Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 


TRA ANDE E CAMPESINOS



Il lungo viaggio di Giancarlo Sardini che ha trasformato l'alpinismo andino


Trekking Andini


Come vorrei che l'Andinismo, piú che un lusso da ricchi e un desiderio di conquista della vetta e del successo da palcoscenico, fosse un cammino per essere piú semplici e buoni, dove si imparasse attraverso il sacrificio ed il lavoro gratuito ad essere un pó piú modesti e a guardare a chi é piú povero. Vivi e sogna...quel che c'é di importante nella vita non si vede... ma va cercato... ricordatelo. Cosí la conquista della vetta, la scoperta e l'esplorazione devono portarci a cercare ció che non si vede, perché questa é la linfa del la VITA.

La mia storia tra le montagne inizia tanti anni fa, fin da piccolo il mio papá mi portava in montagna, poi a 19 anni ho incontrato l'Operazione Mato Grosso, attraverso le avventure e i campi di lavoro in Val Formazza. Andavo da ragazzo, come tutti i giovani che cercano qualcosa, un senso piu profondo alla propoia vita. Ho iniziato a frequentare il gruppo dell'Operazione Mato Grosso nel 1985, lavorare per i poveri: raccogliere la carta, ferro, stracci e costruire amicizie importanti; amicizie che mi hanno fatto conoscere persone che hanno segnato la mia vita. L'incontro con Battistino Bonali è stato un passo importante per me. Battistino mi ha portato a guardare le montagne con un'occhio diverso, un'occhio verso i poveri e verso i giovani. A prescindere dalla razza, dalla societá, dalla classe política, i ragazzi vanno aiutati, consigliati guidati. Cosí le montagne della Cordigliera (prima Boliviana e poi Peruviana) hanno fatto da contorno alla mia vita. Per anni sono andato per le montagne con questi ragazzi. La povertá estrema di questi luoghi ha sempre toccato il mio cuore.

Trekking Andini

La particolaritá della mia vita sensibile, soprattutto a argomenti di povertá, miseria, ingiustizia, mi ha portato lontano. Cosí nel 1997 con la mia familia mi sono trasferito in Perú. Ecco le mie figliole piccolissime, mia moglie ed io; eravamo giovani (15 anni fa) Abbiamo iniziato a reclutare i ragazzi dell'Oratorio delle Ande perchÈ potessero entrare nella Scuola di Guide; ragazzi giovani, poveri, poverissimi, senza un futuro davanti. Alcuni pastori, andavano ingiro con le loro pecore ed avrebbero avuto questa vita anche dopo. Questo modo di guardare i ragazzi non scelti tra gradi professionisti e abili scalatori, ma scelti per la loro povertá ci ha portato a stare in Perú 15 anni. 15 anni in cui abbiamo cresciuto, coltivato una amicizia e soprattutto degli ideali con questi giovani, che adesso dopo tanti anni sono guide riconosciute dall'Unione Internazionale. Per fare questo cammino mi sono avvalso di tanti amici che sono venuti ad aiutarmi. Come vedete, i primi ragazzi, erano vestiti alla bellemeglio: abiti fatti a qualche maniera, scarponi da sci invece che Koflach. Ecco la nostra casa dove abbiamo vissuto. Casa che abbiamo messo in ordine quando siamo arrivati. Ecco i primi ragazzi che sono venuti con noi a fare i corsi. Corsi di roccia, corsi di orientamento, di scalata ecc. La casa ha accolto tanti turisti e tanti amici che venivano da noi, che si appoggiavano per poter fare poi le loro scalate. A tutti quelli che passavano, sempre gli ricordavamo che bisogna guardare ai poveri, agli ultimi. Bisogna salire in alto per aiutare chi stá in basso, e cosí con questa filosofía di interpretare la montagna, siamo partiti.

Trekking Andini

All'inizio non sapevo che tutta questa avventura mi avrebbe portato fin qui. Ero ignaro di tutto, inconsapevole, giovane, spensierato. Nel cuore tanta voglia di fare con questi ragazzi e non lasciarli mai. Cosí sono iniziate le esplorazioni, grandi avventure, camminate, spedizioni, viaggi e scalate su vie nuove sulle montagne della Cordigliera. Questi ragazzi li conosco, non dico di essere amico al cento per cento, ne di averli nel cuore tutti, dico che li conozco bene, che so i loro pregi, le loro qualita, i loro difetti. Li ho conosciuti stando con loro, vivendo con loro; ho condiviso sia le cose belle, le gioie di una scalata, di una avventura, ho condiviso le lacrime nel perdere un amico caro sotto una valanga. Insieme abbiamo esplorato la Cordillera da NORD a SUD. Siamo stati sulla dorsale delle Ande per lunghi giorni, settimane, mesi, mentre Marina e le ragazze mi aspettavano a casa... Andavo per monti, correvo, guardavo le montagne, mi piacevano!

Dentro di me pensavo: "questi ragazzi un giorno saranno GUIDE, sempre ho pensato che questi ragazzi dovevano essere guide, avere una dignitá, guadagnarsi il pane con la loro fática, il loro sudore e sopratutto le loro capacita, capacita che negli anni hanno dimostrato agli occhi del mondo. Non solo gli Europei possono essete guide di montagna, ma anche i peruviani, ecco l'esempio di questo lavoro fatto nella persevarenza, capillare, semplice e dedicato". Cosí hanno parlato di noi sulla rivista Lo Scarpone in varie occasioni. Ogni volta era una gioia leggere di noi, di quello che facevamo. Sempre con l'occhio puntato verso i piú indigenti. Sempre mi sono ricordato che l'Operazione Mato Grosso mi ha insegnato a guardare chi è peggio di me, chi vive peggio di me, chi è piu povero. Per me oggi non è piú possibile interpretare l'andinismo se non si cerca di: "Salire in alto per aiutare chi sta in basso" (Battistino Bonali). Certo che costa fática e sudore, ma è questo il cammino che dobbiamo fare...

Gli articoli su di noi, la stampa ne ha scritti tantissimi. Si è scritto e riscritto, si è parlato molto della nostra esperienza, forse unica in tutto il Sud America. Dietro questa avventura, sono sorti i Rifugi: Rifugio Perú, Rifugio Ishinca, Rifugio Huascarán, Rifugio Contrayerba e Bivacco Longoni. Non sto qui a narrare la storia di ogni rifugio, dico che questi rifugi sono stati costruiti dai giovani campesinos con tanti scarifici, lavorando duramente, con l'idea di raccogliere fondi per i piu poveri. La gestione dei Rifugi è in mano ai ragazzi dell'oratorio Don Bosco, fino ad oggi abbiamo costruito 2000 case per le famiglie piu indigenti delle vallate altoandine.

Trekking Andini

È un lavoro lungo, che ha comportato tanti anni, tanti sacrifici, tanto lavoro. Oggi le mie figlie sono grandi, noi abbiamo perso un po di capelli, peró abbiamo desiderato lasciare un segno tangibile di cosa voglia dire fare la Caritá sulle Ande.

Poi la costruzione del Centro Andinismo Renato Casarotto, un centro che puó ospitare 60 turisti e interamente gestito dalle GUIDE Don Bosco, non dico che non ci sono difficoltá, ce ne sono parecchie, peró l'idea è che questi ragazzi (oggi guide) possano con il tempo, prendere coscenza e condurre sempre meglio il Centro Andinsimo.

Leggi l'articolo sui rifugi dell'Organizzazione Mato Grosso

Giancarlo Sardini

Per informazioni su trekking e scalate con le Guide del Centro Andinismo Renato Casarotto visitare il sito web: www.trekkingandini.net



Condividi su:


Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Lixada - Giacca da uomo antivento

Giacca antivento idrorepellente, con morbido e caldo rivestimento interno, per attività invernali all'aperto. Polsini stretti con chiusura a nastro regolabile; collare e cappuccio regolabile e staccabile che garantiscono una doppia protezione contro il vento; 2 tasche zip, 1 tasca nastrata zip esterna, 1 tasca interna per portafoglio, cellulare e altri oggetti di valore.


Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna


30/06/2022 - Stelvio Marathon – 21k Mountain Run
23 luglio 2022


16/06/2022 - Sicuri sul sentiero 2022
Al centro la prevenzione degli incidenti in montagna tipici della stagione estiva


28/10/2021 - 16° COOP FIS Tour de Ski
Performance by Le Gruyère AOP


30/09/2021 - La Sgambeda 2021
La gran fondo di Livigno


05/03/2021 - Sampaoli Creazioni su VieNormali.it
Le bellissime creazioni orafe a tema montagna e alpinismo in vendita su VieNormali.it


17/12/2020 - Un aiuto per la ricostruzione del Rif. Pian dei Fiacconi
Come contribuire alla rinascita dello storico rifugio della Marmolada


23/10/2020 - Abbigliamento da trekking Rock Experience
Viva il trekking autunnale con Rock Experience


15/05/2020 - Decalogo per escursionisti in epoca di Covid-19
Segnaliamo questo decalogo di norme di comportamento in montagna redatto dal CAI di Bergamo.


30/04/2020 - I consigli di Jakob Schubert per allenarsi in arrampicata
Il campione del mondo rivela i suoi tre esercizi preferiti per il Mammut Diamond Finger Hangboard


01/04/2020 - La Sportiva produce le prime 55000 mascherine per la Protezione Civile di Trento
Conversione di parte della produzione La Sportiva a Ziano di Fiemme nella produzione di mascherine sanitarie per l'emergenza Coronavirus


25/03/2020 - Il Gruppo Salewa-Oberalp aiuta a gestire la crisi COVID
Impegno del Gruppo Salewa-Oberalp per affrontare l'emergenza COVID-19.


17/03/2020 - Test di VieNormali della giacca La Sportiva Phase Down Jacket Opal
Provata sul campo la giacca imbottita in piuma perfetta per raggiungere la vetta


12/03/2020 - T-shirts La Sportiva
La nuova collezione di T-shirts La Sportiva per l'estate del 2020


11/03/2020 - Test dei pantaloni Salomon WAYFARER AS ALPINE
Testati da vienormali.it i pantaloni Salomon con resistente tessuto stretch impermeabile e antivento


10/03/2020 - Test della scarpa La Sportiva Spire CTX Ocean
Provata sul campo la calzatura low-cut di nuova generazione per l'escursionismo veloce


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer