Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte Scorluzzo - Filone del Mot - 3095 m


Relazione della salita - Cima n° 1852


Via Normale Monte Scorluzzo - Filone del Mot
La vetta da SW
Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Ortles Cevedale

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Terza cantoniera (q. 2320 m) sulla S.S. 38 dello Stelvio

Versante di salita: WSW

Dislivello di salita: 780 m - Totale: 1560 m

Tempo di salita: 3,00 h - Totale: 5,30 h

Periodo consigliato: estate

Valle: Alta Valtellina - Altre cime della Alta Valtellina
Punti di appoggio: Alberghi al Passo dello Stelvio (q. 2758 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero segnato
Difficoltà:   EE (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: KOMPASS N. 72 – Ortles, Cevedale 1:50000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 25/09/1997
Data pubblicazione: 20/03/2011
N° di visualizzazioni: 6905

Introduzione:

Il Monte Scorluzzo è un’imponente cima che si trova a SW del Passo dello Stelvio. La vetta può essere raggiunta anche dal passo, il dislivello è di circa 340 m ma il percorso è elementare e privo di interesse, conviene quindi salire per il Filone del Mot, molto panoramico, dove sono ancora presenti i resti di notevoli insediamenti militari. Importante è infatti la storia dello Scorluzzo durante la Grande Guerra: all’inizio delle ostilità la vetta venne rapidamente occupata dalle truppe austro-ungariche, a difesa del sottostante Passo dello Stelvio. Gli italiani, che non ne intuirono rapidamente l’importanza strategica, dovettero accontentarsi di presidiare, fino alla fine della guerra, le Rese di Scorluzzo (cresta NW) e il Filone del Mot (cresta SSW), dove sorse un villaggio militare. Lungo tutta la cresta sono inoltre presenti trincee, appostamenti, ridotte, gallerie e resti di costruzioni ancora ben conservati.


Accesso:

Da Bormio si segue la S.S. 38 che sale al Passo dello Stelvio, fino alla III cantoniera (q. 2320).


Descrizione della salita:

Dalla III cantoniera si scende per poche centinaia di metri lungo la strada e poi si prende, verso sinistra, una stradina che poco oltre attraversa il torrente Braulio sopra un ponte e volge verso S. Dopo aver superato lungo il pendio erboso altri due tornanti, si raggiunge Malga Scorluzzo (q. 2530 m), situata al Piano di Scorluzzo. Da qui conviene traversare per pascolo in direzione SSW e raggiungere quasi in piano l’inizio della dorsale del Filone del Mot, per poter visitare sotto la (q. 2773 m) i resti del villaggio militare. Tale quota non è di difficile individuazione dalla Malga, in quanto è il primo rilievo della cresta. Raggiunta la dorsale ci si immette nel sentiero che sale dalla II canoniera e si sale fino a raggiungere il villaggio, dove estate e inverno vissero per quattro anni le truppe italiane. Dopo averlo visitato si prosegue lungo il costone, fra trincee, camminamenti e altri manufatti ancora ben conservati. Presso la (q. 2899 m) terminano le postazioni italiane e, al di là di una sella, iniziano quelle austriache. Oltre la (q. 2932 m) la cresta diventa più ripida, l’ultimo tratto viene superato a destra del filo, aggirando le ripide rocce sfasciumate e si raggiunge la vetta.


Discesa:

Come per la salita.
Oppure si può scendere per il fianco meridionale della dorsale E, percorso da un sentiero elementare, che conduce al Passo delle Platigliole (q. 2908 m). Da qui, in direzione NNE una stradina sterrata scende al Passo dello Stelvio (q. 2758 m). Poi, con il secondo autoveicolo oppure in autostop, si ritorna alla III cantoniera. Vedi anche relazione: Monte Scorluzzo.


© VieNormali.it

Via Normale Monte Scorluzzo - Filone del Mot - Resti del villaggio militare sul Filone del Mot Via Normale Monte Scorluzzo - Filone del Mot - La cresta di salita dalla vetta Via Normale Monte Scorluzzo - Filone del Mot - L’Ortles dalla vetta
Resti del villaggio militare sul Filone del Mot La cresta di salita dalla vetta L’Ortles dalla vetta

N° voti: 3 - Voto medio: Voto 3 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
13 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


L'anima del Gran Zebrù  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

Revisione: relazione rivista e corretta il 05/02/2012 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Monte Bianco con Kailas

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer