Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



L’Avlù - 3018 m


Relazione della salita - Cima n° 2306


Via Normale L’Avlù
La via di salita dal Passo di Zube
Regione: Val Aosta (AostaItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Pennine - Gruppo Monte Rosa

Provincia: Aosta

Punto di partenza: Gressoney Staffal, arrivo Ovovia Gabiet, primo troncone (q. 2318 m)

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 700 m - Totale: 1400 m

Tempo di salita: 2,30 h - Totale: 4,00 h

Periodo consigliato: estate

Punti di appoggio: Rif. del Gabiet (q. 2375 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Senza traccia
Difficoltà:   EE - AR - III- - AD- (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: IGC N. 109 1:25000 Monte Rosa, Alagna Valsesia, Macugnaga e Gressoney
Autore: Lodovico Marchisio Profilo di Lodovico Marchisio - Altre salite dell'autore
Data della salita: 09/09/2012
Data pubblicazione: 01/10/2012
N° di visualizzazioni: 1960

Introduzione:

Cima quotata senza un nome, da noi valorizzata e chiamata Avlù. Essa si trova tra il Corno Rosso e la Punta Straling, compresa tra il Passo Zube e il secondario Passo della Civera. Una scoperta di tal genere ci porta sulle prime ad assumere maggiori informazioni sul luogo con un grazie particolare al Vicesindaco di Gressoney Pietro Vincent che ci ha detto come tale cima sia stata di certo salita ma mai documentata. In seguito a questa sua cortese risposta l’abbiamo pertanto ascesa, documentandola il più possibile.


Accesso:

Dall´arrivo dell´ovovia del Gabiet (2318 m) si segue la pista che conduce al Col D´Olen e al Passo dei Salati.


Descrizione della salita:

In prossimità di un grosso ometto posto sulla destra di chi sale si vede ben evidente una valle laterale che si apre tra i contrafforti del Corno Rosso e la quota 2803 m che dividono in due tale vallata. In salita è meglio seguire il sentiero a monte che fiancheggia a destra le balze rocciose del Corno Rosso nella prima parte e si alza a zig zag (ometti disseminati un po´ ovunque) in direzione del Passo Zube che si trova in linea d´aria più vicino alla nostra cima e allo Straling che al Corno Rosso. Raggiunto il valico si sale a destra tenendosi su una pietraia a destra di due aguzzi torrioni che si aggirano fino ad un profondo intaglio posto tra essi e la punta stessa. Il passo chiave è in prossimità di una cengetta al termine della pietraia con andamento da destra verso sinistra sino ad individuare un piccolo camino a feritoia che permette (III-) di portarsi sulla cresta. Sulle prime seguire la cresta in un grosso intaglio, per poi aggirare a sinistra un infido salto frantumato (mauvais pas) salendo sul versante di Alagna (Vallone delle Pisse) per scivolo erboso inclinatissimo, delicato ed esposto (assicurare a corda chi non ha fermezza di piede) sino a raggiungere i salti rocciosi finali superabili sia in cresta (ometti da noi costruiti) per balze rocciose o più sinistra per saltini meno inclinati fino alla vetta costituita da una piattaforma rocciosa da cui si diparte un´affilata e lunga cresta discendente in direzione dello Straling che precipita poco sopra il passo della Civera).


Discesa:

Cercando di seguire fedelmente il percorso dell’andata (ometti) che è quello meno pericoloso e più evidente.. Per concludere degnamente la gita si consiglia vivamente una volta tornati al Passo Zube di scendere sulla sinistra orografica della balza rocciosa che divide questa vallata laterale, seguendo i segni gialli e rossi a circolo che conducono su sentiero scosceso ma ben segnalato ad un ponticello in legno che permette di attraversare la fuoriuscita d’acqua di sfogo dalla chiusa di un lago superiore sino ad un altro piccolo guado che conduce al lungo traverso in direzione del lago artificiale del Gabiet e alla sottostante stazione dell’ovovia.


Note:

Mi baso, dopo averne accertato le fonti, su un concetto fondamentale dell´alpinismo che definisce "cima" ogni elevazione staccata dalla base da ogni lato di un "tot" di metri, insieme ad altri fattori trigonometrici, di prospettiva, speciali angolature, etc. sui quali non mi addentro. Tra le imprese della "preistoria alpinistica" infatti non a caso va ricordata l´ascensione di una vetta tuttora di grande attrattiva estetica e di non facile accesso, ancor prima delle salite alle più importanti vette delle nostre Alpi. Solo dopo questa emozionale scoperta, quindi vi è la nascita dell´alpinismo nelle nostre Alpi l´8 agosto 1786, giorno della prima ascensione al Monte Bianco. Negli anni a venire però si nota un assalto totale ad ogni affioramento roccioso esistente sul territorio alpino, fino a valorizzare insieme alle cime vere e proprie anche le guglie, i monoliti, e a nominare persino i massi erratici, per facilitarne la ricerca sulle carte geografiche. Una forsennata corsa atta a citare in pochi decenni ogni elevazione rilevata. Per questa ragione fa specie non trovare alcuna notizia, se non una quota altimetrica tracciata sulle cartine, di una cima che non è una sporgenza di pochi metri che si vuol promuovere "vetta" a tutti i costi per mania di protagonismo o grave malattia mentale di chi l´ha identificata ma dopo un calcolo ben mirato, verificando che essa è contraddistinta da uno stacco netto dalla base alla vetta di ben 144 metri dal Passo Zube (2874 m) e di 73 metri dal secondario Passo della Civera (2945 m). Una scoperta di tal genere ci porta sulle prime ad assumere maggiori informazioni sul luogo con un grazie particolare al Vicesindaco di Gressoney Pietro Vincent che ci ha detto come tale cima sia stata di certo salita ma mai documentata e dopo aver avuto conferma di quanto asserito, a tentarne l´ascesa, documentandola il più possibile. La cima in questione dall´aspetto di una guglia, da molti è confusa con la vicina punta Straling (3115 m) proprio perché, intuendo a vista che si tratta di una cima vera e propria tanti cadono in errore e non immaginano neppure che sia invece "una bella innominata". Informarsi sul funzionamento degli impianti del Gabiet, di solito da luglio a metà settembre. Il tempo di discesa comprende la digressione alla lago e diga del Gabiet.


© VieNormali.it

Via Normale L’Avlù - Costruzione dell´ometto di vetta Via Normale L’Avlù - Posizione nella carta
Costruzione dell´ometto di vetta Posizione nella carta

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer