Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Zucco dell´ Angelone - Via Anabasi con varianti - 1185 m


Relazione della salita - Cima n° 2175


Foto via normale Zucco dell´ Angelone - Via Anabasi con varianti non disponibile Regione: Lombardia (LeccoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Campelli

Provincia: Lecco

Punto di partenza: Parcheggio funivia per i Piani di Bobbio (q. 810 m ca), Barzio

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 350 m - Totale: 700 m

Tempo di salita: 5,00 h - Totale: 5,30 h

Periodo consigliato: tutto l'anno, evitare i mesi più caldi

Valle: Val Sassina - Altre cime della Val Sassina
Punti di appoggio: Bar alla partenza della funivia
Tipo di via: Via di roccia
Tipo di percorso: Sentiero segnato
Difficoltà:   EE - AR - VI+ - TD (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: KOMPASS - Lecco - Val Brembana 1:50000
Autore: Oliviero Bellinzani Profilo di Oliviero Bellinzani - Altre salite dell'autore
Data della salita: 03/03/2012
Data pubblicazione: 06/03/2012
N° di visualizzazioni: 5490

Accesso:

Da Milano Superstrada per Lecco, oltrepassata la galleria del Monte Barro si seguono le indicazioni per “Ospedale”, “Valsassina”. All’uscita delle gallerie, in prossimità della rotonda di Ballabio Inferiore, si prosegue diritti verso la Valsassina. Poco dopo si volta a destra in direzione di Barzio (appena oltre la sede della Croce Rossa Italiana) e si seguono le numerose indicazioni per la funivia dei Piani di Bobbio. Ampie possibilità di parcheggio nel piazzale della cabinovia, a pagamento, (verificare eventuali orari di apertura dell’impianto), oppure poco prima delle sbarre di accesso al parcheggio, lungo la strada.


Descrizione della salita:

Accanto al bar del parcheggio, si prende una traccia che dopo pochi metri di salita procede a mezzacosta, alternando tratti in ripida salita a brevi discese, alcuni tratti attrezzati, transitando sotto ai primi tre speroni. Giunti all´ evidente canalone ingombro dei resti della recente grande frana che ha interessato la parte alta di Anabasi, lo si attraversa, trovando subito dopo sulla destra l´ attacco, posto alla base di una placca (triangolo giallo e spit). 20/30´, EE. L1: Si attacca la placca seguendo i fittoni resinati fin sotto ad un enorme tetto, quindi si piega a destra giungendo ad un terrazzino con alberi. Sosta su albero. 25 Mt., 4c, 4 spit. L2:Ignorando la via che sale sulla destra, ci si tiene a sinistra, in corrispondenza di un diedro/camino i cui primi metri in aderenza sono piuttosto impegnativi, poi la parete si fa meno compatta, presentando delle spaccature, e la salita diviene meno difficile. Terminata la placca si esce a sinistra, arrivando ai due golfari di sosta. 25 Mt., 5a/5b. L3:Si prosegue dritti per pochi metri fino al termine della placca, quindi si imbocca una piccola traccia che verso destra conduce alla placca successiva. Portarsi alla sua estremità destra, dove si sale sfruttando inizialmente una grossa lama. 25 Mt. 4b. Sosta con catena e anello di calata inox e, più a sinistra, sosta su fittoni da collegare. Scegliere la più comoda a seconda di quale percorso si intende seguire. L4: Dal terrazzo di sosta vi sono tre possibilità, in ordine di difficoltà crescente da sinistra a destra. La prima, via originale, risale una fessura proprio sopra la sosta a fix, fittone alto, per poi tenersi a sinistra di uno speroncino e piegare a destra dopo averlo superato, 25 Mt. 4a. Le altre due si tengono a destra dello speroncino, la centrale risalita la placca piega ad un vago diedro che offre una bella arrampicata (5a/5b), mentre la terza si tiene al margine destro della parete con salita di aderenza (5b). Tutte e tre sono di pari lunghezza e confluiscono nella medesima sosta. L5: Dalla sosta traversare per cengia alcuni metri a destra sino ad un terrazzino. Quindi risalire per rocce articolate fino alla sosta. 25 Mt., 4a. L5: Seguire la traccia di sentiero, che verso destra attraversa il canalone di frana portandosi alla base di un tetto, dove è situata una scomoda sosta. Tiro interamente protetto con corda fissa, 35 Mt. L7: Salire un paio di metri ed affrontare direttamente il tetto, dal quale penzola una staffa che può essere utile per il suo superamento, roccia buona anche se unta e ottime maniglie. Una volta sul terrazzino soprastante, si rimonta il lungo diedro, utili friend medi, uscendone a destra in direzione della sosta. Tiro chiave. 25 Mt. 5c/6a. A questo punto la via originale traversa a sinistra, entrando in un diedro che si risale piegando poi ancora a sinistra fin sotto ad uno sperone dove si sosta (40 Mt., 5a). Quindi per placche si sale a lato di detto sperone avendolo a destra, per rimontare infine su una crestina che conduce sotto la ´Patata´, ossia il risalto sommitale, ricollegandosi con la variante seguita dall´ autore (40 Mt. 5a, II). L8: Dalla sosta in uscita dal diedro del 7mo tiro, si risale in verticale una placca fessurata, arrivando alla sosta con catena (25 Mt., 5a/5b, volendo piegando a sinistra si ritorna sulla via originale). L9: Si prosegue su bella placca di aderenza, puntando alla sosta posta sotto ad uno strapiombo, 15 Mt., 5b. Anche se il tiro è corto, è preferibile sostare per evitare che poi le corde non scorrano. L10: Dalla sosta si traversa a sinistra, entrando in un ampio diedro/canale che si risale faticosamente (vari fittoni). Al suo termine, ci si porta sotto ad un evidente strapiombo, tenendosi alla sua destra dove è fratturato, per entrare in una sorta di intaglio a ´V´ dal quale alla sosta con catena e anello di calata, un metro a destra di quella a fittoni della via originale, e proprio sotto la fessura di 6b+ che risale direttamente la ´patata´. 45 Mt., 5c, fix lunghi. Di nuovo sulla via originale, se ne seguono gli ultimi due tiri. L11:Percorrere la facile cengia verso destra sino alla sosta. 15 Mt., II. L12: Direttamente per placca articolata sino alla cresta, quindi per questa (I) sostando a piacimento su spuntoni. 15 Mt. 4a, poi di conserva o slegati. Prima di giungere in cima alla crestina, che termina in un dirupo di pochi ma verticali metri , si piega a destra, bolli bianco /rossi, scendendo brevemente nel bosco, per poi proseguire dritti sin sotto al colletto formato dal salto e la rocciosa cuspide sommitale, dove si trova un bivio. Trascurando la via di discesa a destra (scritta ´funivia´ su una roccia), ci si tiene a sinistra, su traccia poco evidente ma bollata, contornando con ripida salita su erba le rocce che difendono la vetta, dove si giunge superando i ripetitori. Grande croce.


Discesa:

Dalla vetta si torna al bivio sotto al colletto, quindi a sinistra (destra per chi arriva dalla via) si discende ripidamente nel bosco. Perdendo velocemente quota si giunge ad un secondo bivio, dove trascurata la traccia bollata che prosegue dritta lungo la cresta, si piega decisamente a sinistra ancora nel bosco. Traccia talvolta poco evidente, ma buone segnalazioni portano infine ad una strada lastricata seguendo la quale in pochi minuti si torna al piazzale della funivia. 25/30´, EE.


© VieNormali.it

N° voti: 2 - Voto medio: Voto 3 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
2 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali

Revisione: relazione rivista e corretta il 12/03/2012 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Monte Bianco con Kailas

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer