Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Torre Vitali - Via Sara - 1940 m


Relazione della salita - Cima n° 1527


Via Normale Torre Vitali - Via Sara
La Torre Vitali
Regione: Lombardia (LeccoItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Prealpi Lombarde - Gruppo Grigne

Provincia: Lecco

Punto di partenza: Rif. Alippi (q. 1180 m) Piani dei Resinelli

Versante di salita: SW

Dislivello di salita: 850 m - Totale: 1700 m

Tempo di salita: 4,00 h - Totale: 6,00 h

Periodo consigliato: aprile - ottobre

Valle: Val Sassina - Altre cime della Val Sassina
Punti di appoggio: Rif. Rosalba (q. 1730 m)
Tipo di via: Via di roccia
Tipo di percorso: Via di roccia
Difficoltà:   EE - AR - IV+ - D (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: KOMPASS N. 105 Lecco-Valle Brembana
Autore: Oliviero Bellinzani Profilo di Oliviero Bellinzani - Altre salite dell'autore
Data della salita: 22/05/2010
Data pubblicazione: 23/05/2010
N° di visualizzazioni: 2299

Introduzione:

Pur essendo di soli pochi metri più bassa della Piramide Casati, ma con un più bel profilo estetico, la Torre Vitali è molto meno frequentata della più rinomata vicina, la cui sosta di calata in linea d´ aria dista pochi metri dalla sua vetta. La salita avviene in gran parte su un pilastro, inizialmente largo, che via via si va assottigliando sino a divenire aereo spigolo, e sebbene alcune relazioni diano il secondo tiro come il più difficile, l´ autore e i suoi compagni hanno invece trovato più duro il primo, dove tra l´ altro i fittoni sono più ravvicinati (6/7 metri), a dimostrazione del maggior impegno richiesto. Chiodatura nuova, piuttosto lunga, eventualmente integrabile.


Accesso:

Superstrada Milano-Lecco, oltrepassata la galleria del Monte Barro si seguono le indicazioni per l´Ospedale Manzoni e la Valsassina. All’uscita delle gallerie, in prossimità della rotonda di Ballabio Inferiore, voltare alla seconda via a destra (indicazioni “Piani Resinelli”) e proseguire lungo i numerosi tornanti sino al parcheggio dei Piani Resinelli. In prossimità della Chiesetta, una strada in discesa dapprima asfaltata, quindi sterrata, conduce al Rifugio Alippi, nei pressi del quale si parcheggia.


Descrizione della salita:

Dal rifugio Alippi si segue il sentiero delle Foppe (n. 9) in direzione del rifugio Rosalba. Lo si percorre inizialmente su pista sterrata, quindi per buona traccia che scende ad attraversare il sassoso canalone della Val S´Cepina per poi proseguire in falsopiano. Superato il Bivio per Punta Giulia e Torre Costanza, si attraversa un torrente spesso asciutto con breve catena , giungendo ad un secondo bivio dove a destra sale il Sentiero dei Morti, più breve ma più impegnativo, dopodichè il sentiero comincia a salire decisamente a stretti tornanti, piegando infine a destra. In ripida salita, dopo avere incrociato il Sentiero dei Morti poco sotto il Torrione del Cinquantenario, si raggiunge infine il Rifugio Rosalba (1,30 ore). Dal rifugio si segue il Sentiero Cecilia, che in dieci minuti conduce al Colle Garibaldi (1824), poco oltre il quale, in corrispondenza di un colletto con grande roccia sporgente dall´ erba, recante una piccola targa, subito prima che il sentiero passi in Val Scarettone (sinistra), un piccola traccia orizzontale si stacca sulla destra. La si segue per una quindicina di metri, incontrando alcune catene, già visibili dal Cecilia, che aiutano a superare alcune rocce, quindi attraversato un canale si giunge all´ attacco, scritta SARA con fittone alla base della via. Dall´ attacco fino al primo fix si sale senza particolari problemi. Quindi iniziano le difficoltà, in verticale si sale ad un secondo fittone, seguito da un delicato spostamento a sinistra, dopodiché di nuovo verticalmente su difficoltà omogenee e continue (IV/IV+) fino ad un primo terrazzo (fix), oltre il quale, piegando un po´ a destra, dopo una decina di metri più semplici, si arriva alla sosta su due fittoni. Dalla sosta si segue a sinistra una spaccatura/canale inizialmete facile, quindi più verticale ma sempre ben scalinata (IV), che si esaurisce sotto ad uno strapiombo superabile più facilmente sulla destra, giungendo ad una cengia. Vecchia ma sicura sosta su tre chiodi a sinistra, che è preferibile utilizzare, spezzando il tiro che altrimenti risulterebbe lungo una cinquantina di metri con relativi problemi di tiraggio delle corde. Tornando a destra, con un passo in traverso più difficile a vedersi che a farsi, ci si porta sullo spigolo (fittone), che si fa sempre più aereo, protezioni lunghe, e tenendosi preferibilmente a destra, se ne raggiunge la sommità. Roccia a tratti delicata. Dalla cima del pilastro, si scende qualche metro a sinistra per poi contornarne la sommità quanto basta ad attraversare il successivo intaglio, masso incastrato. Dopodiché si risale il muretto di pochi metri dall´altro lato (III), percorrendo poi un facile ma aereo tratto di cresta di sfasciumi fino alla base di un risalto (fittone). Lo si supera a destra, arrivando ad un nuovo fittone, dal quale si traversa orizzontalmente a sinistra (non difficile ma esposto) fino ad entrare in un canale di rocce friabili che si rimonta uscendo in vetta (III). Sosta su un fittone.


Discesa:

Dalla sosta di arrivo, si attraversa la breve crestina che costituisce la vetta, portandosi ad uno spuntone con cordini che sporge verso destra, sotto al quale si trova l´ ancoraggio di calata. Una doppia di 25/30 metri conduce sulla sinistra (faccia a monte) nei pressi della traccia di discesa della Casati, con due mezze, invece, è possibile tenendosi a destra dopo il primo tratto verticale, scendere a lato di una canale ingombro di sfasciumi, portandosi più velocemente poco sopra al sentiero Cecilia che in breve riporta al Colle Garibaldi (tratti con catene). Quindi per la via di salita.


Note:

Oltre a quella descritta, vi sono altre possibilità di avvicinamento, prima fra tutte il Sentiero dei Morti, che accorcia notevolmente il percorso tagliando un buon tratto di strada. Ma ancor prima una piccola traccia che risale un canale (passi di II+) consente un accesso più diretto e selvaggio alla parte superiore che conduce al Rosalba. Altra possibilità consiste nel seguire la Direttissima, sentiero n. 8 (v. relazione) sino al Colle Valsecchi, dal quale si scende lungo il Sentiero Cecilia portandosi all´ attacco. Oppure, lasciando la Direttissima all´ altezza della Val Tesa e proseguendo per il sentiero Giorgio (8a), che con lunga traversata (tratti attrezzati) passa sotto la parete E della Torre Palma in prossimità dell´ attacco della Via Cassin per raggiungere il Colle Garibaldi. Tra le varie opzioni, l´ autore ha preferito quella riportata ritenendola il modo più pratico, comodo e veloce di raggiungere l´ attacco, disponendo altresì di un gradevole punto di ristoro nel Rifugio Rosalba.


© VieNormali.it

Via Normale Torre Vitali - Via Sara - Primo Tiro... Via Normale Torre Vitali - Via Sara - ...secondo.... Via Normale Torre Vitali - Via Sara - uscita invetta
Primo Tiro... ...secondo.... uscita invetta

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
1 scalatore è stato su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali

Revisione: relazione rivista e corretta il 02/12/2010 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposte di montagna

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer