Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Croda di Cengles - 3375 m


Relazione della salita - Cima n° 793


Foto via normale Croda di Cengles non disponibile Regione: Trentino Alto Adige (BolzanoItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Orientali - Alpi Retiche - Gruppo Ortles Cevedale

Provincia: Bolzano

Punto di partenza: Solda (q. 1861 m) Valle di Solda

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 1053 m - Totale: 2106 m

Tempo di salita: 3,40 h - Totale: 8,00 h

Periodo consigliato: piena estate

Valle: Valle di Solda - Altre cime della Valle di Solda
Punti di appoggio: Rif. Serristori (Dusseldorfhutte) (q. 2721 m)
Tipo di via: Via ferrata
Tipo di percorso: Via ferrata
Difficoltà:   EEA - A - II - PD+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Autore: Foto non presente Alessandro Rossi - Altre salite dell'autore
Data della salita: 19/08/2008
Data pubblicazione: 21/08/2008
N° di visualizzazioni: 6420

Introduzione:

nuova via ferrata che sostituisce la vecchia, con un itinerario impegnativo, esposto e spettacolare al cospetto della cerchia di monti della valle di Zai. La cima è il punto più panoramico dell´intera val Venosta!


Accesso:

Da Bolzano si segue la superstrada fino a Merano dove s´imbocca la val Venosta. Seguendo le indicazioni per il Passo dello Stelvio si percorre gran parte della valle fino al paese di Prato allo Stelvio. Da qui si segue per Solda/Sulden, passando il paese di Gomagoi. Giunti qui, si sale o per il sentiero 5 che parte dall´hotel Post o con la seggiovia Kanzel (la seconda in distanza dalla chiesa del paese) fino al rifugio Serristori a 2760 m (ore 1,15 dalla seggiovia per sentiero ben battuto e comodo. Ore 2,30 dall´hotel Post per sentiero faticoso).


Descrizione della salita:

Dal rifugio Serristori si sale seguendo le indicazioni di Passo Zai, all´inizio per prati, al cospetto di una meravigliosa conca dominata dalla mole della Cima Vertana, dell´Angelo Grande, della Croda del Forno e dell´Angelo Piccolo (in ordine da destra). Si prosegue per un canale detritico che attraversa le morene di Zai, con qualche divertente passaggio su grandi blocchi, fino ai "Laghetti di Zai", presso il bivio per la nostra cima ed il passo (ore 0,30 dal rifugio, ore 1,40 dalla seggiovia). A questo punto la Croda di Cengles svetta in tutta la sua imponenza con la grande Parete Sud. Si segue la traccia (segnavia giallo) nel ghiaione che sale ripida sotto una placconata rocciosa fino ad un trivio: a sinistra si prosegue per un canale ghiaioso (via normale, segnavia rosso), a destra si può sciegliere la ferrata vecchia che percorre la cresta SW o la ferrata nuova per la parete S. Si prende la traccia per la ferrata nuova che inizia dopo qualche svolta su un esile terrazzo. Il primo passaggio, leggiermente strapiombante riserba le prime emozioni, successivamente una traccia di sentiero porta ad un traverso molto esposto su bei lastroni, che adduce al centro della parete. Da qui per pareti e lastre verticali si guadagna la cresta S, dopo faticosa arrampicata. Qui giunge anche la ferrata vecchia che piega a sinistra. La ferrata nuova prosegue invece a destra per sfasciumi ed un´ultima difficile parete fino alla cresta sommitale, poco sotto la cima, dove giunge anche la via normale. Di qui, a destra per un´ultima placca attrezzata, si raggiunge la vetta (ore 1,40 dai laghetti, ore 3,40 dalla seggiovia).


Discesa:

Dalla cima si seguono i segnavia rossi che percorrono il crestone occidentale, attraverso gli sfasciumi. Si scende per una placca inclinata attrezzata con una fune metallica, poi per blocchi fino ad un blocco attrezzato con pioli che regala qualche emozione. Di qui a destra per sfasciumi fino ad un´ultima placca inclinata ed attrezzata che segna la fine delle difficoltà. Seguendo i segnavia rossi si scende fino ad una forcella (passo di Razoi) e giù per il ripido canalone già citato fino ai Laghetti di Zai. Poi come salita.


Note:

Via ferrata molto bella ma molto impegnativa che si svolge su una verticale parete. Tenere conto della quota. Da fare con assoluto bel tempo. Attenzione anche agli orari restrittivi della seggiovia Kanzel, sennò il ritorno a piedi dalla Croda prevede 1400 metri di dislivello su sentiero ripido.


© VieNormali.it

Foto non disponibile
L´attacco

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
4 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Orientali:


L'anima del Gran Zebrù  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer