Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Piz Surparé - Cima NW e cima SE - 3078 m


Relazione della salita - Cima n° 2066


Foto via normale Piz Surparé - Cima NW e cima SE non disponibile Regione: Estero (EsteroSvizzere

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Avers

Provincia: Estero

Punto di partenza: Avers, località Juf (q. 2126 m)

Versante di salita: W

Dislivello di salita: 1000 m - Totale: 2000 m

Tempo di salita: 3,30 h - Totale: 5,30 h

Periodo consigliato: estate - inizio autunno

Valle: Valle Avers - Altre cime della Valle Avers
Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - A - II+ - PD- (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: CARTA NAZIONALE DELLA SVIZZERA N. 1256 – Bivio 1:25000
Autore: Oliviero Bellinzani Profilo di Oliviero Bellinzani - Altre salite dell'autore
Data della salita: 17/09/2011
Data pubblicazione: 19/09/2011
N° di visualizzazioni: 1363

Introduzione:

Posto sulla catena che separa Bivio ad E da Avers a W, nel Canton Grigioni, il Piz Surparé ha una sommità bifida le cui cime distano circa 200 m. Tra le due la NW è la più alta, mentre la SE di pochi metri più bassa risulta più attraente ed impegnativa, sebbene arrivarvi sia meno difficile di quanto potrebbe apparire a prima vista. Montagna poco conosciuta, dimenticata persino dalle guide escursionistiche, benchè offra un ambiente sorprendentemente vario e ricco di flora alpina, in particolare di Stelle Alpine, è tuttavia scarsamente frequentata, mentre dalla sua vetta si gode di un esteso panorama circolare che consente di studiare gli itinerari di salita a Piz Scalotta, Piz Turba, Piz Piot, Mazzaspitz, Tälihorn e Piz Platta.


Accesso:

Da Milano autostrada dei Laghi, direzione Como-Chiasso. Superata la dogana, si prosegue per Bellinzona , quindi per il Passo del San Bernardino e una volta oltrepassato il tunnel si discende per la Rheinwald sino all´uscita di Rofla. Dopodichè, subito a destra per Avers, risalendo interamente la valle sino alla frazione di Juf, il centro abitato tutto l´anno più alto d´Europa.


Descrizione della salita:

Da Juf, si imbocca il sentiero per Stallerberg (q. 2581 m) a lato di un ruscello, cartelli indicatori, e per pascoli si risale verso E sino ad un bivio. Lasciato a sinistra il segnavia per Malogna, si prosegue a destra, attraversando su di un ponte un torrente, che poi si costeggia ripidamente per arrivare infine al valico (1,30 h). Dallo Stallerberg si prende il segnavia a sinistra, indicazioni per Fallerferggu, girando il costone ed entrando in un vallone dominato a W (sinistra) dalla possente mole del Mazzaspitz, mentre a E (destra) la cresta S del Surparè precipita in alte pareti di roccia estremamente friabile. Con qualche saliscendi lo si percorre interamente, sino a giungere alla Furcla dal Faller (Fallerferggu, q. 2838 m), dove subito dietro la palina segnaletica una traccetta risale tra pietre rossastre la poco pronunciata cresta W che più sopra cambia colorazione divenendo prima nera, poi bianca. Arrivati sotto le rocce, la traccia marcata con ometti piega a sinistra, entrando in un canale che si rimonta ripidamente per tagliare infine a destra ad un intaglio della cresta S, da dove finalmente è possibile scorgere la bifida sommità del Surparé. Quindi si discende brevemente nell´opposto vallone, e tenendosi al centro dove il percorso è più agevole si risale sino al colle che separa le due cime. Infine, piegando a sinistra, per l´elementare cresta si raggiunge la vetta principale, dalla quale è possibile studiare la via di salita alla cima SE. Tornati al colle, tenendosi a destra del filo di cresta, si traversa sotto al primo sperone sino ad un corto canale. Lo si rimonta interamente, scalando poi una placchetta di due metri, dopodichè su cengia si traversa a destra a belle ed articolate rocce montonate che conducono direttamente in vetta (II/II+).


Discesa:

Come per la salita, oppure per la normale descritta nell´altra relazione (n° 1912).


Note:

Bella ascensione, soprattutto la salita alla cima SE, in discesa è bene non lasciarsi tentare dalla facile ed invitante cresta S, sulla quale fanno bella mostra alcuni grossi ometti, in quanto termina in un salto dirupato dalla pessima roccia che, nel corso della sua ricognizione, ha costretto l´autore a risalire sino all´intaglio.


© VieNormali.it

Foto non disponibile Foto non disponibile Foto non disponibile

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

Revisione: relazione rivista e corretta il 28/09/2011 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer