veloce e senza intoppi e di arrestare una caduta trattenendo il lato libero della corda.


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer