Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Picco dei Tre Signori - 3498 m


Relazione della salita - Cima n° 631


Via Normale Picco dei Tre Signori
Il Picco dei Tre Signori visto da sud (dal Pizzo Rosso di Predoi)
Regione: Trentino Alto Adige (BolzanoItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Orientali - Alpi Noriche - Gruppo Aurine

Provincia: Bolzano

Punto di partenza: Parcheggio alla fine della Valle Aurina, dopo l´abitato di Casére (q.1570 m)

Versante di salita: S-E

Dislivello di salita: 2000 m - Totale: 4000 m

Tempo di salita: 7-8 h - Totale: 14-16 h

Periodo consigliato: estate

Valle: Valle Aurina - Altre cime della Valle Aurina
Punti di appoggio: Rifugio Giogo Lungo (q. 2590 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia su ghiacciaio
Difficoltà:   EEA - A - I - PD- (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: TABACCO N. 035 VALLE AURINA/VEDRETTE DI RIES
Autore: Foto non presente Nicola Sasso - Altre salite dell'autore
Data della salita: 21/09/1994
Data pubblicazione: 25/01/2008
N° di visualizzazioni: 20631

Introduzione:

Il Picco dei Tre Signori è la cima più alta della Valle Aurina. Posta al confine con l’Austria, essa si presenta come una possente montagna adornata in tutti i suoi versanti da numerosi ghiacciai. Due sono le vie di salita “normali” che partono dalla Valle Aurina: la prima, quella che ha come punto d’appoggio il Rifugio BrigataTridentina, per il versante ovest, la seconda per il versante sud-ovest, con il Rifugio Giogo Lungo come base di partenza. Quale via scegliere per la salita dipende dalle condizioni della montagna. La prima via attraversa dei ghiacciai molto crepacciati ed è quindi da preferire quando questi sono per lo più chiusi, come ad inizio stagione, tuttavia la seconda risulta essere meno impegnativa, anche se anche qua le condizioni del ripido scivolo innevato che porta alla spalla nevosa sommitale possono variare per il formarsi di pericolose cornici in uscita dello scivolo stesso. L’ideale sarebbe percorrere una via in salita e l’altra in discesa. L’intinerario qui descritto percorre la salita dal rifugio Giogo Lungo e la discesa per il versante ovest attraverso le vedrette di Lana e di Predoi verso il Rifugio Brigata Tridentina.


Accesso:

Dal parcheggio alla testata della Valle Aurina si continua in piano lungo la strada sul fondo della valle fino alla località Pratomagno. Qui si scende un poco per attraversare il torrente e prendere la stradina (segnavia N.12) che alzandosi sulla destra della valle porta fino alla Malga Labesau (q.1757 m). Lasciata la malga alle spalle il sentiero s´inoltra nella Valle del Vento e dopo circa 3 ore di cammino dall´auto, ci fa´ arrivare sul valico chiamato Giogo Lungo, che collega la Valle del Vento Con la Valle Rossa. Da Casére si può salire fin qua anche per quest´ultima valle seguendo il sentiero N.11 che parte un po´ prima del parcheggio. Raggiunto il valico, si sale per pochi metri a sinistra dove sorge lo spartano ma accogliente Rifugio Giogo Lungo (q.2590 m).


Descrizione della salita:

Dal Rifugio Giogo Lungo 2590 m. si scende al vicino valico omonimo dove, sul versante della Valle del Vento ha inizio un sentiero ben tracciato che attraversa a mezzacosta in direzione nord-est, aggira il margine inferiore di una larga lingua ghiacciata e prosegue in salita a lato della stessa, lungo il fianco di un erto pendio morenico. Giunto ad una terrazza soprastante con un piccolo laghetto, il percorso continua tra macereti, rimonta un ripido costone e sale a ridosso di una sottile e frastagliata cresta di roccia. Poco più in alto, ad un intaglio della stessa, si arriva ad un bivio (cartello indicatore): lasciata da una parte la via per la Bocchetta del Vento di Fuori 2926 m. si piega a sinistra lungo le pendici occidentali della Cima del Vento 3051 m.. Un sentiero in parte lastronato taglia diagonalmente un’estesa pietraia, attraversa un largo nevaio e prosegue in salita su terreno detritico sino a raggiungere la Bocchetta del Vento di dentro 2849 m. (circa 2 ore dal Rifugio). La traccia continua brevemente per campi nevosi in territorio austriaco, scavalca a sinistra un gradone di facili roccette prosegue in direzione nord.est tra i detriti e i ghiacci dello Schleitner Keesflecken. Aggirate le pendici orientali del Pié di Cavallo 3199 m., si raggiunge l’ampio pendio innevato dell’Althauskees, sotto la dirupata cresta della Costa di Casavecchia 3273 m.. L’intinerario continua con largo giro a mezzacostasul ghiacciaio ed arriva alla base dello sperone roccioso sud-ovest a quota 3120 m., in prossimità del quale si raccorda alla traccia proveniente dal Reggentorl 3056m. attraverso l’Umbalkees. Il percorso continua ora lungo la ripida rampa nevosa inclinata, chiusa ai lati dallo sperone Sud-Ovest e dalla cresta sud del Picco e giunge ad una poco pronunciata terrazza del ghiacciaio: da qui si alza assai ripido uno stretto scivolo innevato, alto circa 150 m. ed inclinato fino a 50°, che porta con un unico balzo alla soprastante cresta di confine, talora resa insidiosa da alcune temibili cornici di neve. A seconda delle loro condizioni si sceglie la via migliore e meno pericolosa, salendo o leggermente a sinistra rispetto alle stesse, oppure traversando a destra verso la cresta sud, per poi uscire sullo spallone nevoso sommitale a circa 3335 m.. Incrociata la pista proveniente dal Rifugio Brigata Tridentina, si prosegue lungo un ampia dorsale di neve in direzione nord-est e si sale ai piedi della cuspide triangolare della cima: il tracciato volge a sinistra, s’inerpica tra facili gradoni spesso innevati, e continua sul filo di un esile crestina rocciosa che conduce in breve alla vetta (4-5 ore dal rifugio).


Discesa:

Per la discesa si può scegliere la stessa via fatta in salita oppure il versante ovest come descritto qui di seguito: Ritornati sulla spalla a quota 3335 si scende per il pendio ghiacciato a destra (ovest), prima compiendo un esposto traverso e poi scendendo direttamente il ripido pendio innevato lungo circa 150 m. e con pendenze sui 40-45°. Superata un breve fascia rocciosa e detritica, sempre molto ripida, si trova il crepaccio terminale della Vedretta di Lana che solitamente è abbastanza chiuso. Superato il crepaccio ci si addentra nella vedretta, inizialmente ancora ripida ma poi la pendenza diminuisce. Non diminuisce invece il pericolo rappresentato dai crepacci: a seconda della stagione e dell’innevamento il ghiacciaio può presentarsi come un complicato labirinto. Si scende più o meno nel centro della vedretta fino ad avvistare sulla destra un profondo intaglio sulla cresta rocciosa che separa la Vedretta di Lana da quella di Predoi. Si raggiunge quindi dopo breve salita l’intaglio (Lahanerschartl 2837 m.), e lo si oltrepassa mettendo piede sulla Vedretta di Predoi che si attraversa in discesa (ancora crepacci) fino a raggiungere il suo bordo destro dove, dopo una balza sassosa, una traccia percorre prima un’evidente cordonatura morenica, e poi aperte pendici prative. La traccia diventa un evidente sentiero che porta al visibile Rifugio Brigata Tridentina 2441 m. (circa 4-6 ore dalla cima). Dal Rifugio, seguendo il fondo della valle Aurina, un sentiero ben tracciato ci porterà in circa 3 ore fino al parcheggio.


Note:

Cima ambita con panorami eccezionali in un ambiente glaciale selvaggio e suggestivo.


© VieNormali.it

Via Normale Picco dei Tre Signori - Sull’Althauskees Via Normale Picco dei Tre Signori - In vetta Via Normale Picco dei Tre Signori - Sulla vedretta di Lana
Sull’Althauskees In vetta Sulla vedretta di Lana

N° voti: 3 - Voto medio: Voto 4 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
11 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Orientali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer