Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Piz Griatschouls - 2972 m


Relazione della salita - Cima n° 2218


Via Normale Piz Griatschouls
L’edificio sommitale, dalla cresta SW
Regione: Estero (EsteroSvizzere

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Albula

Provincia: Estero

Punto di partenza: Zuoz (q. 1692 m)

Versante di salita: SE-SW

Dislivello di salita: 1280 m - Totale: 2560 m

Tempo di salita: 3,00 h - Totale: 5,30 h

Periodo consigliato: estate - inizio autunno

Valle: Valle di Zuoz - Altre cime della Valle di Zuoz
Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - A - I - F (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: CARTA NAZIONALE DELLA SVIZZERA N. 1237 – Albulapass 1:25000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 13/10/2007
Data pubblicazione: 13/05/2012
N° di visualizzazioni: 1830

Introduzione:

Il Piz Griatschouls è l’ultima importante elevazione ad E del Gruppo del Piz Kesch. Dalla strada che da St. Moritz porta verso la Bassa Engadina, lo si può ammirare sulla sinistra, lungo tutto il tragitto, fino a Chinous-chel. Grazie a questa sua posizione isolata e a ridosso del solco dell’Engadina, è un balcone panoramico eccezionale: da W ad E sfila l’intero Gruppo del Piz Kesch e quello del Grialetsch-Sarsura; verso S, all’orizzonte vicino, sono visibili tutte le montagne del versante destro orografico dell’Alta Engadina e in basso, il solco di questa valle attraversato dal Fiume Inn, mentre all’orizzonte lontano si possono ammirare le vette più importanti della catena retica, dall’Ortles-Cevedale, al Bernina, al Masino-Bregaglia. La via normale passa dal versante SE e per la cresta SW ed è facile (F) se non c’è neve. Il percorso di cresta è piacevole, sempre sufficientemente largo, senza punti particolarmente esposti. Per gli escursionisti più preparati è consigliabile la traversata della montagna, in questo caso però è preferibile salire dalla cresta E che è un poco più impegnativa, ma sempre di difficoltà F (vedi relazione Piz Griatschouls - cresta E) e scendere da quella SW che è più semplice. In entrambi i casi, Zuoz rimane il punto di partenza e di arrivo.


Accesso:

Da St. Moritz si prosegue verso la Bassa Engadina, fino a Zuoz, dove si parcheggia.


Descrizione della salita:

Da Zuoz si sale verso la parte nord-orientale della cittadina e si imbocca una stradina che, verso NNE, raggiunge il torrente che scende dalla Val d’Urezza. Senza attraversare il ponte di (q. 1799 m), si svolta a sinistra per un breve tratto, poco sopra si attraversa il torrente e poi si seguono delle tracce, molto vaghe, che conducono verso N a Munt Prosbierg (q. 2096 m). Se si perdono le tracce, nessun problema, si può tranquillamente salire lungo i prati. Raggiunto Munt Prosbierg si prosegue, senza percorso obbligato, sulla groppa erbosa in direzione NW. Si passa dalla piccola baita isolata di (q. 2396 m, vedi prima immagine di dettaglio) e poi dalla (q. 2563 m), sulla dorsale erbosa fra la Val d’Urezza e la Val Gianduns. Nel prosieguo i prati lasciano il posto ai detriti che nella parte superiore diventano di un caratteristico colore rossastro. Si raggiunge poi un ripido pendio di rocce rotte e sfasciumi che permette di accedere alla cresta SW. Senza particolari problemi si risale il pendio citato e poi si prosegue lungo la facile cresta, fin sotto l’edificio sommitale. Quest’ultimo (vedi immagine principale) inizialmente viene superato per mezzo di una spaccatura fra le rocce della cresta, poi sulle tracce di un sentierino, a destra del filo, fino a raggiunge agevolmente la vetta.


Discesa:

Come per la salita.


© VieNormali.it

Via Normale Piz Griatschouls - La baita di (q. 2396 m) e la vetta Via Normale Piz Griatschouls - In alto a sinistra, il pendio per raggiungere la cresta SW Via Normale Piz Griatschouls - Al centro, il Gruppo del Piz Kesch, dalla vetta
La baita di (q. 2396 m) e la vetta In alto a sinistra, il pendio per raggiungere la cresta SW Al centro, il Gruppo del Piz Kesch, dalla vetta

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer