Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte Rinalpi - 3009 m


Relazione della salita - Cima n° 1978


Via Normale Monte Rinalpi
Il Monte Rinalpi da NW
Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Cima di Piazzi

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Isolaccia (q. 1345 m)

Versante di salita: NW-W

Dislivello di salita: 1664 m - Totale: 3328 m

Tempo di salita: 5,00 h - Totale: 9,30 h

Periodo consigliato: estate - inizio autunno

Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - A - I - F (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: CARTA NAZIONALE DELLA SVIZZERA N. 269 – Berninapass 1:50000 e KOMPASS N. 96 – Bormio, Livigno 1:50000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 10/10/1999
Data pubblicazione: 03/08/2011
N° di visualizzazioni: 2024

Introduzione:

Modesto rilievo tra il Corno di S. Colombano e la Cima di Piazzi. Abbastanza frequentato durante la stagione dello sci-alpinismo, il cui itinerario ricalca in gran parte quello estivo, non riscuote lo stesso successo come meta escursionistica. Senza dubbio ciò è dovuta alla vicinanza di vette più note e ambite, ma anche l’ascesa al Rinalpi offre aspetti naturalistici e panoramici pregevoli, sebbene dal punto di vista alpinistico non presenti alcuna difficoltà. La cartografia riporta ancora un’estesa copertura glaciale nel vallone ad W della vetta, dove passa la via normale, in effetti del Ghiacciaio Rinalpi è rimasta ben poca cosa, solamente una placca di ghiaccio che tuttavia può richiedere l’uso di piccozza e ramponi. Bellissimo il panorama di vetta sulla conca di Bormio e sulle montagne del settore occidentale del Gruppo Ortles-Cevedale, ma il vero spettacolo lo si può ammirare percorrendo la Valle Lia, sul maestoso versante N della Cima di Piazzi.


Accesso:

Da Bormio si segue la SS dello Stelvio e al 3° tornante la si abbandona per svoltare a sinistra, verso Livigno, sulla SS del Foscagno. Dopo aver valicato il ponte sull’Adda la strada raggiunge Premadio e Torripiano e poi si addentra nella piana che precede Isolaccia. In quest’ultima località, prima del ponte sul Torrente Viola Bormina, si prende a sinistra una strada che conduce al parcheggio, dove inizia la carrozzabile per Madonna di Presedont (q. 1760 m) e la Valle Lia. D’estate lungo questa stradina vige il divieto di transito per i veicoli non autorizzati (nel 2011 il divieto vige dal 23 luglio al 21 agosto, informazioni presso il Comune di Valdidentro).


Descrizione della salita:

Dal parcheggio si segue la stradina della Val Lia che sale nel fitto bosco sulla destra idrografica del Torrente Viola Bormina, passa dalle Baite di Pezzèl e conduce alla chiesa della Madonna di Presedont (q. 1760 m). Qui si può giungere anche partendo dalla frazione di S. Carlo (q. 1580 m), circa 4 km dopo Isolaccia, scendendo lungo la stradina che verso S conduce al Ponte della Valle (q. 1523 m), sul Torrente Viola Bormina e poi risalendo il sentiero che si immette nella stradina della Val Lia. In ogni caso, si tralascia poi a destra la stradina per la Val di Cardoné e si prosegue lungo la Val Lia, fino a raggiungere, al termine del bosco, la Malga Borron (q. 2057 m). Da qui si prosegue ancora a mezzacosta in direzione S, verso il fondo del vallone, il sentiero lascia il posto a semplici tracce e poi, seguendo la curva del vallone, si piega a sinistra (SE). Giunti ad un pianoro a circa (q. 2450 m) si prosegue verso SSE, nell’avvallamento morenico fra la Cima di Piazzi a destra e il Monte Rinalpi a sinistra. Con percorso evidente, si risalgono senza difficoltà i ripidi cordoni morenici basali, a cui fanno seguito altri cordoni morenici intermedi, fino a raggiungere l’ormai esigua placca ghiacciata. Oltre il piccolo ghiacciaio un pendio con qualche placca di ghiaccio affiorante conduce al Colle Rinalpi, ad W della vetta. Già prima di raggiungere il colle, si piega a sinistra e per un pendio detritico si raggiunge senza difficoltà la cima.


Discesa:

Come per la salita.


© VieNormali.it

Via Normale Monte Rinalpi - A centro immagine i cordoni morenici basali Via Normale Monte Rinalpi - Il Monte Rinalpi dai pressi del colle omonimo Via Normale Monte Rinalpi - La Cima di Piazzi dalla vetta del Rinalpi
A centro immagine i cordoni morenici basali Il Monte Rinalpi dai pressi del colle omonimo La Cima di Piazzi dalla vetta del Rinalpi

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
2 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

Revisione: relazione rivista e corretta il 15/01/2012 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer