Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Piccola Fermeda - Via Normale - 2814 m


Relazione della salita - Cima n° 2037


Via Normale Piccola Fermeda - Via Normale
La Piccola Fermeda col tracciato della Via Normale.
Regione: Trentino Alto Adige (BolzanoItaliane

Alpi e Gruppo: Dolomiti - Alpi Dolomitiche - Gruppo Odle

Provincia: Bolzano

Punto di partenza: Parcheggio di Daunei (q. 1755 m ca)

Versante di salita: WSW

Dislivello di salita: 1059 m - Totale: 2200 m

Tempo di salita: 4,00 h - Totale: 7,30 h

Periodo consigliato: da inizio luglio a metà ottobre

Punti di appoggio: Rif. Firenze (q. 2040 m.)
Tipo di via: Via di roccia
Tipo di percorso: Via di roccia
Difficoltà:   EE - AR - III - PD+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: TABACCO 1:25.000 foglio n°05 “Val Gardena / Alpe di Siusi
Autore: Gabriele Attanasio Profilo di Gabriele Attanasio - Altre salite dell'autore
Data della salita: 12/09/2010
Data pubblicazione: 31/08/2011
N° di visualizzazioni: 4794

Introduzione:

Ardita ed acuminatissima guglia. È la prima della serie di torri che si innalzano ad Est della regolare e verdeggiante cresta del Seceda. – Dalla Val di Fassa attraverso il Passo Sella, dalla Val Badia per il Passo Gardena, o dalla Val d´Isarco (A22), si raggiunge l´ameno paesino di Selva in Val Gardena e, seguendo le indicazioni, si sale alla frazione di Daunei. dove si lascia l´auto in uno degli ampi parcheggi adiacenti alla strada asfaltata. Il parcheggio più alto è ad una quota di 1755 m. circa.


Accesso:

Ci si incammina seguendo il sentiero n° 3 che supera un bel laghetto, sale un tratto nel bosco, risale un bel prato e raggiunge l´alpeggio di Juac (m. 1903 – ristoro). Si procede in leggera discesa superando alcune baite oltre le quali si scende più decisamente fino ad incrociare la sterrata che sale da Santa Cristina. Ora si prende a destra, seguendo lungamente la strada che, dopo aver svoltato a sinistra, conduce al grande Rifugio Firenze (m. 2037 – ore 1 dal parcheggio). Dal rifugio si prosegue sul bel sentiero n° 1 in direzione di Forcella Pana. Giunti ad un bivio nelle vicinanze di un recinto, lo si abbandona e si prende una stradina sulla destra che si inoltra tra i pascoli. Dopo poco si giunge nei pressi della singolare “Piera Longia”, un grandioso monolito roccioso alto una cinquantina di metri posto tra i pascoli, dopo la quale si raggiunge la malga Piera Longia (m. 2297 – ore 1½ dal parcheggio). Dalla malga si oltrepassa un cancello e si prosegue per alcune decine di metri sul sentiero n° 2B in direzione del Plan Ciautier e del Sass Rigais. Dopo alcuni massi si incontra una traccia che si stacca sulla sinistra costeggiando una staccionata.


Descrizione della salita:

La si segue e, giunti al cospetto delle pareti, si scavalca il recinto e si imbocca un canalino franoso che si risale uscendo in alto a sinistra.. Ora l´esile traccia percorre, con una lunga diagonale da destra a sinistra sotto una grande fascia rocciosa, i ripidissimi prati (attenzione!) della spalla Ovest della Piccola Fermeda. Quando la fascia rocciosa forma un angolo retto puntando verso nord, si risale con alcune svolte il ripido pendio alla sua sinistra. Con un ultimo breve ma ripido tratto su placchette e rocce infide si guadagna la forcellina soprastante. Si percorre per qualche metro un´esposta cengetta sul versante Nord, abbandonandola in favore di alcune tracce sulla destra fra rocce e detriti sulla destra. Con qualche passo di arrampicata (I°+) in traversata ascendente su roccia buona ma molto esposta, si rimonta sulla crestina della spalla e si scende alla forcella tra questa e la Piccola Fermeda, dove si trova l´attacco della Via Normale (ore 2¼ dall´auto). Tralasciando l´evidente camino nerastro (III°) adiacente alla cresta una ventina di metri sopra di noi (dal quale si scenderà in doppia al ritorno), ci si sposta alcuni metri sulla destra e si risale in diagonale una facile rampa (II+°) e, giunti presso un canale poco marcato, si piega a sinistra risalendolo (II°). Si risale poi un breve canalino verso destra (II°) oltre il quale una breve paretina (II°+) porta su una comoda traccia di sentiero che percorre un tratto pianeggiante nei pressi della cresta. Al termine della traccia si rimonta un lungo e pendente canale (II° – in parte detritico) e, giunti ad un forcellino, si ridiscende sull´altro lato per un paio di metri e, in piano, si aggira lo spigolo di una liscia paretina (II° esposto – delicato). Subito dopo si risale un arrotondato e verticale camino con scarsi appoggi (III° esposto – delicato – presenti 2 cordini – tratto chiave della via, specialmente in discesa). Oltre il camino, si piega a sinistra (I° e II°) riguadagnando la dorsale, si percorre un altro breve e poco marcato canalino (II°) e, percorrendo il filo di cresta con passi facili ma molto esposti (I°), si raggiunge la strettissima cima della Piccola Fermeda (m. 2814 – ore 4 dal parcheggio).


Discesa:

Come per la salita. Poco sopra l´attacco, invece di ripercorrere la rampa di II°+, si effettua una lunga calata in doppia (30 metri) da un solido ancoraggio all´apice del camino nerastro.


Note:

Frequentatissima ma non banale via normale che permette di salire, su roccia buona con difficoltà abbastanza contenute ma in massima esposizione, su uno dei più arditi pinnacoli delle Odle di Cisles. Salita e panorama eccezionalmente appaganti. Utile qualche cordino. Scarpette da roccia utili ma non indispensabili.


© VieNormali.it

Via Normale Piccola Fermeda - Via Normale - Massima esposizione sulla Via normale. Via Normale Piccola Fermeda - Via Normale - Panorama dalla cima. Via Normale Piccola Fermeda - Via Normale - Preparativi per la doppia sopra l´attacco.
Massima esposizione sulla Via normale. Panorama dalla cima. Preparativi per la doppia sopra l´attacco.

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
2 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Dolomiti:


Camminare  Scialpinismo e ciaspole Pale San Martino  Vie Normali Dolomiti - I 3000 delle Dolomiti  Marmolada e San Pellegrino  Dolomiti di Fiemme e Fassa  Vie Normali 111 Cime Dolomiti attorno a Cortina  Ferrate nelle Dolomiti Centrali  Ferrate nelle Pale di San Martino
Escursionismo consapevole in Dolomiti  Escursioni a Cortina e Misurina  Ferrate nelle Dolomiti Bellunesi  Escursioni ad Anello nelle Dolomiti Occidentali  Escursioni a Madonna di Campiglio  Via delle Bocchette e Ferrate del Brenta  Vie ferrate dell'Alto Garda  Dolomiti Oltre Piave
Vie ferrate Cortina Ampezzo  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 1  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 2  IV Grado - Dolomiti Orientali 1  IV Grado - Dolomiti Orientali 2  Dolomiti di Brenta - Val d'Ambiez  Dolomiti di Brenta Vol. 2  Dolomiti di Brenta Vol. 3
Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali  Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali  Dolomiti Photo  Dolomiti UNESCO a tavola  DoloMITICHE Opere d'arte a cielo aperto  Freeride e Scialpinismo in Sella e Sassolungo  Sci Ripido e Scialpinismo - I 3000 delle Dolomiti  Scialpinismo e ciaspole nelle Dolomiti di Brenta
Scialpinismo e Freeride nel Gruppo della Marmolada  Scialpinismo Freeride e Ciaspole nelle Pale di San Martino  Wild Dolomiti  Scialpinismo in Comelico - Sappada  Dolomiti - Sentieri dedicati  Dolomiti  Dolomiti di Sesto (vol. 1)  Dolomiti di Sesto (vol. 2)
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Mountain Bike in Val di Fassa - Francesco Cappellari
           >> Roccia d'Autore - Emozioni Dolomitiche - Stefano Michelazzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 1 - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 2 - Emiliano Zorzi
           >> Bruno Detassis e le sue vie - Omar Oprandi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Occidentale - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Orientale - Emiliano Zorzi
           >> Ferrate a Cortina
           >> Moiazza - Roccia tra luce e mistero
           >> Croda Rossa d'Ampezzo
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 1)
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 2)
           >> Dolomiti Monte Cristallo
           >> Preti - Duranno
           >> Sorapís e Marmarole Occidentali
           >> VieNormali delle Dolomiti - Marmolada - R. Ciri
           >> Vie e vicende in Dolomiti - Ivo Rabanser, Orietta Bonaldo
           >> Dolomiti - Giorni Verticali - Stefano Ardito
           >> Pale di San Martino - Samuele Scalet, con Sebastiano Zagonel, Tullio Simoni, Mariano Lott, Duilio Boninsegna
           >> Scialpinismo in Tirolo - Roberto Iacopelli
           >> Marmolada - Parete Sud - Maurizio Giordani
           >> Tre Cime - Erik Svab, Giovanni Renzi
           >> Sulle tracce di pionieri e camosci - Vittorino Mason
           >> Camminare - Samuele Scalet
           >> 111 Cime attorno a Cortina
           >> 3000 delle Dolomiti
           >> Dalle ciaspole al telemark

Revisione: relazione rivista e corretta il 08/10/2011 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer