Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte Tabor - Versante N - 2079 m


Relazione della salita - Cima n° 2565


Via Normale Monte Tabor - Versante N
Il versante N del M. Tabòr, ripreso dal M. Cortafon
Regione: Lombardia (ComoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Camoghè

Provincia: Como

Punto di partenza: Ponte delle Seghe (q. 654 m)

Versante di salita: N-W

Dislivello di salita: 1425 m - Totale: 2850 m

Tempo di salita: 3,30 h - Totale: 6,30 h

Periodo consigliato: tarda primavera - autunno

Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia non segnata
Difficoltà:   EE (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: CARTA NAZIONALE DELLA SVIZZERA N. 1334 – Porlezza 1:25000 e N. 1314 – Passo San Jorio 1:25000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 25/05/2014
Data pubblicazione: 13/06/2014
N° di visualizzazioni: 1820

Introduzione:

Gli itinerari dei versanti N del Monte Tabòr e del Monte Marnotto si svolgono a poche centinaia di metri di distanza e presentano diversi aspetti in comune: facilità del percorso, sentieri non segnalati, tranne qualche cartello per gli alpeggi sulla via del Tabòr, fitti boschi nella prima parte e ampi pascoli in quella superiore. Ma in particolare hanno il medesimo punto di partenza, il Ponte delle Seghe. Ciò permette di abbinare l’ascesa ad entrambe le cime con un’unica escursione. La cresta che le collega è anch’essa facile (EE), percorribile in circa quaranta minuti, poi è indifferente se salire dal Tabòr e scendere dal Marnotto o viceversa. È anche un viaggio alla scoperta dei numerosi alpeggi presenti su queste montagne, serviti da un’impervia stradina sterrata. Essa si stacca poche decine di metri ad W del Ponte delle Seghe e sale fino alla località Mudèe. Una diramazione si inerpica su di un costone e poi traversa sul versante opposto della Valle Lame da Moredina, raggiungendo la località Zeda e i sottostanti Monti Videa.


Accesso:

Da Dongo si sale a Garzeno. Raggiunto questo paese, quando la strada compie il primo tornante, si imbocca a sinistra la carrozzabile per il Ponte delle Seghe. La strada, molto stretta in alcuni punti, al suo termine conduce a questa località. Si parcheggia negli spiazzi che precedono il ponte.


Descrizione della salita:

Dopo aver attraversato il Ponte delle Seghe c’è subito un bivio. I cartelli indicano, a destra, le varie località che si possono raggiungere, tra queste: Fontana del Fò h 2,00 e Alpe di Gordia h 2,30. Ci incamminiamo in questa direzione. La mulattiera sale nel bosco con numerose svolte e in poco tempo si arriva ad incrociare la stradina tralasciata alla partenza. Siamo in località Moredina. Si segue la sterrata, verso sinistra, per circa trenta metri, quindi la si tralascia e si riprende, a destra, la mulattiera. In alcuni tratti il bellissimo selciato è ancora perfettamente integro e dopo alcune svolte si raggiungono le case di Ponte (q. 858 m). All’entrata di questa località ci si immette di nuovo sulla pista sterrata.
Tralasciamo subito un cartello che indica di svoltare a destra per Fontana del Fò e Alpe di Gordia e proseguiamo sulla stradina. Dopo aver superato alcuni tornanti, proprio su una di queste curve, si arriva ad un bivio, svoltiamo a destra e in breve raggiungiamo Mudèe (q. 976 m). Oltre questa località la sterrata traversa ancora a destra, verso le case poco distanti, situate sul versante opposto di una valletta. Cinquanta metri dopo aver attraversato il ruscello di questa valletta, a poche decine di metri dalle case, si abbandona la strada e si prende una traccia che sale a sinistra, nel bosco.
Questa traccia, all’inizio poco evidente, prosegue esattamente al disopra delle case. Poi diventa un marcato sentiero che traversa a lungo in direzione W, tra prati e boschi radi. Ci sono anche dei cartelli che indicano la direzione per Alpe Gordia. Giunti nei pressi della (q. 1215 m), al margine di un costone, il sentiero riprende a salire in direzione S e più su si arriva all’Alpe Fonte (o Fontana) del Fò (q. 1391 m, sulle carte è erroneamente indicato come Alpe di Gordia). Il sentiero, che ora si confonde nell’erba, si stacca a sinistra di questo alpe, in aperto pascolo, e con un percorso a semicerchio conduce all’Alpe di Gordia (q. 1599 m, sulle carte erroneamente indicato come Alpe Fonte del Fò).
Sui pendii che lo precedono, se si perde il sentiero, si può tranquillamente salire a vista, comunque la CNS lo riporta perfettamente. Sulla destra di questo alpe si riprende il sentiero in direzione del Dosso di Gromo e poco sopra, in un bel pianoro, ci attende l’Alpe Corte di Mezzo (q. 1702 m), situato in prossimità della sella alla base della cresta S del dosso citato. Da questo alpe la cima del M. Tabòr si trova esattamente in direzione S. Dopo aver scavalcato la sella si entra nell’avvallamento che adduce alla Bocchetta di Sebòl (q. 1979 m), quotata ma non nominata sulla CNS. In questo avvallamento la traccia prosegue in direzione SW e poi sale ripida a questa bocchetta. Da qui si risale la cresta W del Tabòr e in breve si arriva in cima, senza difficoltà. In caso di neve utili piccozza e ramponi.


Discesa:

Come per la salita. Oppure traversando al Monte Marnotto, come citato nell’introduzione (vedi relazione Monte Marnotto – Versante N). Dall’Alpe Corte di Mezzo in dieci minuti si può raggiungere anche il Dosso di Gromo (q. 1755 m) per l’elementare cresta S (vedi relazione di questa cima).


© VieNormali.it

Via Normale Monte Tabor - Versante N - Immagine ripresa dal Dosso di Gromo Via Normale Monte Tabor - Versante N - Immagine ripresa dalla vetta del Tabòr Via Normale Monte Tabor - Versante N - In discesa, sotto la Bocchetta di Sebòl
Immagine ripresa dal Dosso di Gromo Immagine ripresa dalla vetta del Tabòr In discesa, sotto la Bocchetta di Sebòl

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali

Revisione: relazione rivista e corretta il 15/06/2014 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer