Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte Pescofalcone / Pesco Falcone - 2657 m


Relazione della salita - Cima n° 1957


Via Normale Monte Pescofalcone / Pesco Falcone
La cresta rocciosa del Pescofalcone
Regione: Abruzzo (PescaraItaliane

Alpi e Gruppo: Appennini - Appennino Centrale - Gruppo La Maiella

Provincia: Pescara

Punto di partenza: Guado Sant´Antonio (q. 1225 m)

Versante di salita: N

Dislivello di salita: 1430 m - Totale: 2860 m

Tempo di salita: 4,00 h - Totale: 7,45 h

Periodo consigliato: primavera - autunno

Punti di appoggio: Rif. Barrasso (q. 1542 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero e traccia solo in parte segnalati
Difficoltà:   EE (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: IL LUPO - Majella 1:25000
Autore: Luca B.  Profilo di Luca B. - Altre salite dell'autore
Data della salita: 18/06/2011
Data pubblicazione: 15/07/2011
N° di visualizzazioni: 10925
N° voti: 1 - Voto medio: Voto 5 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
8 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...


Introduzione:

La massiccia mole del Pescofalcone domina, insieme all´Amaro, il versante occidentale della Maiella, ed, insieme al Rotondo ed al Focalone, il versante teatino del massiccio. La faticosa salita è totalmente ripagata dalla bellezza della sua cresta rocciosa e dal panorama, che è vastissimo in ogni direzione: a W sul Morrone e le vette del PNALM, a N sul Gran Sasso, a E sul Rotondo e le retrostanti vette del gruppo, a S sull´Amaro.


Accesso:

Guado Sant´Antonio è raggiungibile in automobile da Roma percorrendo la A24 e la A25 per Pescara. Dal casello di Alanno-Scafa si prosegue per Caramanico Terme e, superatolo, ci si dirige a San Nicolao; da qui si avanza per un paio di chilometri fino all’imbocco di una malridotta stradina asfaltata (sul lato sinistro della via) che termina al parcheggio di Guado Sant´Antonio (q. 1225 m).
L´itinerario si salita parte dalla sterrata che si dirige a S, riconoscibile per l’indicazione per il Rifugio Barrasso (l´altra sterrata, diretta a E, scende nella Valle dell’Orfento e si riconosce per il pannello segnaletico di legno posto al suo avvio).


Descrizione della salita:

Dal parcheggio di Guado Sant´Antonio si segue l´evidente sterrata che si dirige a S, fino al Rifugio Guado Sant´Antonio (q. 1257 m, stazzo con abbeveratoio); da qui il sentiero piega a W, attraversando un fosso, e risale la Macchialonga immettendosi sul tracciato del sentiero n° 15B. Seguendo la traccia che solca il pendio erboso, si guadagna rapidamente quota e si arriva al Rifugio Barrasso (q. 1542 m, 0,45 h dal punto di partenza). L´itinerario prosegue sulla sinistra orografica del fosso che solca il Prato della Corte, con una monotona e faticosa salita senza percorso obbligato (le tracce i sentiero scompaiono) fino a q. 1900 m circa, dove si trova un´ampia conca erbosa delimitata parzialmente da pini mughi, ed appare alla vista il M. Rapina con la retrostante dorsale del Pescofalcone. Seguendo la cresta si aggira la conca sul lato sinistro e, in corrispondenza di un ometto segnavia (q. 2015 m circa) si devia a sinistra seguendo la traccia che attraversa a mezzacosta il versante E del Rapina. Facendosi strada nella fitta distesa di pini mughi (sono presenti radi segnavia sottoforma di nastri bianco-rossi annodati ai rami), si raggiungono le roccette di q. 2153 m e si ritorna in cresta, sul sentiero n° 15B; da qui in poi la salita avviene su fondo sassoso seguendo i poco visibili paletti segnavia di legno. Superati alcuni passaggi con discreta esposizione sul versante W, la cresta si allarga in prossimità dell´anticima N (q. 2627 m, croce metallica) e termina sull´ampia sommità del monte (2,00 h dal Rapina, targa metallica su piedistallo).


Discesa:

Come per la salita.


Note:

Salita faticosa ma molto appagante per gli splendidi ambienti attraversati e le panoramiche di cresta. Come tutte le ascensioni sulla Maiella, richiede un´ottima forma fisica e notevoli scorte di liquidi (non ci sono fonti d´acqua negli ultimi 1000 m di salita).

La cima è inclusa nell´elenco dei 2000 m dell´Appennino, pertanto è oggetto di collezione per gli iscritti al Club2000m.


© VieNormali.it

Via Normale Monte Pescofalcone / Pesco Falcone - Passaggio sulla selletta (q. 2463 m) ai piedi dell´anticima N Via Normale Monte Pescofalcone / Pesco Falcone - Il Monte Amaro visto dalla cima Via Normale Monte Pescofalcone / Pesco Falcone - La targa di vetta
Passaggio sulla selletta (q. 2463 m) ai piedi dell´anticima N Il Monte Amaro visto dalla cima La targa di vetta


Revisione: relazione rivista e corretta il 08/09/2011 dalla redazione di VieNormali.it

  



Trekking del Sassolungo



Mappa su Google:




Carte escursionistiche sulle Appennini:



Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...


Condividi su:




SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Dolomiti di Brenta Dolomiti di Brenta

Libri di montagna


Canyoning Chalamy Classico

Canyoning Chalamy Classico
Divertente torrente per tutti
Regione: Val Aosta - Parco Naturale Monte Avic
Data: da concordare   Durata: 3 h   Difficoltà: T


Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Sampaoli Creazioni

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer