Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 


TEST MATERIALI E ATTREZZATURA DA MONTAGNA


I test effettuati da VieNormali.it di materiali e attrezzatura da montagna (click sui vari titoli):


Test della Giacca Salomon Haloes Down Hoodie 09/12/2019 - Test della Giacca Salomon Haloes Down Hoodie
Calore e leggerezza in una giacca che protegge dal freddo e dal vento


Test della scarpa Salomon SENSE RIDE 2 12/06/2019 - Test della scarpa Salomon SENSE RIDE 2
Una scarpa da trail running flessibile e confortevole, con cui potrai correre tutto il giorno, tutti i giorni


Test della scarpa Salomon SPEEDCROSS 5 11/06/2019 - Test della scarpa Salomon SPEEDCROSS 5
Una scarpa versatile che estende la fascia di utilizzo non limitandole al solo fango


Tenda GeerTop 1 Persona Backpacking 4 Stagioni 10/12/2018 - Tenda GeerTop 1 Persona Backpacking 4 Stagioni
La tenda che si monta con i soli bastoncini da trekking


Test tenda da trekking Geertop Top Road 2 Plus 25/10/2018 - Test tenda da trekking Geertop Top Road 2 Plus
Una tenda leggera e facile da montare per trekking e alpinismo


Il test sul campo dello scarpone Trango Tower GTX di VieNormali.it 16/04/2018 - Il test sul campo dello scarpone Trango Tower GTX di VieNormali.it
Testato sul campo da VieNormali.it lo scarpone La Sportiva per alpinismo Trango Tower GTX


Test maglia intima Oxyburn 5005 HALLER 01/02/2018 - Test maglia intima Oxyburn 5005 HALLER
Testata da VieNormali.it la maglia underwear di Oxyburn che mantiene le promesse di massimo comfort e prestazioni grazie alla microfibra Dryanr®
test-oxyburn

Quando si effettua attività fisica outdoor in inverno o in situazioni climatiche a basse temperature si tende a dare la priorità alla scelta dei capi per ripararsi dalle intemperie, come giacche a vento, pantaloni e maglie. Ma per non limitare le performance in queste condizioni e mantenersi ben asciutti è essenziale anche cosa si indossa a contatto con la pelle, ovvero l'abbigliamento underwear.

Oxyburn propone dei capi di abbigliamento intimo a compressione, come le maglie intime 5005 Haller e 5010 Deboom, adatti al freddo, anche quello più intenso, che uniscono alla capacità di traspirazione e termoregolazione degli inserti in trama Dry-Ring le proprietà tecniche che permettono una maggior protezione e comfort e, soprattutto, promettono di migliorare anche l'allenamento e il recupero diminuendo lo stress fisico.

La maglia intima Oxyburn 5005 HALLER è progettata per gli sport praticati in condizioni climatiche che possono presentare elevate escursioni termiche e variabili intensità di sforzo fisico. La struttura in maglia ad alta definizione, gli spessori differenziati e la compressione di II° livello (ENERGIZER) forniscono una sensazione di controllo totale e reattività eccellente, agiscono sul flusso di ritorno venoso e riduce le vibrazioni consentendo un notevole risparmio di energia e un minore a affaticamento del cuore, consentendo un incremento della resistenza fisica sotto sforzo. La tessitura della maglia in tecnologia DryTechFlow extra traspirante, accelera l'espulsione del sudore e la dissipazione del calore più rapidamente ed efficacemente mantenendo sempre il corpo asciutto e climatizzato. Il supporto muscolare, la capacità auto-adattativa della vestibilità, l'azione massaggiante anti-crampo, gli spessori differenziati anatomici che aumentano protezione e termicità muscolare sono gli elementi che valorizzano questi capi. Adatti anche per la fase di recupero, accelerano lo smaltimento delle tossine e dell'acido lattico.

La microfibra Dryarn®

Queste le caratteristiche e le promesse di questa maglia underwear della Oxyburn, nella quale l'utilizzo della microfibra Dryarn® permette di gestire il flusso di vapore della traspirazione in modo tale da non sbilanciare il sistema di termoregolazione e conservare la pelle asciutta. Infatti la microfibra Dryarn® è in grado di raccogliere il sudore dalla pelle e trasferirlo all'esterno del tessuto lungo la superficie della fibra, rilasciandolo nell'ambiente in modo estremamente veloce ed efficace.

Dryarn® crea una barriera traspirante che funziona da isolante in ingresso e da veicolo del sudore verso l'esterno. Una barriera isolante e protettiva ma traspirante al tempo stesso che mantiene la pelle sempre asciutta, calda nei mesi invernali e fresca nei mesi estivi.

Oxyburn-5005-HALLER

OXYBURN 5005 HALLER

COMPRESSIONE: II° LIVELLO - ENERGIZER

SIZE APPAREL: 0, 1, 2, 3

FABRIC: DRY-TECH

WEIGHT: MEDIUM

THERMOREGULATION: CLIMATE

RANGE OF USE: -20°C - 30°C / -4°F - 86°F











Il test sul campo di VeiNormali.it

Queste sono le parole che si trovano scritte sulla confezione della maglia Oxyburn 5005 HALLER: "Intimo seamless tecnologicamente evoluto con elevate proprietà tecniche, di durata e qualità costruttiva, concepito per un utilizzo multifunzionale per sportivi e atleti professionisti esigenti che desiderano avere un capo underwear che sia in grado di mantenere sempre il corpo nella condizione ottimale (asciutto, climatizzato e tonico) nelle più svariate situazioni di utilizzo e intensità di sforzo fisico al fine di diminuire lo stress e aumentare il livello assoluto delle prestazioni."

Al fine di verificare che tali promesse fossero mantenute, abbiamo provato questa maglia sul campo durante una salita invernale di un certo impegno che prevedesse situazioni climatiche differenti con l'alternanza fra condizioni climatiche rigide, fredde e ventose e condizioni di caldo a seguito dell'irraggiamento solare.

Come terreno di gioco del test è stata scelta salita invernale alla vetta del Pizzo della Presolana Occidentale, cima di 2521 metri di altezza nelle Prealpi Bergamasche.

Un aspetto di questa maglia e della sua tecnologia costruttiva destava particolare curiosità, così indicato nella confezione:

"Compressione graduale attiva che favorisce e incrementa gradualmente la velocità del flusso ematico, aumentando l'apporto di ossigeno alla muscolatura migliorandone la performance e un recupero post prestazione della tonicità muscolare più rapido."

Per cui l'intento è stato quello di verificare se questa promessa di comfort e miglioramento delle performance consistesse solo in parole utili per il marketing oppure fosse una reale caratteristica di questo capo underwear. A tal fine la maglia è stata indossata per 48 ore consecutive, effettuando:

- la salita di un canale di neve a 45° nel pomeriggio/sera del primo giorno, in condizioni di temperature rigide intorno ai -5 °C su un versante in ombra (Canale dei Camosci sul Monte Pozzera e salita alla cima con discesa dal Canalde del Dito)

- dormendo una notte nel Biv. Città di Clusone in sacco a pelo con temperatura intorno ai 2-3 °C

- salendo il mattino successivo la cima del Pizzo della Presolana Occidentale per la via normale che presenta sia passaggi su roccia che ripidi tratti innevati, esposta sia al sole che a tratti in ombra con cresta finale che in quel giorno era particolarmente spazzata da aria gelida.

Queste dunque le condizioni del test, indossando sempre la maglia senza mai toglierla neanche una volta raggiunto il bivacco e durante la notte dopo aver sudato durante l'ascensione del primo giorno.

test-oxyburn-presolana

test-oxyburn-presolana

Ora, non è facile capire quanto venga incrementata gradualmente la "velocità del flusso ematico" o aumentato "l'apporto di ossigeno alla muscolatura" oppure migliorato il "recupero post prestazione della tonicità muscolare", la verifica di questi aspetti fisiologici richiederebbe dei test medici durante l'utilizzo. Quindi non saprei dire quanto valide siano queste affermazioni dal punto di vista fisiologico, ma una cosa la posso certo affermare con certezza: ho indossato per 48 ore consecutive la maglia Oxyburn 5005 HALLER con queste alternanze di attività fisica:

- viaggio in auto riscaldata con indossata la maglia (riscaldamento)

- salita il primo giorno per 6 ore per raggiungere il bivacco carico di materiale (sudata!)

- discesa per la gelida Valle dell'Ombra (raffreddamento)

- risalita di un canale e una cresta fino in cima al Monte Pozzera (sudata)

- ridiscesa del Canale del Dito fino al bivacco (raffreddamento e successivo riscaldamento per risalita)

- notte al bivacco senza cambiare la maglia e dormendo nel sacco a pelo con indossata solo la maglia Oxyburn 5005 HALLER e un leggero pile

- salita al Pizzo della Presolana Occidentale su ripidi tratti in roccia e neve con alternanza di lunghi momenti al sole (sudata) e tratti in ombra o esposti al vento (raffreddamento)

- discesa dalla cima con alcune calate a corda doppia e conseguenze alternanza di momenti in movimento (sudata) e di stop (raffreddamento) in zone al sole o in ombra

- sosta al bivacco per pausa e rifocillamento (raffreddamento)

- discesa fino alla Malga Cassinelli per la fredda Valle dell'Ombra ormai completamente in ombra (riscaldamento durante il cammino ma in condizioni di freddo)

- discesa al Passo della Presolana con arrivo dopo il tramonto del sole (riscaldamento durante il cammino ma in condizioni di freddo)

- viaggio in auto riscaldata di ritorno a casa senza togliere la maglia (riscaldamento)

test-oxyburn-presolana

test-oxyburn-presolana

Risultato: ho sudato e mi sono raffreddato in continuazione, MA non c'è stato un solo momento in cui io abbia provato una sensazione di disagio, eccessivo calore, pelle bagnata o brividi da freddo, voglia di cambiare la maglia o di asciugare la pelle!! La maglia Oxyburn 5005 HALLER veste piuttosto attillata ma molto elastica ed è risultata altamente traspirante, di rapidissima asciugatura e confortevole come indicato nelle sue specifiche tecniche. Le salite effettuate non erano particolarmente impegnative tecnicamente ma in ogni caso non si è trattato di certo di passeggiate in montagna e soprattutto le condizioni invernali, le pendenze affrontate, il carico di materiale sulle spalle e l'alternanza di sole e ombra, caldo e freddo, hanno messo alla prova il fisico e la muscolatura.

Sarà stato l'incremento della velocità del flusso ematico o l'aumento dell'apporto di ossigeno alla muscolatura promessi dalla Oxyburn? Mi viene da pensare di sì! Di maglie underwear ne indosso da anni, di vario tipo e in tutte le condizioni e stagioni, ma la maglia Oxyburn 5005 HALLER con microfibra Dryarn®mi ha davvero sorpreso: è come avere addosso uno strato che mentre sudi e fai fatica ti porta via sudore e fatica, ti lascia sempre asciutto, non si sente la pelle appiccicata dal sudore e addirittura, dopo averla indossata per 48 ore consecutive sudandoci dentro, una volta tolta la maglia quasi non mandava alcun odore!

La compressione non rinuncia al comfort, con una maglia particolarmente elastica e che si adatta alle zone del corpo, permettendo ai muscoli una efficace libertà di movimento. Il colletto è morbido e le coulisse elasticizzate danno massima vestibilità e aderenza, evitando sfregamenti e fastidi. Inoltre, la struttura della spugna è differenziata e anatomica per la massima protezione; a questo si aggiungono i cuscinetti protettivi/ammortizzanti dallo sfregamento e da concussioni degli arti superiori, anche questi differenziati per braccio destro e sinistro.

Sono sempre un po' sospettoso riguardo le promesse scritte a parole nelle descrizioni dei capi di abbigliamento, ma in questo caso non posso che consigliare la maglia underwear Oxyburn 5005 HALLER: le promesse vengono mantenute e questa maglia è un ottimo alleato anche per salite alpinistiche invernali e per ogni sportivo che ricerchi comfort e mantenimento delle performance anche in situazioni di forte impegno fisico. A questo punto non mi resta che completare l'abbigliamento underwear con la calzamaglia Oxyburn 5015 Tinley, ma questo sarà tutto un altro test!


OXYBURN 5005 HALLER con Dryarn®

oxyburn-5005-Haller


ADHERENT EXTREMITIES
Morbido colletto e coulisse elasticizzati con effetto stabilizzante, anti-stress, massima vestibilità e aderenza dell'indumento.

ANATOMICAL FREE MUSCLE EXTENSION
Zone anatomiche/muscolari di estesa superficie con una maglia particolarmente adattativa ed elasticizzata che coprono efficacemente i muscoli permettendo una efficace libertà di movimento, estensione ed espansione.

DIFFERENTIATED D.T.S TERRY STRUCTURE
Struttura della spugna differenziata e anatomica. Massima protezione e comfort.

DRY-TECH FLOW
Inserti anatomici tessuti in trama Dry-Ring con elevata capacità traspirante.

FIT-SUPPORT BANDS
Profili anatomici elasticizzati, stabilizzano il capo indossato, migliorando la vestibilità e svolgono l'azione di compressione graduata.

NO-STRESS CUFF-SYSTEM
Morbido polsino elasticizzato anti-torsione per la massima vestibilità, aderenza e stabilità della calza con effetto anti-stress.

X-TRA FINE SEAMS
Cucitura extra-fine antifrizione per il massimo comfort, no stress.

DRY FAST
Fibra con struttura cava al suo interno che sposta il sudore dalla pelle verso l'esterno, dove può evaporare più rapidamente. Mantiene il corpo termoregolato e asciutto più a lungo in qualsiasi livello di intensità di esercizio e situazione climatica (dal caldo al freddo estremi). Ideale per l'utilizzo in qualsiasi sport determina il massimo stato di benessere e di concentrazione dell'atleta durante la prestazione, mantenendo costante il livello ideale della temperatura corporea, riducendo il ritmo cardiaco e l'affaticamento muscolare durante l'esercizio per una prestazione più intensa più a lungo. Non assorbendo l'umidità, a tutto vantaggio del comfort fisico garantisce alla pelle una sensazione di comfort. Elevata resistenza all'abrasione, stabilità dimensionale, evita la formazione di cattivi odori, asciugatura rapida e di facile manutenzione. È una fibra antibatterica naturale. Grazie al suo peso specifico (il più basso tra le fibre sintetiche e naturali), permette di realizzare capi estremamente leggeri pur mantenendo la capacità d'isolamento termico consentendo di alleggerire il numero di capi da indossare a tutto vantaggio delle prestazioni e del comfort.

ELASTINEXT
Fibra elastomerica con proprietà uniche di allungamento e recupero della forma originaria. Le caratteristiche esclusive di questa fibra le permettono di essere allungata fino a sette volte rispetto alle dimensioni iniziali, per poi ritornare perfettamente allo stato iniziale una volta rilasciata la tensione, donando ai capi che la contengono perfetto recupero della forma, ottima vestibilità e libertà di movimento. Può essere abbinata a qualunque fibra ed un minimo quantitativo è sufficiente per migliorare le prestazioni di ogni tessuto.

COMPOSIZIONE MATERIALE
95% PP Polypropylene (Dryarn) - 5% EA Elastane

www.oxyburn.it - www.dryarn.com



>> Condividi su:  Share   


Test presa da allenamento Maxgrip di Max Climbing 09/10/2017 - Test presa da allenamento Maxgrip di Max Climbing
L'allenamento per l'arrampicata sportiva sempre a portata di mano!


Test dei Boot Bananas per scarpette da arrampicata 15/09/2017 - Test dei Boot Bananas per scarpette da arrampicata
La soluzione vincente per eliminare i cattivi odori da scarpette da arrampicata e scarponi da montagna


Test degli occhiali da sicura YY Vertical Clip Up 27/06/2017 - Test degli occhiali da sicura YY Vertical Clip Up
Ecco come dire addio al mal di collo in falesia, anche portando gli occhiali da vista o da sole!


Test di VieNormali.it della Giacca TX Light La Sportiva 06/06/2017 - Test di VieNormali.it della Giacca TX Light La Sportiva
Una giacca per arrampicata davvero leggera, comoda, antivento e traspirante.


Test suola Vibram Mega Grip e La Sportiva Traverse X4 17/05/2017 - Test suola Vibram Mega Grip e La Sportiva Traverse X4
Il test sul campo di VieNormali.it delle scarpe da avvicinamento La Sportiva Traverse X 4 promuove a pieni voti l'eccezionale aderenza e tenuta della suola Vibram Mega Grip.


Test scarponi Ride Lasso con suola Michelin 03/04/2017 - Test scarponi Ride Lasso con suola Michelin
Test e recensione di Snowpassion.it degli scarponi Ride Lasso con suola Michelin


Testati da VieNormali i ramponi Petzl Sarken 15/03/2017 - Testati da VieNormali i ramponi Petzl Sarken
Test sul campo dei ramponi da alpinismo tecnico Sarken


Testate da VieNormali le calze GM Alp Expedition 1577 01/03/2017 - Testate da VieNormali le calze GM Alp Expedition 1577
Una calza in cashmere merinoextrafine super resistente e caldissima per spedizioni d'alta quota e ambienti freddi



   Condividi su:





SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>

Arrampicata in Valle d'Aosta

Arrampicata in Valle d'Aosta
Giornata di arrampicata su vie lunghe sul Paretone di Arnad
Regione: Val Aosta - Bassa Valle d'Aosta
Data: da concordare   Durata: 1 g   Difficoltà: F


Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


09/12/2019 - Test della Giacca Salomon Haloes Down Hoodie
Calore e leggerezza in una giacca che protegge dal freddo e dal vento


27/11/2019 - Salewa Green Friday 2019
L'impegno di Salewa per un pianeta con meno plastica


27/11/2019 - Milano Mountain Film Festival 2019
Dal 27 al 30 novembre a Milano, Sala Gregorianum - Ore 20.45


11/11/2019 - Festival delle foreste 2019
Dal 11 al 15 novembre a Bergamo


06/11/2019 - Presentazione del Festival delle foreste 2019
Conferenza stampa di presentazione dell'evento cinematografico dedicato alle foreste


25/10/2019 - Archeologia di montagna in Busa delle Vette
Il 25 ottobre a Feltre una conferenza stampa e una serata per presentare i risultati di 5 anni del progetto UpLanD


21/10/2019 - Progetto LIFE WolfAlps EU
Obiettivo convivenza uomo-lupo a livello alpino


15/10/2019 - Top 15 scalatori
Di nuovo in home page l'elenco dei principali scalatori che inseriscono relazioni di scalate


08/10/2019 - Come scegliere un casco
Modelli Salewa da alpinismo e da sci


08/10/2019 - Mammut partner ufficiale di Milano Montagna Week
Dal 14 al 20 ottobre 2019 Sustainable Outdoor Days e European Outdoor Film Tour


28/09/2019 - La Sportiva Strange Heroes prosegue la web series
Il nuovo episodio di La Sportiva Strange Heroes focalizzato sullo storytelling dell'atleta inglese James Pearson


28/09/2019 - European Outdoor Film Tour 2019-20
Avvincenti storie e avventure dal monto outdoor sul grande schermo


27/09/2019 - Mammut Elements episodio 4 Wanderwalls
Michael Piccolruaz è il protagonista di questo ultimo episodio


10/09/2019 - Action Magazine - Disabili in corsa
Sulla Via Francigena contromano... e contro i pregiudizi


10/09/2019 - Stop alla plastica al Rifugio Quintino Sella
Iniziati i lavori per l’ampliamento del rifugio a 3585 m, obiettivo abbattere l'utilizzo della plastica almeno dell'80%


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer