Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Sassa di Fora - 3363 m


Relazione della salita - Cima n° 1846


Via Normale Sassa di Fora
La Sassa di Fora da NW
Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Bernina

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Chiareggio (q.1612 m) - Val Malenco

Versante di salita: SW-W-SW

Dislivello di salita: 1800 m - Totale: 3600 m

Tempo di salita: 6,30 h - Totale: 11,30 h

Periodo consigliato: estate

Valle: Val Malenco - Altre cime della Val Malenco
Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via di ghiaccio
Tipo di percorso: Senza traccia
Difficoltà:   EEA - AG - I - PD+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: CARTA NAZIONALE DELLA SVIZZERA N. 1277 – Piz Bernina 1:25000, N. 268 – Julierpass 1:50000, N. 278 – Monte Disgrazia 1:50000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 15/09/2003
Data pubblicazione: 09/03/2011
N° di visualizzazioni: 4683

Introduzione:

La Sassa di Fora, Piz Fora sulla CNS, è un’imponente e complessa montagna posizionata sullo spartiacque principale della Catena Alpina, fra la Valmalenco e l’Alta Engadina ed è anche l’ultima grande elevazione ad occidente del Gruppo del Bernina. Sulla vetta convergono tre distinte creste, poco inclinate, che delimitano altrettanti versanti; quello NW rappresenta la testata della Val Fedoz ed è ammantato dalla bellissima Vadrec da Fedoz, che conferisce alla montagna la struttura di un quattromila, con il grande plateau glaciale, sotto la vetta, pensile sopra una costola rocciosa. Quello NE, anch’esso ricoperto di ghiaccio, nel complesso più ripido rispetto a quello occidentale, ma meno imponente, ospita le contigue Vadret dal Güz e Vadret da Fex e costituisce il vertice occidentale della Val Fex. Molto più complesso il versante meridionale, dal Passo dell’Oro ad W, alla Fuorcla dal Chapütsch ad E, misura più di tre chilometri di sviluppo ed in alcuni punti la parete è alta più di 600 metri. Una delle più estese e possenti strutture rocciose dell’intero Gruppo del Bernina. Sotto i ripidi pendii della Bocchetta di Fora è presente l’unico apparato glaciale del versante meridionale, il piccolo Ghiacciaio della Sassa di Fora.

L’escursione che ci porta sulla vetta di questa bellissima montagna, prende avvio da Chiareggio in Valmalenco, ma può essere effettuata anche da Sils-Maria in Engadina, le difficoltà e i tempi di percorrenza sono i medesimi. Il percorso da S ha il vantaggio di essere molto più panoramico e aperto, da N si possono risparmiare trecento metri di dislivello, ma lo sviluppo è maggiore. In entrambi i casi non è presente alcun punto d’appoggio e l’ascensione risulta lunga e faticosa, riservata ad escursionisti ben allenati ed esperti di progressione su ripidi pendii di ghiaccio. Il panorama di vetta è grandioso, basta guardare le immagini di foto scalate.


Accesso:

Da Sondrio (parte occidentale della città) si segue la strada per la Valmalenco. Giunti a Chiesa in Valmalenco si prosegue per Chiareggio, dove si parcheggia.


Descrizione della salita:

Ad W del paese di Chiareggio ha inizio la stradina che conduce al Passo del Muretto, in parte utilizzando il sentiero che ne accorcia il percorso, in parte seguendo la stradina, si giunge ad un bivio, dove la si abbandona e si segue la deviazione per l’Alpe dell’Oro (q. 2010 m). Raggiunto il bellissimo alpe, in posizione panoramica sulla N del Disgrazia e sul Monte del Forno, si segue brevemente verso E il sentiero che conduce in Val Nevasco, per circa un centinaio di metri, allo scopo di evitare il risalto roccioso e i ripidi pendii soprastanti l’alpe. Abbandonato il sentiero si sale verso N, in un rado bosco di larici, fino a giungere a circa (q. 2400 m) ad un pianoro pascolivo, ad E dello sperone erboso del Dosso Calvo. Raggiunta la parte più elevata del pianoro, si segue verso sinistra un’evidente e ripida costola erbosa che conduce sulla dorsale del dosso citato. Il percorso diventa ora più evidente, bisogna risalire la dorsale erbosa e poi detritica fino a giungere alla base della parete rocciosa, a SSE del Passo dell’Oro. Da qui si volge a sinistra (W) e si entra di fatto nella parete; inizialmente si risale un facile canale di rocce rotte, per poco più di un centinaio di metri, ci si sposta poi gradualmente verso sinistra, su terreno roccioso e detritico, con percorso logico e sempre facile (I°), in direzione dell’ormai evidente Passo dell’Oro (q. 3083 m), Furcela da Fedoz sulla CNS. Fin qui la difficoltà è (F).

Dal valico, adeguatamente equipaggiati, si scende facilmente sul ghiacciaio (attenzione però ai numerosi crepacci) e in leggera discesa, perdendo poche decine di metri di dislivello, si traversa verso NE, in direzione del ripido pendio glaciale che collega la parte inferiore della vedretta con il plateau pensile sotto la vetta. Il pendio di ghiaccio lo si risale leggermente a destra, non senza difficoltà nel caso fosse presente ghiaccio vivo, come nel nostro caso al ritorno (la poca neve presente si era sciolta). Segue poi una zona di seracchi, fra i quali bisogna districarsi su esili ponti e paretine di ghiaccio. Successivamente si prosegue in direzione della cresta NNW della montagna, su ghiacciaio più facile ma sempre crepacciato. Raggiunto il plateau si volge verso SSE e in lieve pendenza si traversa a lungo, in direzione del ripido scivolo ghiacciato che permette di accedere alla cresta SW. La crepaccia terminale può creare seri problemi, nel nostro caso è stata superata a destra su di un provvidenziale ponte. Il pendio ghiacciato da risalire, alto una cinquantina di metri, è molto ripido, circa 50/55° ed è necessario assicurarsi con chiodi da ghiaccio. Raggiunto il margine superiore dello scivolo terminano le difficoltà e si segue la larga cresta SW, appoggiando leggermente a destra, fino alla vetta.


Discesa:

Dal margine superiore dello scivolo di ghiaccio si offrono tre possibilità per raggiungere il plateau sottostante:
1) si scende lo scivolo in corda doppia;
2) si prosegue lungo la facile cresta SW (come nel nostro caso) e dopo aver superato il primo risalto roccioso, si scende un pendio ghiacciato più breve rispetto a quello di salita;
3) si può seguire integralmente la cresta SW fino al Passo dell’Oro (via normale), la Guida dei Monti d’Italia del CAI/TCI: Bernina, la considera di difficoltà (F).
In ogni caso si prosegue la discesa seguendo l´itinerario di salita.


© VieNormali.it

Via Normale Sassa di Fora - L’itinerario di salita dal Passo dell’Oro Via Normale Sassa di Fora - La fascia di seracchi da superare Via Normale Sassa di Fora - All’inizio della cresta SW e la vetta
L’itinerario di salita dal Passo dell’Oro La fascia di seracchi da superare All’inizio della cresta SW e la vetta

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
2 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

Revisione: relazione rivista e corretta il 10/03/2011 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Monte Bianco con Kailas

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer