Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Cima di Ball - Via normale da E - 2802 m


Relazione della salita - Cima n° 2033


Via Normale Cima di Ball - Via normale da E
Il Sottogruppo della Val di Roda visto da Nord.
Regione: Trentino Alto Adige (TrentoItaliane

Alpi e Gruppo: Dolomiti - Alpi Dolomitiche - Gruppo Pale di S. Martino

Provincia: Trento

Punto di partenza: San Martino di Castrozza (q. 1467 m)

Versante di salita: E-N

Dislivello di salita: 1335 m - Totale: 2700 m

Tempo di salita: 4,30 h - Totale: 7,30 h

Periodo consigliato: da inizio luglio a metà ottobre

Punti di appoggio: Rif. Pradidali (q. 2278 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EEA - AR - II - F (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: TABACCO 1:25.000 foglio n°022 “Pale di San Martino".
Autore: Gabriele Attanasio Profilo di Gabriele Attanasio - Altre salite dell'autore
Data della salita: 18/08/2004
Data pubblicazione: 28/08/2011
N° di visualizzazioni: 5801

Introduzione:

Massiccia e bellissima cima che presenta alte ed imponenti pareti su tutti i versanti. È la maggiore elevazione dell´aspro e selvaggio Sottogruppo di Val di Roda. Sui suoi fianchi corrono due bellissimi itinerari attrezzati che, se concatenati, regalano uno dei più suggestivi giri ad anello delle Pale di San Martino: la Ferrata del Porton ed il Sentiero Attrezzato Nico Gusella. – Dalla Val di Fiemme passando per il Passo Rolle, da Agordo passando per il Passo Cereda, o da Feltre transitando per Fiera di Primiero, si raggiunge il meraviglioso paesino di San Martino di Castrozza (m. 1467), sovrastato dalle precipiti ed incombenti pareti delle Pale di San Martino.


Accesso:

Lasciata l´auto nei pressi della partenza della Cabinovia Colverde, si risale la sterrata alla sua destra (o i prati sotto i cavi dell´impianto) per un centinaio di metri, fino ad intersecare, nei pressi di una sbarra, la strada forestale della Val di Roda (segnavia n° 702), che si percorre lungamente prima in piano, poi in leggera salita. Giunti ad un bivio (panchina – cartelli con indicazioni), seguendo le indicazioni per il Rif. Pradidali si prende la strada di sinistra che, dopo due tornanti, si esaurisce diventando piacevole sentiero. Tralasciando una deviazione, si prosegue sempre sul sentiero n° 702 in direzione del Pradidali. Dopo numerosi tornanti si esce dal bosco, si risale un faticoso pendio detritico al cospetto del Cusiglio e si percorre un´affascinante galleria militare, oltre la quale un canale franoso ed alcune svolte un pochino esposte permettono di guadagnare il Col dei Bechi (m. 2048 – ore 1½ dall´auto). Si continua a salire e con numerosissime ma piacevoli svolte si raggiunge, proprio sotto la maestosa Pala di san Martino, l´intersezione con il sentiero n° 715, che collega i rifugi Pedrotti e Pradidali. Si prosegue verso quest´ultimo (Sud) contornando l´enorme base della Pala. Dopo un canalone ghiaioso, un lungo ed esposto traverso attrezzato permette di superare il basamento roccioso della Cima Immink. Un ultimo ripido tratto su detriti permette di raggiungere la bella insellatura del Passo di Ball (m. 2443 – ore 2¾ dal parcheggio). Dal Passo, tralasciando l´itinerario per il Pradidali e seguendo le indicazioni per la Forcella Stephen, si risalgono le ripide ghiaie sotto la parete Nord del Campanile Pradidali. Una serie di svolte conduce alle prime corde fisse del Sentiero Attrezzato Nico Gusella che risale, sfruttandone i punti deboli, la serie di placche e cengette della parete soprastante conducendo, tramite un ultimo tratto nel canale, alla bellissima Forcella Stephen (m. 2650 – ore 3¾ dall´auto).


Descrizione della salita:

Dalla Forcella si volge a sinistra (Sud-Est) e si percorre lo stretto filo della cresta rocciosa (esile traccia). Si oltrepassa un gendarme (I° grado - esposto) tenendosi leggermente sulla sinistra e, più avanti, poco prima che la cresta si impenni, ci si porta sul versante nord-orientale della montagna che si percorre in leggera discesa seguendo le tracce e qualche ometto (elementare). In seguito, ci si alza di qualche metro per superare uno spigolo (II°) e si traversa in diagonale verso sinistra (I° ed elementare) il successivo terrazzo di ghiaie e rocce rotte che permette l´accesso ad una piccola spalla a Sud-Est della cima. Da questa, alcuni metri su facili ma friabili roccette (I° ed elementare), conducono sulla tondeggiante sommità della Cima di Ball (m. 2802 – ore 4½ dalla macchina) dalla quale si gode di un eccezionale panorama su cime e valli circostanti ed in particolare sui sottogruppi del Sass Maor, della Pala e della Rosetta.


Discesa:

La discesa può essere effettuata per il percorso di salita oppure per il seguente bellissimo itinerario (Via Normale da Sud-Ovest), completando così un fantastico giro ad anello: Tornati alla Forcella Stephen si scende ripidamente a sinistra (Sud-Ovest) per detriti e zolle erbose fino ad un cengione sulla sinistra che taglia tutta la parete della Cima di Ball. Lo si percorre in discesa per poi risalire ad un´angusta forcellina (corde fisse) oltre la quale si scende per ripide terrazze erbose contornando il versante meridionale della stessa cima. Dopo alcune ripide svolte si giunge, subito al di sotto della meravigliosa forcella denominata “Il Porton”, all´incrocio con il sentiero n° 739 che collega i rifugi Pradidali e Velo della Madonna. Tralasciando la traccia per la ferrata del Velo, si scende a destra (Ovest) per la Ferrata della Vecchia (n° 739b) che, con una lunga serie di staffe in parete ed in umidi camini, conduce nel Cadin Sora Ronz all´intersezione con il sentiero n° 721. Si prende a destra e si segue lungamente quest´ultimo bellissimo sentiero che, passando al cospetto di tutte le pareti Ovest del Sottogruppo di Val di Roda, dopo aver attraversato il pittoresco torrente della Val di Roda, si riallaccia alla strada forestale della Val di Roda. Si ripercorre lungamente quest´ultima fin nei pressi della sbarra dalla quale, in breve, si ridiscende alla macchina (ore 3½).


Note:

Splendida cima e, soprattutto, magnifico itinerario che permette di inoltrarsi in uno degli angoli più pittoreschi e selvaggi delle Pale di San Martino. Si consiglia di abbinare la salita alla Cima di Ball a quella della Cima Val di Roda (m. 2791), raggiungibile dalla Forcella Stephen senza difficoltà in circa 15 minuti. Si può risparmiare circa un´ora e un quarto di cammino e parecchio dislivello usufruendo degli impianti Colverde-Rosetta e percorrendo il seguente itinerario: Dalla stazione a monte della Funivia Rosetta si scende in 15 minuti al Rifugio Pedrotti (m. 2581). Da quest´ultimo si prende il sentiero n° 702, che in pochi minuti raggiunge il Passo di Roda (m. 2572 - 5 minuti). Si segue il sentiero che si abbassa con numerose svolte nella fantastica Val di Roda. Più ci si abbassa e più lo scenario diventa grandioso. Alla fine dei tornanti un tratto pianeggiante verso sinistra conduce al dosso erboso del Col delle Fede (m.2278 - 30 minuti). Si prosegue con colpi d´occhio meravigliosi fino al bivio con il sentiero n° 715, proprio sotto la Pala di San Martino, che qui ci appare in tutta la sua imponenza (ore 1¼ ca. dalla stazione della funivia).


© VieNormali.it

Via Normale Cima di Ball - Via normale da E - Il Sottogruppo della Val di Roda visto da Ovest. Via Normale Cima di Ball - Via normale da E - Sul Sentiero Attrezzato Nico Gusella. Via Normale Cima di Ball - Via normale da E - Alla Forcella Stephen.
Il Sottogruppo della Val di Roda visto da Ovest. Sul Sentiero Attrezzato Nico Gusella. Alla Forcella Stephen.

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Dolomiti:


Camminare  Scialpinismo e ciaspole Pale San Martino  Vie Normali Dolomiti - I 3000 delle Dolomiti  Marmolada e San Pellegrino  Dolomiti di Fiemme e Fassa  Vie Normali 111 Cime Dolomiti attorno a Cortina  Ferrate nelle Dolomiti Centrali  Ferrate nelle Pale di San Martino
Escursionismo consapevole in Dolomiti  Escursioni a Cortina e Misurina  Ferrate nelle Dolomiti Bellunesi  Escursioni ad Anello nelle Dolomiti Occidentali  Escursioni a Madonna di Campiglio  Via delle Bocchette e Ferrate del Brenta  Vie ferrate dell'Alto Garda  Dolomiti Oltre Piave
Vie ferrate Cortina Ampezzo  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 1  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 2  IV Grado - Dolomiti Orientali 1  IV Grado - Dolomiti Orientali 2  Dolomiti di Brenta - Val d'Ambiez  Dolomiti di Brenta Vol. 2  Dolomiti di Brenta Vol. 3
Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali  Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali  Dolomiti Photo  Dolomiti UNESCO a tavola  DoloMITICHE Opere d'arte a cielo aperto  Freeride e Scialpinismo in Sella e Sassolungo  Sci Ripido e Scialpinismo - I 3000 delle Dolomiti  Scialpinismo e ciaspole nelle Dolomiti di Brenta
Scialpinismo e Freeride nel Gruppo della Marmolada  Scialpinismo Freeride e Ciaspole nelle Pale di San Martino  Wild Dolomiti  Scialpinismo in Comelico - Sappada  Dolomiti - Sentieri dedicati  Dolomiti  Dolomiti di Sesto (vol. 1)  Dolomiti di Sesto (vol. 2)
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Mountain Bike in Val di Fassa - Francesco Cappellari
           >> Roccia d'Autore - Emozioni Dolomitiche - Stefano Michelazzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 1 - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 2 - Emiliano Zorzi
           >> Bruno Detassis e le sue vie - Omar Oprandi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Occidentale - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Orientale - Emiliano Zorzi
           >> Ferrate a Cortina
           >> Moiazza - Roccia tra luce e mistero
           >> Croda Rossa d'Ampezzo
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 1)
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 2)
           >> Dolomiti Monte Cristallo
           >> Preti - Duranno
           >> Sorapís e Marmarole Occidentali
           >> VieNormali delle Dolomiti - Marmolada - R. Ciri
           >> Vie e vicende in Dolomiti - Ivo Rabanser, Orietta Bonaldo
           >> Dolomiti - Giorni Verticali - Stefano Ardito
           >> Pale di San Martino - Samuele Scalet, con Sebastiano Zagonel, Tullio Simoni, Mariano Lott, Duilio Boninsegna
           >> Scialpinismo in Tirolo - Roberto Iacopelli
           >> Marmolada - Parete Sud - Maurizio Giordani
           >> Tre Cime - Erik Svab, Giovanni Renzi
           >> Sulle tracce di pionieri e camosci - Vittorino Mason
           >> Camminare - Samuele Scalet
           >> 111 Cime attorno a Cortina
           >> 3000 delle Dolomiti
           >> Dalle ciaspole al telemark


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer