Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Cima Pizzinversa - 2416 m


Relazione della salita - Cima n° 2683


Via Normale Cima Pizzinversa
Le due Cime Pizzinversa, dalla cresta SE della Cima Meridionale
Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Alpi Orobie

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Fienili Arale (q. 1560 m)

Versante di salita: SE-S

Dislivello di salita: 930 m - Totale: 1860 m

Tempo di salita: 3,30 h - Totale: 6,30 h

Periodo consigliato: estate - inizio autunno

Punti di appoggio: Nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - A - I - F (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: KOMPASS N. 105 - Lecco Valle Brembana 1:50000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 10/05/2015
Data pubblicazione: 16/05/2015
N° di visualizzazioni: 1210

Introduzione:

È la cima più elevata del settore centro-settentrionale della catena montuosa che separa la Valle del Livrio ad oriente, dalla Val Cervia ad occidente. Offre quindi un esteso e interessante panorama circolare. La denominazione “Cima” Pizzinversa non è del tutto appropriata, dato che sono almeno due, come ben afferma una nota guida alpinistica. La Cima Pizzinversa (q. 2416 o 2419 m) riportata sulle carte ufficiali (tranne la Kompass) è quella a meridione, ma più a N e a breve distanza si eleva una seconda cima (circa q. 2420 m). Per poterle distinguere, nella presente relazione saranno nominate Cima Meridionale e Cima Settentrionale. Tuttavia, poco a N di quest’ultima ne esiste una terza, più bassa di una decina di metri. Non presenta comunque caratteristiche tali da poterla considerare come terza cima.
Dal punto di vista escursionistico, la traversata di creste fino alla Cima Settentrionale è abbastanza facile (EE+/F). Il filo roccioso che precede la Cima Meridionale presenta alcuni passaggi di I°, nulla comunque di problematico in assenza di neve. La traversata finale tra le due cime richiede circa mezz’ora ed è facile (EE).
L’immagine principale della traversata: Cima Pizzinversa – Pizzo Pidocchio, può fornire utili indicazioni.


Accesso:

A San Pietro Berbenno si abbandona la S.S. 38 e si seguono le indicazioni per Fusine. Raggiunta questa località in prossimità di un’ampia curva verso sinistra, si tralasciano le strade sulla destra che condurrebbero all’interno del paese e si prosegue sulla strada rettilinea. Raggiunto un successivo incrocio, si svolta a sinistra e circa 1 km più avanti si arriva a Cedrasco. Subito dopo il cartello d’inizio paese, si svolta a destra (cartello Valcervia) e si sale di fianco al torrente Cervio. Al termine di questo tratto rettilineo, si lascia a sinistra la piazzetta della chiesa e si prosegue a destra. Poco più avanti s’imbocca, verso sinistra, la stradina che dopo circa 12 km conduce ai Fienili Arale. L’accesso su questa stradina è consentito previo acquisto del permesso presso qualche bar. Il manto stradale è quasi interamente asfaltato o cementato ed è quindi percorribile da un normale veicolo. È comunque richiesta massima prudenza, dato che la strada è stretta, soggetta a caduta pietre e in alcuni tratti priva di protezioni. Raggiunti i Fienili Arale si parcheggia in un ampio spiazzo, pochi metri sopra la strada.


Descrizione della salita:

Dal parcheggio ci s’incammina lungo la strada sterrata, verso S e poco più avanti, a un bivio, si prende a sinistra. La strada sale gradatamente, oltrepassa alcune baite e casere, compiendo complessivamente 4 tornanti. Cento metri dopo il 4° tornante, sulla sinistra c’è una baita. Poco più avanti, circa venti metri dopo la baita, si abbandona la sterrata e si prende una traccia, non segnalata, che inizialmente sale parallela alla strada, in direzione SE. Dopo una cinquantina di metri essa volge a sinistra, verso monte e, dopo un breve tratto nel prato dove la traccia è poco marcata, si addentra nel bosco.
Il sentiero, ora ben marcato, sale per un centinaio di metri e termina presso la Baita Barech (q. 2003 m), situata al centro di una piccola radura. Da questa baita, seguendo una traccia, si traversa in piano verso destra. In breve si raggiunge una fontana e una vasta radura, dominata all’orizzonte dalla Cima Sasso Chiaro, riconoscibile per le sue rocce di un grigio molto chiaro, da cui deriva il nome.
Con percorso evidente, ma senza traccia, ora si sale lungo i prati, fino ad arrivare a una baita diroccata. Trenta metri sopra c’è un vasto avvallamento che scende dalla Sella (q. 2305 m, né quotata né nominata sulla carta della Kompass) e che divide la Cima Pizzinversa a sinistra, dalla Cima Sasso Chiaro a destra. Il percorso per raggiungere questa sella, a sinistra di alcuni spuntoni rocciosi presenti lungo il filo di cresta, è facile ed evidente, ma senza traccia e un poco ripido nella parte finale. Dalla sella si volge a sinistra e si sale lungo la cresta, che presenta quasi subito alcune rocce che si possono scalare facilmente, oppure aggirare a destra.
Raggiunta una prima sommità, si prosegue lungo la cresta che diventa ben presto affilata e rocciosa, ma non difficile e si compiono alcuni brevi aggiramenti a destra. La parte finale è più semplice e si arriva sulla Cima Pizzinversa Meridionale. Se si vuole raggiungere quella settentrionale, si scende la facile cresta di collegamento, appoggiando un poco sulla desta, fino alla massima depressione tra le due cime. Si risale poi l’altrettanto facile cresta S della Cima Settentrionale, appoggiando sempre a destra del filo e si arriva in vetta.


Discesa:

Abbiamo due possibilità:
1°) Come per la salita.
2°) Lungo la traversata di creste citata nell’introduzione.


© VieNormali.it

Via Normale Cima Pizzinversa - Passaggi rocciosi (I°) appena superati, lungo la cresta SE della Cima Meridionale Via Normale Cima Pizzinversa - La Cima Pizzinversa Settentrionale, dalla Cima Pizzinversa Meridionale Via Normale Cima Pizzinversa - La Cima Pizzinversa Meridionale, dalla Cima Pizzinversa Settentrionale
Passaggi rocciosi (I°) appena superati, lungo la cresta SE della Cima Meridionale La Cima Pizzinversa Settentrionale, dalla Cima Pizzinversa Meridionale La Cima Pizzinversa Meridionale, dalla Cima Pizzinversa Settentrionale

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali

Revisione: relazione rivista e corretta il 15/06/2015 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposte di montagna

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer