Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



La Taillante - N - 3197 m


Relazione della salita - Cima n° 1622


Via Normale La Taillante - N
Le lastre inclinate della cima
Regione: Estero (EsteroFrancesi

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Estere Francesi - Gruppo Monviso

Provincia: Estero

Punto di partenza: Colle Agnello - Refuge Agnel (q. 2580 m)

Versante di salita: NE

Dislivello di salita: 993 m - Totale: 1986 m

Tempo di salita: 4,30 h - Totale: 8,00 h

Periodo consigliato: estate

Punti di appoggio: Refuge Agnel (q. 2580 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EEA - A - II - PD- (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: IGC N. 6 Monviso 1:50000
Autore: Lodovico Marchisio Profilo di Lodovico Marchisio - Altre salite dell'autore
Data della salita: 24/08/2008
Data pubblicazione: 30/08/2010
N° di visualizzazioni: 3437

Introduzione:

Itinerario veramente inconsueto, rilevato da una relazione su Internet in lingua francese che descrive l’esistenza di una via normale alla cima Nord (la più elevata). Invece la Guida ai Monti d’Italia descrive le due creste come accesso conosciuto alla vetta, con passi su roccia precaria di IV grado. Scoperta e provata personalmente la via normale descritta in questa relazione. Salita di certo non banale, richiede fermezza di piede e senso dell’orientamento ed assenza di vertigini anche se le difficoltà massime riscontrabili non superano il II grado. Da non intraprendersi se non con perfetta visibilità.


Accesso:

Torino, Saluzzo, Val Varaita, Pontechianale, Colle Agnello, Parcheggio Refuge Agnel (versante francese)


Descrizione della salita:

Si parte dal parcheggio oltre il Colle dell’Agnello, raggiungibile dalla Val Varaita, scendendo per 2 Km sul territorio francese fino al parcheggio situato nei pressi del Rifugio Agnel (2580 m). Si sale dapprima su ottimo sentiero al Colle Vieux (2806 m) per poi scendere sul lato opposto sempre su ottimo sentiero al lago Foreant (2618 m). Da qui senza perdere ulteriore terreno, lasciare il sentiero che fiancheggia la sponda sinistra idrografica del lago per portarsi sulla sponda destra (idrografica e di percorso). Si inizia quindi a risalire (ometti) una traccia non troppo evidente che corre in traverso da destra verso sinistra (andamento di percorso) lungo una fascia di grossi blocchi rocciosi e sfasciumi che cingono tutta l’impressionante e lunghissima dentellata cresta della parete Nord. Si traversa su terreno malagevole, su cui la traccia è sempre più precaria, in sali scendi sino ad incontrare (prestare molta attenzione) uno sperone roccioso che scende a Nord Ovest ed incredibilmente unisce con questa protuberanza, fuori percorso, l’inaccessibile parete Nord. Grazie ad esso (ometti da noi ripristinati il 24 agosto 2008) si sale per una balza rocciosa che fiancheggiando la parete opposta, conduce, superando scalini naturali sulla roccia (tratto esposto), alla base di un’impressionante lastra di rocce inclinatissime che si elevano per ben 400 m in direzione della vetta più elevata. Senza lasciarsi troppo impressionare dall’isolatezza del luogo veramente notevole e l’inclinazione della parete, si nota una traccia (ometti) che traversa in direzione Nord Ovest su un immenso precipizio. La lastronata appare meno repulsiva man mano che ci si alza nella sua direzione. Evidenti tracce s’inerpicano su di essa, interrotte a tratti, da provvidenziali cenge erbose, canalini e tracce di passaggio che a zigzag si avvicinano gradualmente alla cima. Le difficoltà tecniche di progressione sono quasi del tutto assenti, pur considerata l’esposizione del percorso. Si possono al massimo incontrare passaggi isolati di I e II grado, arrampicando sulla placca a forte inclinazione nei tratti dove questa non è marcata visibilmente dalla traccia di salita. Le difficoltà maggiori consistono nel non far cadere pietre e a non scivolare nei tratti in cui la linea da seguire si affaccia nel vuoto ai limiti tra il provvidenziale sperone e la fascia inclinata. Per il resto è una faticosa ma remunerata salita su tracce esposte ma evidenti in caso di bel tempo. Non intraprendere assolutamente questa salita con terreno bagnato o in presenza di neve residua (periodo ideale: fine luglio – piena estate). Nel tratto finale più ripido e sporgente nel vuoto, è meglio assicurare a corda i più titubanti, anche se l’intero percorso può essere superato senza corda da alpinisti avvezzi a terreni esposti e malagevoli. Dalla vetta nord (3197 m), punto più elevato della lunga cresta chiamata per l’appunto Crête de la Taillante il panorama è incredibile. Dall’ometto di questa vetta dalle parvenze particolarissime ed inusuali, si scende per lo stesso it. di salita prestando in discesa ancor maggior attenzione ai tratti esposti e non far cadere pietre (casco consigliabile). Giunti sotto l’adrenalinica balza rocciosa di 400 m si tira un po’ di respiro e si raggiunge per lo stesso sperone di salita la sponda destra orografica del lago, facendo ritorno pressappoco per i grandi massi di sfasciumi dell’andata. Ripreso il largo sentiero che sale sul lato opposto al nostro da Abriès - Ristolas (Valle del Guy), risalire al Col Vieux (188 m di dislivello) e poi con rilassante discesa su ottimo sentiero, far ritorno al punto di partenza.


Discesa:

Come per la salita.


Note:

Roccia pericolosa a strati inclinata.


© VieNormali.it

Via Normale La Taillante - N - Salita lungo le lastre Via Normale La Taillante - N - In cima
Salita lungo le lastre In cima

N° voti: 1 - Voto medio: Voto  stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
2 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer