Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Punta Dufour - 4634 m


Relazione della salita - Cima n° 1147


Via Normale Punta Dufour
Dufour e Nordend (destra) viste dalla Zumstein
Regione: Piemonte (VercelliItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Pennine - Gruppo Monte Rosa

Provincia: Vercelli

Punto di partenza: Passo dei Salati (q. 2938 m)

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 1750 m - Totale: 3500 m

Tempo di salita: 9,00 h - Totale: 16,30 h

Periodo consigliato: luglio - settembre

Valle: Valle del Lys - Altre cime della Valle del Lys
Punti di appoggio: Capanna Gnifetti (q. 3657 m) - Capanna Margherita (q. 4556 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - A - III- - AD- (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: KOMPASS N. 88 - Monterosa 1: 50000
Autore: Oliviero Bellinzani Profilo di Oliviero Bellinzani - Altre salite dell'autore
Data della salita: 08/08/2006
Data pubblicazione: 25/09/2009
N° di visualizzazioni: 42900

Introduzione:

Sebbene l´ itinerario proposto, percorso dall´ autore con l´ amico Alberto Zucchetti in condizioni pressoché invernali, sia tecnicamente di poco più difficile della normale dalla Monterosahutte, può comunque a buon diritto ritenersi la normale italiana, ovvero la via più facile per raggiungere dall´ Italia la massima vetta del Monterosa. Se lo si percorre in entrambi i sensi, porta a toccare due volte la Zumstein e pernottando alla Capanna Margherita anzichè alla Gnifetti (scelta molto soggettiva, basata su valutazioni personali), alla fine saranno tre le vette scalate sulle quattro più alte dell´ intero gruppo (Punta Gnifetti, Zumstein, Nordend, Dufour). E ciò la dice lunga sull´ impegno necessario per realizzarlo.


Accesso:

Il Passo dei Salati è raggiungibile in funivia sia da Alagna che da Gressoney. A seconda della propria comodità si può utilizzare indifferentemente l´ uno o l´ altro impianto. NOTA del 01/07/2010 : recentemente è stato aperto un nuovo troncone di funivia che dal Passo dei Salati porta direttamente al Ghiacciaio di Indren, accorciando notevolmente l´ avvicinamento.


Descrizione della salita:

Dal Passo dei Salati si prende la traccia segnalata che risale le pendici meridionali dello Stolemberg per poi contornarne il versante West (tratti attrezzati con canaponi). Scesi al Colle delle Pisse, per sfasciumi si risale a Punta Indren, dove arrivava la funivia di Alagna, ora chiusa. Seguendo i numerosi ometti, si attraversa la pietraia di grossi blocchi e rocce raggiungendo il Ghiacciaio di Indren in forte regresso. Con parcorso ad arco ci si porta alla base dello sperone che vi si affonda e per tracce di sentiero alternate a tratti attrezzati con canaponi e scalini, si sbuca sul pianoro soprastante, da dove è ben visibile la Capanna Gnifetti, che si raggiunge attraversando il Ghiacciaio del Garstelet e superando un ultimo tratto attrezzato . Dalla Capanna si prosegue per la Punta Zumstein (vedi relazione) risalendo al Colle del Lys , quindi traversando sotto a Ludwigshoe, Parrot e Punta Gnifetti sino a portarsi al Colle omonimo. Per ripida crestina nevosa prima ed un canalino di misto poi, se ne raggiunge la vetta (4 ore), avendo così di fronte la cresta da percorrere, che al pari di un gigantesco vomere di roccia e ghiaccio emergente dagli abissi della terra, taglia in due il cielo correndo affilato e scosceso all´ ancora lontana Dufour. Quindi, tenedosi sul versante di Macugnaga (destra), in forte esposizione si scende accosti al filo di cresta sino ad alcune rocce(45/50°). Superatele con breve disarrampicata, ci si sposta sul lato opposto, abbassandosi in diagonale sul fianco del pendio, ora meno ripido, per traversare al colle del Papa una volta alla sua altezza. Dal colle si prosegue di cresta, con bella e facile arrampicata, arrivando ad una prima sommità, dalla quale si scende al colletto successivo per continuare con alterni saliscendi sempre a sinistra dell´ affilatissimo filo o poco discosti, fino alla base della parete terminale, che si affronta sulla sinistra (III), dove si trovano alcuni anelli di sosta. Nel caso fosse innevata, la si affronta direttamente (45°), risalendola sino al suo termine sotto al castello sommitale, che si rimonta portandosi allo spigolo (II+/III-). Un ultimo passo e si è alla vetta Italiana (4633), da dove in breve alla croce (4634).


Discesa:

Come per la salita. In doppia lungo la parete. In alternativa, si può scendere per la normale svizzera alla Monterosahutte, da dove contornare con lungo ed impegnativo percorso la Zumstein, tornando al Colle del Lys, oppure divallare sino alla stazione di Rotenboden (2815), da dove a Zermatt in tramway. In questo caso predisporre una seconda auto per il ritorno.


Note:

Partendo dalla Capanna Gnifetti, l´ ascensione risulta molto lunga ed impegnativa, anche e non solo dal punto di vista fisico, perciò va affrontata con buone condizioni della montagna e meteo stabile. Nel caso si intendesse, invece, pernottare alla Capanna Margherita, risparmiando così un notevole dislivello il secondo giorno, l´ itimerrio è il medesimo sino al Colle Gnifetti, quindi a destra alla Capanna da cui si dovrà ridiscendere fino al colle il mattino successivo (v. relazione Punta Gnifetti). In questo caso, preventivare 3,30 ore ca dalla Margherita alla Dufour. Inoltre, informarsi preventivamente presso le Capanne o la Società Guide di Alagna se i tratti innevati sono già pistati, altrimenti le diffiicoltà risultano maggiori. L´ esposizione è sempre forte, talvolta violenta, soprattutto sul versante di Macugnaga, verso cui precipita la vertiginosa parete est, alta 2500 metri. Quindi, benchè non sia una via estrema, meglio non sottovallutarla.


© VieNormali.it


Salita della Punta Dufour - Oliviero Bellinzani

N° voti: 3 - Voto medio: Voto 2 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
8 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:

Il grande libro dei 4000 delle Alpi


A piedi in Alta Val Chisone  A piedi in Alta Valle Susa  Cento salite in Alta Val Susa e Val Sangone  Montagne di Valsusa  Sentieri in Ossola e Valsesia  Trekking sulle Alpi di Torino  A piedi in Piemonte - Vol. 1  A piedi in Piemonte - Vol. 2
Alta Valsesia  Val Bognanco  Val Divedro  Val Formazza  Val Formazza  Valle Antrona  Valle Anzasca Est  Valle Anzasca Ovest
Valsesia Nord Est  Valsesia Nord Ovest  Valsesia Sud Est  Valsesia Sud Ovest  Alpe Devero  Monte Rosa  Val Formazza  Valsesia 
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer