Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Tofana di Mezzo - Ferrata Olivieri - Aglio - 3244 m


Relazione della salita - Cima n° 1907


Via Normale Tofana di Mezzo - Ferrata Olivieri - Aglio
La Tofana di Mezzo
Regione: Veneto (BellunoItaliane

Alpi e Gruppo: Dolomiti - Alpi Dolomitiche - Gruppo Tofane

Provincia: Belluno

Punto di partenza: Rif. Pomedes (q. 2303 m)

Versante di salita: S-E

Dislivello di salita: 950 m - Totale: 1900 m

Tempo di salita: 7,00 h - Totale: 11,00 h

Periodo consigliato: estate

Valle: Valle Ampezzo - Altre cime della Valle Ampezzo
Punti di appoggio: Rif. Pomedes (q. 2303 m), Rif. Giussani (q. 2580 m)
Tipo di via: Via ferrata
Tipo di percorso: Sentiero e traccia, via ferrata
Difficoltà:   EEA - AR - IV+ - D- (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: TABACCO N. 03 - Dolomiti Ampezzane 1:25000
Autore: Guido Caironi Profilo di Guido Caironi - Altre salite dell'autore
Data della salita: 10/09/2008
Data pubblicazione: 13/05/2011
N° di visualizzazioni: 7669
N° voti: 1 - Voto medio: Voto 5 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
12 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Introduzione:

La Tofana di Mezzo è la vetta più elevata del Gruppo.
Varie sono le possibilità per ascenderne i versanti. Oltre alla classica Via Normale (cfr. relazione di Roberto Ciri) è possibile raggiungerne il culmine salendo per due ferrate concatenate: la ferrata "Olivieri" alla Punta Anna e la Ferrata Aglio.
Il percorso non è affatto facile, richiedendo rudimenti di arrampicata e la capacità di affrontare numerosi tratti esposti e strapiombini. La variante Aglio (un tempo evitabile, ora purtroppo non più per crollo delle attrezzature) è ulteriormente difficile, affrontando dapprima un camino strapiombante e quindi un passaggio in traverso a dir poco esposto.
La bellezza dei luoghi non richiede ulteriori lodi rispetto alle molte che già vengono recitate. Purtroppo la funivia che raggiunge la vetta della nostra cima sminuisce in parte il fascino indiscusso di questa montagna, pur offrendo una ovvia opportunità rapida per la discesa (escludo a priori la possibilità di impiegarla per la salita!).

Pur avendo già presentato le singole ferrate Oliviero Bellinzani, abbiamo pensato di offrire un´ulteriore possibilità di lettura, offrendo una via di salita integrale che sappia, grazie alla presenza dei due distinti percorsi, raggiungere direttamente la vetta della Tofana di Mezzo. La via (o, meglio, la somma delle vie) di per sè è infatti logica. L´affetto per questi luoghi ci hanno poi spinto a scrivere su di loro, magari con un po´ di ridondanza, ma sicuramente con grande passione.


Accesso:

Lungo la strada che da Cortina d´Ampezzo sale al passo Falzarego, a monte di Pocol, si trova a destra la deviazione per il rifugio/ristoro Piè Tofana (cartelli con indicazioni), raggiungibile in auto su di una stretta strada prima asfaltata e poi a fondo sterrato.

Dal rifugio Piè Tofana (q. 1675 m) è necessario raggiungere il successivo rifugio Duca d´Aosta (q. 2098 m) tramite la seggiovia o il sentiero (in circa 30´) e, da qui, sempre con l´alternativa della seggiovia o del sentiero (segnavia 405) raggiungere il Rifugio Pomedes (q. 2303 m). Proseguendo verso Ovest si raggiunge l´attacco della via (al di sotto di un costone roccioso) in circa 30 minuti di sentiero un poco faticoso su ghiaione (q. 2450 m).


Descrizione della salita:

Si risale sulla parete orientale del costone che ascende a Punta Anna, su ottima roccia, raggiungendo una lunga cengia. Preseguendo sulla cengia verso sinistra si supera la base dello spigolo di Punta Anna.
Il percorso è da qui abbastanza eposto, ma la buona roccia permette di sfruttare le tecniche di arrampicata. Si raggiunge un pulpito roccioso, si attraversa in discesa e si risale su facili roccette alla crestina di Punta Anna (q. 2740 m, 1 ora circa dall´attacco della via).
Si prosegue in orizzontale, verso la parete strapiombante della Terza Torre di Pomedes. Un bivio conduce a sinistra al Rifugio Cantore, mentre il nostro percorso prosegue verso destra, sino ad una bocchetta, risalendo poi una serie di placche più difficili.
Si scala un diedro sino ad una cengia orizzontale, verso il Doss de Tofana (q. 2840 m) e si raggiunge Punta Anna (da qui è possibile scendere su sentiero detritico alla stazione intermedia della funivia della Tofana di Mezzo, Ra Valles, sulla destra).

Si prosegue allora per la ferrata Gianni Aglio. Alcuni tratti facili sono seguiti dal superamento di una scala, abbastanza esposta, che permette di raggiungere la cresta a quota 2940 m.
Seguono quindi altri tratti attrezzati, un poco discontinui, che alternano facili passaggi a tratti di arrampicata un poco più sostenuta (ma mai difficile), sino alla base del Torrione Aglio. Le guide riportano ora la possibilità di aggirare o verso destra o verso sinistra le difficoltà maggiori, evitando, se lo si desidera, la porzione di ascesa al torrione stesso; purtroppo il sottoscritto non è stato in grado (ammesso che lo volesse davvero fare) di optare per queste varianti. A sinistra un ripido e detritico canale riporta al Rifugio Giussani (senza apparenti possibilità di aggiramento), a destra invece alcuni tratti attrezzati mostravano evidenti stati di usura (o, addirittura, distruzione).
Proseguendo per l´itinerario più complesso è necessario invece risalire un diedro strapiombante, di una decina di metri, su roccia unta (si consiglia di predisporre un paio di longe corte, in aggiunta al kit da ferrata e prepararsi ad impiegare una buona dose di forza muscolare), sino all´inizio di un temibile traverso (espostissimo), verso destra, che attraversa la parete nord del torrione. Con fatica si raggiunge allora il noto "Bus de Tofana", attraversandolo, quasi senza accorgersene, su di un ponte roccioso. A sinistra è possibile scendere verso il sentiero 403 che collega il Rifugio Giussani al Rifugio Dibona.
E´ anche possibile raggiungere la vetta del torrione Aglio, sempre su percorso attrezzato, il cui attacco inizia sulla sinistra, prima del Bus de Tofana.
Si scende per gradoni verso il versante sud-orientale della cresta a quota 2900 m e si prosegue in un ambiente austero e selvaggio, tra ripidi ghiaioni a destra e pareti strapiombanti a sinistra, fino ad una rampa costituita da terrazzi in pietra, ove è necessario attraversare e scavalcare le strutture antivalanga (un poco inquietanti, a dire il vero..).
Si perviene ad una parete di roccia nera, da superarsi grazie ad una provvidenziale scala, alternando quindi tratti rocciosi e facili ma faticosi gradoni, sino alla cresta e, in breve, alla tanto sospirata vetta (2 ore e 30´ - 3 ore da Punta Anna).


Discesa:

E´ possibile scegliere la via normale (vedi relazione) o utilizzare la funivia che, in due tronconi, porta al Rifugio Col Drusciè (q. 1779 m). Da qui per strada sterrata si scende in poco tempo al Ristoro Piè Tofana (q. 1675 m), al punto di partenza.


Note:

Percorso impegnativo, fisicamente faticoso e lungo. E´ necessaria una buona esperienza di montagna, soprattutto nella parte finale ove, anche a stagione inoltrata, è possibile trovare depositi di neve su terreno scosceso (utili piccozza e ramponi, eventualmente informarsi precedentemente sullo stato della via).
E´ opportuno inoltre considerare la "finestra temporale" concessa dagli impianti (se si desidera utilizzarli per la discesa) a meno di decidere di pernottare nella stazione a monte della funivia (bivacco nella sala di attesa della stazione).
La ferrata a Punta Anna è considerata tecnica e difficile, la variante Aglio, più che complessa in senso stretto (è abbastanza breve) viene ritenuta temibile (e non a torto) per i due passaggi che abbiamo sopra descritto.
Il percorso è pertanto dedicato a chi sia in possesso dell´adeguata esperienza e dimestichezza con ascese di un certo livello.


© VieNormali.it

Via Normale Tofana di Mezzo - Ferrata Olivieri - Aglio - Passaggi in ascesa a Punta Anna Via Normale Tofana di Mezzo - Ferrata Olivieri - Aglio - Tratto verticale Via Normale Tofana di Mezzo - Ferrata Olivieri - Aglio - Sguardo sulla Tofana di Rozes
Passaggi in ascesa a Punta Anna Tratto verticale Sguardo sulla Tofana di Rozes

Mappa su Google:





Libri suggeriti sulle Dolomiti:

Libro 3000 delle Dolomiti


Camminare  Scialpinismo e ciaspole Pale San Martino  Vie Normali Dolomiti - I 3000 delle Dolomiti  Marmolada e San Pellegrino  Dolomiti di Fiemme e Fassa  Vie Normali 111 Cime Dolomiti attorno a Cortina  Ferrate nelle Dolomiti Centrali  Ferrate nelle Pale di San Martino
Escursionismo consapevole in Dolomiti  Escursioni a Cortina e Misurina  Ferrate nelle Dolomiti Bellunesi  Escursioni ad Anello nelle Dolomiti Occidentali  Escursioni a Madonna di Campiglio  Via delle Bocchette e Ferrate del Brenta  Vie ferrate dell'Alto Garda  Dolomiti Oltre Piave
Vie ferrate Cortina Ampezzo  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 1  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 2  IV Grado - Dolomiti Orientali 1  IV Grado - Dolomiti Orientali 2  Dolomiti di Brenta - Val d'Ambiez  Dolomiti di Brenta Vol. 2  Dolomiti di Brenta Vol. 3
Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali  Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali  Dolomiti Photo  Dolomiti UNESCO a tavola  DoloMITICHE Opere d'arte a cielo aperto  Freeride e Scialpinismo in Sella e Sassolungo  Sci Ripido e Scialpinismo - I 3000 delle Dolomiti  Scialpinismo e ciaspole nelle Dolomiti di Brenta
Scialpinismo e Freeride nel Gruppo della Marmolada  Scialpinismo Freeride e Ciaspole nelle Pale di San Martino  Wild Dolomiti  Scialpinismo in Comelico - Sappada  Dolomiti - Sentieri dedicati  Dolomiti  Dolomiti di Sesto (vol. 1)  Dolomiti di Sesto (vol. 2)
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Mountain Bike in Val di Fassa - Francesco Cappellari
           >> Roccia d'Autore - Emozioni Dolomitiche - Stefano Michelazzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 1 - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 2 - Emiliano Zorzi
           >> Bruno Detassis e le sue vie - Omar Oprandi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Occidentale - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Orientale - Emiliano Zorzi
           >> Ferrate a Cortina
           >> Moiazza - Roccia tra luce e mistero
           >> Croda Rossa d'Ampezzo
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 1)
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 2)
           >> Dolomiti Monte Cristallo
           >> Preti - Duranno
           >> Sorapís e Marmarole Occidentali
           >> VieNormali delle Dolomiti - Marmolada - R. Ciri
           >> Vie e vicende in Dolomiti - Ivo Rabanser, Orietta Bonaldo
           >> Dolomiti - Giorni Verticali - Stefano Ardito
           >> Pale di San Martino - Samuele Scalet, con Sebastiano Zagonel, Tullio Simoni, Mariano Lott, Duilio Boninsegna
           >> Scialpinismo in Tirolo - Roberto Iacopelli
           >> Marmolada - Parete Sud - Maurizio Giordani
           >> Tre Cime - Erik Svab, Giovanni Renzi
           >> Sulle tracce di pionieri e camosci - Vittorino Mason
           >> Camminare - Samuele Scalet
           >> 111 Cime attorno a Cortina
           >> 3000 delle Dolomiti
           >> Dalle ciaspole al telemark

Revisione: relazione rivista e corretta il 18/05/2011 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposta per Guide Alpine e Accompagnatori di Media Montagna
Monte Bianco con Kailas

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer