Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte Faloria - Ferrata Sci Club 18 - 2145 m


Relazione della salita - Cima n° 2810


Foto via normale Monte Faloria - Ferrata Sci Club 18 non disponibile Regione: Veneto (BellunoItaliane

Alpi e Gruppo: Dolomiti - Alpi Dolomitiche - Gruppo Sorapìs

Provincia: Belluno

Punto di partenza: Chalet Lago Scin (q. 1340 m)

Versante di salita: W

Dislivello di salita: 830 m - Totale: 1800 m

Tempo di salita: 2,45 h - Totale: 4,30 h

Periodo consigliato: primavera - autunno

Valle: Alta Valle del Boite - Altre cime della Alta Valle del Boite
Punti di appoggio: Rif. Faloria (2133 m)
Tipo di via: Via ferrata
Tipo di percorso: Via ferrata
Difficoltà:   EEA - AR - IV+ - D (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: TABACCO N. 03 - Dolomiti Ampezzane 1:25000
Autore: Enrico N.  Profilo di Enrico N. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 06/08/2014
Data pubblicazione: 28/10/2015
N° di visualizzazioni:
N° voti:

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna disponibili per questa cima:


Vai all'elenco completo delle Guide Alpine/Accompagnatori di Media Montagna


Introduzione:

Il Monte Faloria accoglie forse il più importante comprensorio sciistico del cortinese, grazie al magnifico e pascolivo versante settentrionale che garantisce pressochè lungo tutto l´inverno neve buona per ottime sciate. Anche d´estate questo versante risulta molto frequentato dagli escursionisti, mentre decisamente più ostico è il versante sudoccidentale, che si affaccia con ripide pareti rocciose sulla conca dove sorge Cortina. Da pochi anni lungo queste pareti è stata realizzata un´ interessante ferrata, che risulta tutt´ora fra le dieci più difficili d´Italia.


Accesso:

Dall´ abitato di Cortina, si risale per 4 km circa lungo la strada diretta al Passo Tre Croci fino ad arrivare al caratteristico laghetto e ristorante di Scin, dove si parcheggia. Da qui seguire il sentiero 210 che in falsopiano nel bosco conduce in venti minuti circa alla stazione intermedia della funivia del Faloria, precisamente in località Mandres (1450 m). Da qui si seguono i segnavia per la Ferrata Sci Club che si raggiunge in mezz´ora circa fra pini mughi e arbusti.


Descrizione della salita:

L´attacco della ferrata risulta in un certo senso già selettivo, in quanto presenta fin da subito la tipica verticalità che caratterizza tutta la via: nonostante questo, sui primi caminetti e nelle prime placche si trovano numerosi appoggi, anche artificiali (staffe). Una seconda placconata risulta invece più ostica e va affrontata con più attenzione servendosi talvolta anche del cavo, sempre ben teso. I successivi metri di ferrata vedono un´alternarsi di pareti e piccoli traversi e cenge, nei quali domina la verticalità ma la roccia calcarea offre comunque ottimi appigli. Si raggiunge quindi una zona dove la roccia diventa meno aderente e appigliata, nella quale la trazione del cavo risulta spesso indispensabile. Si superano alcuni spigoli ostici e un tetto, che si supera con una scaletta un po´ strapiombante. Superato questo tratto chiave, altre roccette vanno affrontate con attenzione, prima di giungere su un ampia cengia che consente di rifiatare e godersi il panorama sulla conca ampezzana e sulla stazione a monte della funivia, che sembra vicina. Sembra, perchè alla fine della cengia ci si presenta di fronte un alto spigolo, che viene affrontato un po´ scomodamente grazie all´aiuto di alcune staffe e che impressiona per la sua esposizione. Terminato questo tratto la roccia diventa tipicamente dolomitica e quindi decisamente più friabile e gli ultimi venti minuti di ferrata si affrontano fra pulpiti e piccole guglie esposte e sfasciumate. Con l´aiuto di un tronco si affronta l´ultima paretina e si arriva così al termine di questa impegnativa ferrata, che ha decisamente messo a dura prova più la forza delle braccia e i nervi che la tecnica di arrampicata. Dallo sbocco della via, cinque minuti a sinistra fra facili sentieri conducono al rifugio Faloria.


Discesa:

Dal rifugio si segue per un tratto il sentiero percorso alla fine della ferrata e si prosegue dritti (segnavia 212) fino ai resti di un avamposto militare. Da qui il sentiero scende ripido in una fitta mugheta e con l´aiuto di alcuni cavi porta in un´ ora scarsa a Mandres, dalla quale tornare facilmente al lago Scin con il sentiero percorso all´andata.


Note:

Ferrata difficile e per esperti, più faticosa che tecnica dato che risulta una vera e propria prova di forza. Interessanti gli insoliti scorci su Cortina, spesso "arricchiti" dal passaggio a pochi metri dalla parete della funivia. Itinerario tutto sommato molto gradevole e avvincente, meno rilevante la meta.


© VieNormali.it


Revisione: relazione rivista e corretta il 29/10/2015 dalla redazione di VieNormali.it

  


Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Dolomiti:


Camminare  Scialpinismo e ciaspole Pale San Martino  Vie Normali Dolomiti - I 3000 delle Dolomiti  Marmolada e San Pellegrino  Dolomiti di Fiemme e Fassa  Vie Normali 111 Cime Dolomiti attorno a Cortina  Ferrate nelle Dolomiti Centrali  Ferrate nelle Pale di San Martino
Escursionismo consapevole in Dolomiti  Escursioni a Cortina e Misurina  Ferrate nelle Dolomiti Bellunesi  Escursioni ad Anello nelle Dolomiti Occidentali  Escursioni a Madonna di Campiglio  Via delle Bocchette e Ferrate del Brenta  Vie ferrate dell'Alto Garda  Dolomiti Oltre Piave
Vie ferrate Cortina Ampezzo  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 1  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 2  IV Grado - Dolomiti Orientali 1  IV Grado - Dolomiti Orientali 2  Dolomiti di Brenta - Val d'Ambiez  Dolomiti di Brenta Vol. 2  Dolomiti di Brenta Vol. 3
Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali  Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali  Dolomiti Photo  Dolomiti UNESCO a tavola  DoloMITICHE Opere d'arte a cielo aperto  Freeride e Scialpinismo in Sella e Sassolungo  Sci Ripido e Scialpinismo - I 3000 delle Dolomiti  Scialpinismo e ciaspole nelle Dolomiti di Brenta
Scialpinismo e Freeride nel Gruppo della Marmolada  Scialpinismo Freeride e Ciaspole nelle Pale di San Martino  Wild Dolomiti  Scialpinismo in Comelico - Sappada  Dolomiti - Sentieri dedicati  Dolomiti  Dolomiti di Sesto (vol. 1)  Dolomiti di Sesto (vol. 2)
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Mountain Bike in Val di Fassa - Francesco Cappellari
           >> Roccia d'Autore - Emozioni Dolomitiche - Stefano Michelazzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 1 - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 2 - Emiliano Zorzi
           >> Bruno Detassis e le sue vie - Omar Oprandi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Occidentale - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Orientale - Emiliano Zorzi
           >> Ferrate a Cortina
           >> Moiazza - Roccia tra luce e mistero
           >> Croda Rossa d'Ampezzo
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 1)
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 2)
           >> Dolomiti Monte Cristallo
           >> Preti - Duranno
           >> Sorapís e Marmarole Occidentali
           >> VieNormali delle Dolomiti - Marmolada - R. Ciri
           >> Vie e vicende in Dolomiti - Ivo Rabanser, Orietta Bonaldo
           >> Dolomiti - Giorni Verticali - Stefano Ardito
           >> Pale di San Martino - Samuele Scalet, con Sebastiano Zagonel, Tullio Simoni, Mariano Lott, Duilio Boninsegna
           >> Scialpinismo in Tirolo - Roberto Iacopelli
           >> Marmolada - Parete Sud - Maurizio Giordani
           >> Tre Cime - Erik Svab, Giovanni Renzi
           >> Sulle tracce di pionieri e camosci - Vittorino Mason
           >> Camminare - Samuele Scalet
           >> 111 Cime attorno a Cortina
           >> 3000 delle Dolomiti
           >> Dalle ciaspole al telemark
   Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Cresta dell'Oreste = Cima Pietragrande + Vagliana

Cresta dell'Oreste = Cima Pietragrande + Vagliana
A fil di cielo nelle Dolomiti di Brenta
Regione: Trentino Alto Adige - Dolomiti di Brenta
Data: da concordare   Durata: 6 h   Difficoltà: PD+


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer