Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Furcia Rossa III - 2792 m


Relazione della salita - Cima n° 2740


Foto via normale Furcia Rossa III non disponibile Regione: Trentino Alto Adige (BolzanoItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Dolomitiche - Gruppo Fanis

Provincia: Bolzano

Punto di partenza: Capanna Alpina (q. 1720 m)

Versante di salita: N-NE

Dislivello di salita: 1100 m - Totale: 2200 m

Tempo di salita: 4,30 h - Totale: 7,30 h

Periodo consigliato: Estate

Valle: Val di Fanes - Altre cime della Val di Fanes
Punti di appoggio: Alpe di Fanes Grande (q. 2102 m)
Tipo di via: Via ferrata
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EEA - A - III - AD (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: TABACCO N. 03 - Dolomiti Ampezzane 1:25000
Autore: Guido Caironi Profilo di Guido Caironi - Altre salite dell'autore
Data della salita: 15/07/2015
Data pubblicazione: 04/09/2015
N° di visualizzazioni: 848

Introduzione:

La salita alle Cime di Furcia Rossa, con la possibilità del raggiungimento della vetta di Furcia Rossa III, è una lunga e splendida avventura escursionistica ed alpinistica.

L´avventura è sicuramente impegnativa, tecnicamente e fisicamente, ma ricompensa per la bellezza paesaggistica (ci troviamo in un Parco Naturale di innegabile magnificenza), il divertimento assicurato e la "storicità" del contesto nella quale si svolge la piccola impresa.

La salita per la via ferrata (che di fatto può essere considerata propriamente la Via Normale, visto che non vi sono altri itinerari ben segnalati per raggiungere la vetta) ripercorre tracciati militari della Grande Guerra, risistemati nel 1975 e revisionati di recente, almeno fino a Furcia Rossa III (in guerra esisteva invece la possibilità di continuare per il Monte Cavallo, sino a Cima Fanis Nord e verosimilmente sino a Punta Fanis Sud).


Accesso:

Vi sono differenti modalità di accesso. Noi abbiamo scelto di partire dalla Capanna Alpina, raggiungibile da San Cassiano in Badia in direzione del Passo di Valparola: superato Armentarola, poco oltre, si stacca sulla sinistra la strada per la Capanna Alpina (evidenti cartelli). Raggiunti gli ampi parcheggi (a pagamento) si abbandona l´auto.

Il punto di partenza può essere ovviamente raggiunto anche da Cortina, Passo di Falzarego, Passo di Valparola, quindi discesa verso San Cassiano e, sulla destra, verso la Capanna Alpina.


Descrizione della salita:

Ci si incammina sul sentiero n. 11, in direzione nord, sulla sinistra orografica del Plan de Furcia. Si inizia quindi a salire, percorrendo erti e faticosi tornanti, superando la bastionata rocciosa soprastante, aiutati da parapetti metallici e scalini in legno, sino alla balconata del Col del Locia (q. 2069 m, in circa 50-60 minuti).

Si prosegue, in facile saliscendi, su di un terreno ampio, dapprima ghiaioso, quindi erboso (numerose bestie al pascolo), sino al Passo Tadega (q. 2157 m, 1 ora e 30´).

Ignorando il sentiero a sinistra, che si inoltra nel Vallone delle Cunturines, si continua in direzione dell´ormai visibile Malga di Fanes Grande. Poco prima di raggiungerla, nei pressi di una evidente palina, si piega a destra.

Si prosegue sul bel sentiero militare e, dopo circa 20 minuti, si raggiunge una radura prativa, quindi si prosegue sino ad un ulteriore bivio: terremo la sinistra, continuando su bella mulattiera e compiendo un ampio giro verso sinistra.

A q. 2400 m si raggiunge un ulteriore bivio, dopo un percorso zigzagante che risale sino ad una evidente cengia: sarà necessario seguire il sentiero di destra, indicato dalle lettere FR, percorrendo una bellissima cengia attrezzata e portandoci quindi nei pressi dell´attacco della via.

Una corda fissa invita ad abbassarsi, discendendo quindi due scale verticali, sino alla base della forcella ghiaiosa che separa Furcia Rossa II da Furcia Rossa III. Si seguono con attenzione i segni a vernice ed i tratti attrezzati, che invitano infine a spostarsi verso destra in direzione di altre scalette. Una breve cengia a destra offre uno spazio di riposo prima del tratto "chiave", costituito da un passaggio verticale scalabile grazie ad alcune staffe metalliche (non propriamente comodissime..); segue un facile camino che deposita sulle rocce che costituiscono la spalla del monte. Il sentiero conduce verso destra, quindi a sinistra per raggiungere la vetta di Furcia Rossa III (4 ore e 30 minuti dal Punto di Partenza).


Discesa:

Si ridiscende l´ultimo tratto di sentiero, piegando quindi a sinistra (indicazioni a vernice) in direzione sud, verso la forcella tra la Cima III e la Cima IV, che va raggiunta in una discesa un poco delicata (ghiaie e terreno sdrucciolevole). Riprendono quindi le strutture metalliche che ci condurranno infine sul fondo del Vallon Bianco.

La discesa è molto ripida, dovendo affrontare un audace strapiombo di circa 100 metri di altezza, ma segue in maniera spettacolare il tracciato militare. Si scende lungo cenge attrezzate da scalette e corrimano, sempre esposte e ripide, sino a posare i piedi su di un terreno più facile.

E´ possibile a questo punto proseguire sino al Bivacco della Pace (q. 2760 m), sul fondo del Vallon Bianco, seguendo i segnavia del tracciato ufficiale; ma è anche possibile "calarsi" direttamente sul ghiaione (numerose tracce) per raggiungere quindi più a valle il sentiero di discesa (dall´alto è opportuno memorizzare il percorso, contraddistinto da numerose tracce ed ometti).

Si percorre tutto il Vallon Bianco, al di sotto delle spettacolari paleofrane delle Cime Ciampestrin (sulla sinistra, faccia a valle), per ritornare al sentiero percorso all´andata e, piegando quindi a sinistra, raggiungere la palina di segnalazione con il sentiero 11 (1 ora circa).

Da qui in poi si segue il tracciato percorso all´andata, sino alla Capanna Alpina, raggiungibile in una ulteriore ora e mezza di percorso.


© VieNormali.it

Foto non disponibile Foto non disponibile Foto non disponibile

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Mountain Bike in Val di Fassa - Francesco Cappellari
           >> Roccia d'Autore - Emozioni Dolomitiche - Stefano Michelazzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 1 - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 2 - Emiliano Zorzi
           >> Bruno Detassis e le sue vie - Omar Oprandi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Occidentale - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Orientale - Emiliano Zorzi
           >> Ferrate a Cortina
           >> Moiazza - Roccia tra luce e mistero
           >> Croda Rossa d'Ampezzo
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 1)
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 2)
           >> Dolomiti Monte Cristallo
           >> Preti - Duranno
           >> Sorapís e Marmarole Occidentali
           >> VieNormali delle Dolomiti - Marmolada - R. Ciri
           >> Vie e vicende in Dolomiti - Ivo Rabanser, Orietta Bonaldo
           >> Dolomiti - Giorni Verticali - Stefano Ardito
           >> Pale di San Martino - Samuele Scalet, con Sebastiano Zagonel, Tullio Simoni, Mariano Lott, Duilio Boninsegna
           >> Scialpinismo in Tirolo - Roberto Iacopelli
           >> Marmolada - Parete Sud - Maurizio Giordani
           >> Tre Cime - Erik Svab, Giovanni Renzi
           >> Sulle tracce di pionieri e camosci - Vittorino Mason
           >> Camminare - Samuele Scalet
           >> 111 Cime attorno a Cortina
           >> 3000 delle Dolomiti
           >> Dalle ciaspole al telemark

Revisione: relazione rivista e corretta il 04/09/2015 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer