Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Guide di montagna | Ordini   VieNormali su Facebook   Canale You Tube VieNormali   Instagram VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 


FILM DI MONTAGNA - CERRO TORRE



Cerro Torre La storia della Via del Compressore di Maestri, ripercorsa in arrampicata libera da David Lama, un arrampicatore che diventa alpinista e impara che su quella montagna è la natura a dettare le regole.

La storia delle scalate al Cerro Torre è, al pari di quella dell'Everest, sicuramente fra le più affascinanti e controverse della storia dell'alpinismo mondiale. Una montagna a suo tempo dichiarata impossibile da uno dei re dell'arrampicata del passato, Bruno Detassis che nel 1958 aveva guidato una spedizione trentina. Tentata in contemporanea dalla fortissima cordata Bonatti e Mauri, i primi salitori del quasi 8000 Gasherbrum IV, che dovettero ritirarsi. Fu Cesare Maestri nel 1959 ad avventurarsi lungo la parete nord con Toni Egger, precipitato durante il tentativo di quella che è ancora oggi una delle più misteriose e controverse scalate della storia alpinistica. Il mondo alpinistico mise infatti in dubbio che Maestri fosse riuscito ad arrivare in vetta, così egli vi ritornò 11 anni dopo nel 1970, ma salendo lungo un'altra via per la parete est aperta a suon di centinaia di chiodi a pressione infissi nella parete di granito con l'aiuto di un compressore per il trapano del peso di 80 kg, lasciato appeso poche decine di metri prima della fine della parete ed ancora oggi presente. Una via che generò altre polemiche per il tipo di arrampicata artificiale fin troppo estremo, cosicché la prima salita non contestata del Torre venne attribuita ai Ragni di Lecco guidati da Casimiro Ferrari che nel 1974 raggiunsero la vetta per la ghiacciata parete ovest. Solo nel 2005 Rolando Garibotti ed Ermanno Salvaterra riuscirono a percorrere la via originale di Maestri ed Egger fino alla vetta, per altro dichiarando di non aver trovato, da un certo punto in poi, più alcuna traccia del passaggio di Maestri e mettendone definitivamente in dubbio la salita.

Negli anni 2000 sulle scene mondiali dell'arrampicata sportiva compare un ragazzino austriaco di madre austriaca e padre nepalese: David Lama, un ragazzo senza alcuna paura del vuoto che in pochi anni conquista gare su gare di arrampicata e nel 2009 decide di voler effettuare la prima salita in libera della via del Compressore di Maestri. Una libera reputata assolutamente impossibile anche da Jim Bridwell, il forte arrampicatore americano protagonista delle big wall su El Capitain e di una salita artificiale proprio sulla parete est del Torre. Le gesta di Davi Lama vengono raccontate con un veloce ed impressionante excursus sull'infanzia e l'adolescenza di David Lama, con la veloce ascesa alla conquista della Coppa del Mondo di arrampicata sportiva a soli 16 anni, fino alla decisione di effettuare la prima salita in libera della Via del Compressore, fallita nel 2009 e riuscita nel 2012. Al fallimento del primo tentativo, organizzato con una certa presunzione di riuscita e più che altro con finalità mediatiche, seguì la salita della via con Peter Ortner, sebbene ancora non completamente in libera. Infine, nel gennaio 2012, la tanto attesa riuscita, filmata dall'elicottero e da una troupe di alpinisti salita per la parete ovest lungo la via dei Ragni di Lecco che attendevano Lama ed Ortner in cima.

Il film ripercorre i passaggi importanti della storia della salita del Cerro Torre, partendo dai dubbi della prima salita di Cesare Maestri con Toni Egger e la successsiva salita della Via del Compressore. Questi momenti storici sono ricostruiti con un bel montaggio che contiene filmati originali relativi al 1959 e 1970. Alcuni momenti del film, come quelli passati a El Chalten in attesa delle condizioni meteo favorevoli (rare in Patagonia!), sono piuttosto lenti e un po' noiosi e forse forzati nei dialoghi, ma necessari per rendere il senso dell'attesa. Interessante il rilievo dato alla schiodatura di parte della via del Compressore da parte di Hayden Kennedy e Jason Kruk con la discutibile motivazione di "restituire alla montagna il rispetto che merita e dimostrare che è una montagna davvero difficile da scalare", in cui vengono mostrati gli eventi vissuti nei giorni successivi a El Chalten. Poi arriva il giorno della salita: i tiri di scalata, il bivacco in parete con gli amici cameramen a bivaccare appena sotto il fungo di ghiaccio che ricopre la cima del Torre, le difficoltà affrontate da David Lama, il volo, il rischio sulle scaglie di granito instabili con l'ultimo tratto di arrampicata che tiene con il fiato sospeso e le mani umide. E poi la conclusione della via e del sogno di Davi Lama che in questa scalata trova un motivo di crescita personale e alpinistica, capendo ed imparando sulla propria pelle che saper arrampicare ad alto livello non basta per affrontare una montagna come il Cerro Torre e che nei primi due tentativi gli mancavano le basi alpinistiche, sia di preparazione che di mentalità, per affrontare quella parete in cui è la natura e non l'uomo a dettare le regole del gioco.

Un bel film un po' scanzonato ma con bellissime ed emozionanti riprese aeree e in parete, a cui fanno da interessante contorno le interviste a Peter Habeler, Jim Bridwell, Toni Ponholzer, con belle riprese e ricostruzioni storiche.

Il dvd fa parte della collana "Le leggende dell'alpinismo", una serie di 27 film di montagna in uscita in edicola ogni venerdì nell'arco della primavera ed estate 2015 con La Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera. I film della collana "Le leggende dell'alpinismo" possono essere acquistati in edicola e online (su store.gazzetta.it) ogni settimana al costo di 10,99 €. Prossima uscita: Kukuczka, in edicola venerdì 13 marzo 2015, il film dedicato al grande alpinista polacco, una delle leggende dell'alpinismo himalayano.

Biografia di David Lama su: Wikipedia.

   Condividi su:





SCOPRI LE NOVITA' EDITORIALI SULLA MONTAGNA DI:

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna

Climbing Technology - Rampone Nuptse Evo

Ramponi a 12 punte per alpinismo e vie di misto. Struttura in acciaio temprato e verniciato, punte anteriori nervate per una migliore tenuta sul ghiaccio. Innovativo sistema di macro-regolazione ultra rapido per spostarsi facilmente tra i due intervalli di misura scarpa 36-43 / 42-47. Nuovo sistema di regolazione taglia a doppia leva, facilmente utilizzabile anche con una sola mano. Antibotts intercambiabili fissati ad incastro e dotati di soffietto che impedisce la formazione dello zoccolo.


08/10/2019 - Come scegliere un casco
Modelli Salewa da alpinismo e da sci


08/10/2019 - Mammut partner ufficiale di Milano Montagna Week
Dal 14 al 20 ottobre 2019 Sustainable Outdoor Days e European Outdoor Film Tour


24/06/2019 - Molveno, il lago più bello e pulito anche nel 2019
Il Lago di Molveno si conferma vincitore della classifica dei laghi per il 6° anno consecutivo


23/06/2019 - ORME, il Festival dei sentieri
Torna a Fai della Paganella dal 13 al 15 settembre 2019


16/06/2019 - Sicuri sul Sentiero 2019
Domenica 16 giugno 2019 i momenti informativi sugli accorgimenti da prendere per ridurre il rischio di incidenti


14/06/2019 - Cheers Sport Festival di Stresa
Dal 14 al 16 giugno gli appassionati delle attività outdoor si danno appuntamento al Cheers Sport Festival di Stresa


12/06/2019 - Test della scarpa Salomon SENSE RIDE 2
Una scarpa da trail running flessibile e confortevole, con cui potrai correre tutto il giorno, tutti i giorni


11/06/2019 - Test della scarpa Salomon SPEEDCROSS 5
Una scarpa versatile che estende la fascia di utilizzo non limitandole al solo fango


08/06/2019 - In ricordo di Oliviero Bellinzani
L'8 giugno nella sua storica falesia di Maccagno si scalerà in ricordo di Oliviero


27/05/2019 - Marco Olmo collection by CMP e Dryarn
Realizzata da CMP in collaborazione con Dryarn® la Marco Olmo Collection


17/05/2019 - Dolomiti Superbike
Gara di Mountain Bike


15/05/2019 - Salewa Alpine Movie Night
Salewa porta il cinema di montagna in strada


14/05/2019 - 21° settimana nazionale escursionismo
In Val Grande escursioni, cicloescursioni e appuntamenti culturali


18/03/2019 - Il CAI e l'educazione ambientale
Cinque progetti del CAI rivolti alle scuole fra i vincitori del bando del Ministero dell'Ambiente


13/03/2019 - Adventure Outdoor Fest 2019
Dal 25 al 28 luglio il festival delle esperienze outdoor ai piedi della Marmolada


Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer