Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Piz Sarsuret - 3126 m


Relazione della salita - Cima n° 2520


Via Normale Piz Sarsuret
Il Piz Sarsuret da SE, nei pressi della (q. 2829 m)
Regione: Estero (EsteroSvizzere

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Albula

Provincia: Estero

Punto di partenza: Brail (q. 1636 m)

Versante di salita: SE-E

Dislivello di salita: 1500 m - Totale: 3000 m

Tempo di salita: 4,30 h - Totale: 8,30 h

Periodo consigliato: estate

Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - A - I - F (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: CARTA NAZIONALE DELLA SVIZZERA N. 1218 – Zernez 1:25000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 11/07/2009
Data pubblicazione: 05/01/2014
N° di visualizzazioni: 1379

Introduzione:

Si trova a cavallo tra l’Alta e la Bassa Engadina, nel Gruppo del Grialetsch. È formato principalmente da un lungo crestone E e da un’arcuata cresta NW che racchiudono, sul versante settentrionale, un settore staccato della Vadret da Sarsura. La poco pronunciata cresta S delimita invece il versante W, che presenta un’alta parete rocciosa, da quello S/SE, prevalentemente detritico e sorretto da ripidi pendii erbosi. È un bel 3000, anche se normalmente gli viene preferito il vicino e più elevato Piz Sarsura, le loro vie normali si svolgono però in valli e ambienti completamente diversi.
La via normale del Piz Sarsuret, qui proposta, prevede l’ascesa da SE, dal Munt Barlas-ch e per la cresta E ed è abbastanza facile. Tuttavia, la ripidezza di alcuni pendii e la mancanza di sentieri per quasi 1000 m di dislivello, richiedono esperienza.
Il tratto maggiormente impegnativo, ma pur sempre facile, è il ripido costone detritico che precede la cresta E. Quest’ultima è sufficientemente larga e in condizioni normali non presenta difficoltà. Ad inizio stagione utili piccozza e ramponi.


Accesso:

Da St. Moritz si prosegue verso la Bassa Engadina, fino a Brail. All’entrata di questo abitato c’è un ampio spiazzo dove parcheggiare.


Descrizione della salita:

Dal parcheggio si segue per un breve tratto la strada in salita e poi si imbocca una stradina sterrata che si stacca sulla destra, in direzione N. Essa taglia i prati di Paistels, raggiunge il ponte di (q. 1677 m) sull’Ova da Barlas-ch e poi sale con numerosi tornanti e conduce all’Alp Barlas-ch (q. 2078 m), dove termina. Allo scopo di evitare i fitti cespugli che circondano ad W e a N l’alpeggio, si prosegue sul sentiero (ben riportato sulla CNS) che sale a destra, verso NE e lo si segue fino alla (q. 2153 m), dentro il solco erboso e incassato di una valletta. Qui si abbandona il sentiero e si risale il ripido solco della valletta, in prossimità del ruscello, per circa 80 m. Non appena possibile si traversa a sinistra (W), uscendo dalla valletta, ormai al disopra dei fitti cespugli e poi si prosegue facilmente sui pendii erbosi del Munt Barlas-ch, fino a raggiungere la cresta sovrastante, circa 500 m ad E della (q. 2792 m). Un sentierino ben tracciato ma non riportato dalla CNS, permette di traversare da E ad W tale cresta, talvolta lungo il filo, talvolta poco a S dello stesso ed è un percorso in alcuni tratti un poco esposto e delicato in presenza di neve, per la ripidezza del pendio sottostante. La (q. 2792 m) viene lasciata sulla destra e si prosegue fin nei pressi della (q. 2829 m). Seguendo poi la cresta che si abbassa brevemente verso NW, si raggiunge una larga costola detritica (quella in primo piano nell’immagine principale) a SE della vetta del Piz Sarsuret. Tale costola, che si trova poco ad E del laghetto di (q. 2862 m), viene risalita fin verso (q. 2900) o poco più, fino ad individuare, a sinistra, un facile traverso che permette di raggiungere una conca detritica (nevosa ad inizio stagione). Si sale ora nel settore di destra di questa conca, quello meno ripido, con percorso evidente. Poi si volge a sinistra e si prosegue su di un ripido costone di detriti e facili rocce, che conduce sulla cresta E, a sinistra di un caratteristico torrione. Seguendo poi la cresta quasi pianeggiante si arriva facilmente in vetta.


Discesa:

Come per la salita.


© VieNormali.it

Via Normale Piz Sarsuret - Sulla cresta sopra il Munt Barlas-ch Via Normale Piz Sarsuret - A destra l’ometto in pietre della vetta Via Normale Piz Sarsuret - In discesa sulla cresta E, a destra il ripido pendio da scendere
Sulla cresta sopra il Munt Barlas-ch A destra l’ometto in pietre della vetta In discesa sulla cresta E, a destra il ripido pendio da scendere

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

Revisione: relazione rivista e corretta il 05/01/2014 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer