Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Pizzo Strinato - Spig. N - 2836 m


Relazione della salita - Cima n° 877


Foto via normale Pizzo Strinato - Spig. N non disponibile Regione: Lombardia (BergamoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Alpi Orobie

Provincia: Bergamo

Punto di partenza: Valbondione (q. 900 m) - Alta Val Seriana

Versante di salita: N

Dislivello di salita: 1936 m - Totale: 3872 m

Tempo di salita: 5,30 h - Totale: 10,00 h

Periodo consigliato: estate

Valle: Val Seriana - Altre cime della Val Seriana
Punti di appoggio: Rif. Curò (q. 1985 m) - Rif. Barbellino (q. 2130 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero segnato
Difficoltà:   EEA - AR - III+ - PD+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: Ed. Multigrafic N. 293 - Prealpi Lombarde - Val Camonica, Presolana, Val di Scalve, Passo del Vivione, Passo di Crocedomini 1:25.000
Autore: Foto non presente Luca Calvi - Altre salite dell'autore
Data della salita: 15/07/2008
Data pubblicazione: 03/12/2008
N° di visualizzazioni: 4752

Introduzione:

Il Pizzo Strinato è una delle cime più alte e caratteristiche delle Alpi Orobie, soprattutto se visto da Nord e da Ovest. Si impone per l´esaltante spigolo Nord, sul quale è stato recentemente attrezzato un itinerario che più che una via ferrata è un percorso alpinistico attrezzato. Isolato sopra il Lago naturale del Barbellino, è un punto panoramico d´eccellenza con una visuale a 360° sulle vicine cime Orobiche e sui Monti della Valtellina, sull´Adamello-Presanella fino all´Ortles e oltre...


Accesso:

Da Valbondione lungo il frequentatissimo sentiero raggiungere il rifugio Curò (q. 1985 m.). Costeggiando il Lago del Barbellino, raggiungere il rifugio Barbellino (q. 2130 m.) presso il Lago Naturale. Seguendo radi segnavia, risalire la morena che porta alla base della parete che sorregge l´evidente Spigolo Nord del Pizzo Strinato. A quota 2430 ca. si trovano le indicazioni per la "via ferrata Guerino Rossi" al Pizzo Strinato e, poco sopra, le prime catene che segnano l´attacco assieme ad una targa commemorativa.


Descrizione della salita:

Il Sentiero Alpinistico - Via Ferrata Guerino Rossi inizia con una lunga risalita su rocce inclinate ,piuttosto friabili, con passaggi di I° e II° grado UIAA ,attrezzate con una catena ad ancoraggi abbastanza distanti.Le difficoltà non sono mai eccessive,a parte qualche saltino reso insidioso dalla roccia per nulla saldissima ed un salto un po´ più verticale ;ben presto le roccette lasciano spazio ad una lunga risalita di ripidissimo terreno sfasciumoso ed erboso sul quale può venir utile utilizzare la catena per un miglior equilibrio ed una più rapida risalita.Arrivati ad un evidente roccione,la catena termina per ricomparire una decina di metri più a destra ,costringendo i salitori ad una traversata per nulla difficile,ma su terreno scivoloso,friabile e un tantino esposto.Ritrovata la catena,si continua alternando roccette friabili ad alcuni tratti piacevoli di I grado, fino a giungere al di sotto di una evidente parete che sembra sbarrare l´accesso allo spigolo In questo punto,su una specie di cengione,è facile che la neve permanga a lungo, facendo scomparire la catena per una ventina di metri.Sarà opportuno, allora, seguire a sinistra (nel senso di salita) una sorta di canalino sfasciumoso che porta ad aggirare il nevaietto e riprendere la ferrata all´altezza del diedrino che segna il punto di maggior difficoltà tecnica della ferrata .Il diedro viene superato con una salita in opposizione di qualche metro (III + UIAA),per poi piegare a sinistra su una sorta di spigolone che presto diventa una spalla sfasciumosa ed erbosa intervallata da alcuni salti di roccia mai troppo difficili .Dopo alcuni metri di risalita su roccia sempre infida, la catena lascia il posto ad un lungo canapone assicurato con dei prusik su maglie rapide inserite in fix sufficientemente saldi.E´ il segno che siamo arrivati sul fantastico, elegante, esposto ed entusiasmante spigolo Nord-Est che, con difficoltà continue di II e III grado UIAA risale un primo torrione per abbassarsi brevemente a prendere la parte finale dello spigolo, qui estremamente aereo .Poco sotto la cima le attrezzature terminano e,dopo alcuni metri, si incontra sull´anticima una croce con il libro di vetta .Occorre adesso attraversare una cresta molto esposta ed affilata ,senza alcuna attrezzatura, con passaggi di I° e II° grado su rocce molto friabili.Dopo pochi minuti ci troverà vicini all´ometto che indica il punto più alto del Pizzo Strinato (q. 2836 m.) a godere di un panorama a 360° che comprende,oltre alle Orobie, l´Adamello, la Presanella,l´Ortles, il Bernina,il Disgrazia ed i monti della Val Masino.


Discesa:

Dalla sottile cresta sommitale seguire gli ometti ed i rari e non sempre perfettamente visibili segni rossi che conducono in discesa per alcuni metri,per poi traversare a sinistra a prendere la cresta che collega il Pizzo Strinato al Monte Costone attraverso la Forcella del Lago .La cresta Sud-Ovest inizia come uno spigolo vero e proprio e presenta numerosi passaggi esposti di I grado la cui vera difficoltà è rappresentata dalla friabilità della roccia.Passo sicuro e occhi aperti sono un obbligo.Dopo una mezz´oretta di delicata discesa si giunge alla Forcella del Lago,da dove, seguendo i segnavia rossi ora più visibili, si attraversano i fianchi Occidentali del Pizzo Strinato fino a poter scendere nella Valle del Lago ,seguendo la quale in un´altra ora si torna al rifugio Barbellino,da dove si tornerà a Valbondione lungo il percorso fatto al mattino.


Note:

Stupenda escursione nella "dura Orobia". Da effettuarsi in giornata solo per escursionisti esperti ed allenati. Salita e discesa da non sottovalutare nonostante le attrezzature: molti sono i punti esposti con passaggi anche di II graod privi di attrezzature. Decisamente sconsigliato per principianti. Di sicura soddisfazione per esperti.


© VieNormali.it

N° voti: 1 - Voto medio: Voto 5 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
4 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer