Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Campanile Toro - 2345 m


Relazione della salita - Cima n° 597


Via Normale Campanile Toro
Il Campanile Toro salendo all´attacco della via.
Regione: Veneto (BellunoItaliane

Alpi e Gruppo: Dolomiti - Alpi Dolomitiche - Gruppo Clautani

Provincia: Belluno

Punto di partenza: Rif. Padova (q. 1300 m)

Versante di salita: N

Dislivello di salita: 160 m - Totale: 2100 m

Tempo di salita: 3.30 h - Totale: 6.15 h

Periodo consigliato: estate

Valle: Val Montanaia - Altre cime della Val Montanaia
Punti di appoggio: nessuno
Tipo di via: Via di roccia
Tipo di percorso: Via di roccia
Difficoltà:   EE - AR - III+ - PD+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: TABACCO N. 021 - Dolomiti di sinistra Piave 1:25.000
Autore: Foto non presente Andrea Favret - Altre salite dell'autore
Data della salita: 31/08/2015
Data pubblicazione: 22/01/2016
N° di visualizzazioni: 9570

Introduzione:

Bellissima salita a questo Campanile che da lontano sembrerebbe opporre ben altre difficoltà. Via d’ambiente remunerativa anche se faticosa nell´avvicinamento in uno dei posti più belli delle Dolomiti di Sinistra Piave. La via è stata recentemente sistemata con il posizionamento di nuove soste lungo il percorso (v. note per gli aggiornamenti sullo stato del percorso).


Accesso:

L’attacco si raggiunge salendo dal rifugio Padova il sentiero CAI 357 fino alle tabelle che indicano il Cadin di Toro. Qui si devia a destra per buona traccia fin quando questa sale per ghiaie. Da qui non si sale il ghiaione che si ha di fronte ma bisogna andare alla destra del Campanile Toro e risalire le ghiaie che scendono da forcella Le Corde. Prima per evidente traccia, poi seguendo più faticosamente qualche bollo e qualche ometto, si perviene alla base del campanile. Si attacca qualche decina di metri sotto la forcella poco sopra una terrazza di ghiaie (ore 2).


Descrizione della salita:

La salita, date le difficoltà non certo escursionistiche, può essere così divisa in tiri di corda:

L1: dalla nicchia nei pressi del bollo una cengetta verso sinistra porta sotto una paretina ove si perviene la sosta (20 m, II).

L2: salire da prima una facile paretina (II) e poi il camino/diedro che sale obliquo a destra (II). Continuare ancora lungo la stessa linea ove il diedro lascia spazio a una larga fenditura (III+, chiodo) che risale fino alla sosta su comoda cengia (30 m, III).

L3: ci si sposta a sinistra di un paio di metri e si risale a destra una rampa gradonata fino al suo termine sulla grande cengia mediana (30 m, II con un passo di III).

Trasferimento: lungo la cengia mediana in conserva per 50 metri verso destra fino a trovare un ometto poco prima dell’interruzione della cengia. Nessuna difficoltà. Eventualmente sosta da attrezzare.

L4: salire il largo camino tenendosi a sinistra (I/II). Lasciarsi il fondo di questo alla propria destra e rimanere sullo spigolo che viene a formarsi sopra (II). Effettuare un passaggio aereo a sinistra (II+) e continuare fino alla grande cengia (II) dove si trova lo sosta (50 m, II/II+).

L5: continuare qualche metro lungo la cengia e attaccare l’evidente rampa che sale verso la cima fin sopra il masso incastrato dove si nota la sosta (30 m, II con passo di III).

L6: salire il camino a sinistra della sosta (III) fino alla sosta poco sopra (20 m, III).

L7: seguire la cengia verso destra (I) e poi salire il canalino a sinistra fino alla vetta (30 m, II). Possibile forte attrito della corda.


Discesa:

Per la discesa è bene scendere a corda doppia. Ecco come impostarle con una corda da 60 metri:

CD1 (20 m): dalla nuova sosta sulla cima fino alla sosta del sesto tiro. Attenzione a non pendolare e soprattutto non scendere assicurandosi alla campana!!!

CD2 (20 m): calarsi fino alla sosta sopra al masso incastrato.

CD3 (30 m): sempre utilizzando le nuove soste e non le vecchie, scendere lungo la rampa oppure più facilmente lungo la fessura che sale verticale sotto la rampa.

CD4 (30 m): dalla sosta lungo il camino di salita per 30 metri per poi arrampicare in discesa gli ultimi 10 metri (I/II).

CD5 (20 m): ci si porta alla sosta sopra la terzo tiro, da questa si scende appena a destra (faccia alla parete) rispetto alla linea di salita.

CD6 (25 m): ci si porta alla sosta sopra al secondo tiro, da questa si scende appena a destra (faccia alla parete) rispetto alla linea di salita.

CD7 (20 m) dalla sosta fino alle ghiaie sottostanti evitando così di rifare la cengia iniziale.

Finite le calate a corda doppia si rientra al Rif. Padova per il medesimo itinerario fatto in precedenza.


Note:

Lungo la salita, a parte le nuove soste, non sono presenti chiodi tranne in quello che può essere definito come passaggio chiave lungo il secondo tiro. La via è più una via alpinistica che una via di roccia. Oltre alla normale NDA sono utili un paio di chiodi e qualche cordino, anche se assolutamente non indispensabili.
Vorrei precisare che la via in origine attaccava sotto al camino/diedro del secondo tiro e non dalla nicchia per poi tagliare lungo la cengia. Consiglio quindi di iniziare sotto a esso, dalle ghiaie basali, salendo un camino di circa 20 metri con difficoltà fra il II e il II+ che deposita proprio sulla sosta.
Le soste sono tutte nuove a spit e catena, ma sono presenti anche le vecchie (da evitare!).
Se si sale con due corde da 50 metri o più consiglio inoltre di fare la CD4 non lungo il camino di salita ma direttamente sulla parete verticale (esattamente dietro di voi con il viso rivolto alla sosta) che deposita sulla cengia mediana con 40 metri circa di calata, più semplice e con maggiore facilità di recupero della corda.
Fare molta attenzione ai sassi, soprattutto nelle calate e/o se vi sono altri salitori.


© VieNormali.it

Via Normale Campanile Toro - La cima del Campanile Toro illuminata dal sole e il Castellato alla destra Via Normale Campanile Toro - La campana di vetta Via Normale Campanile Toro - Scendendo dalla rampa diagonale, in alto è la cima.
La cima del Campanile Toro illuminata dal sole e il Castellato alla destra La campana di vetta Scendendo dalla rampa diagonale, in alto è la cima.

N° voti: 5 - Voto medio: Voto 4 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
9 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Dolomiti:


Camminare  Scialpinismo e ciaspole Pale San Martino  Vie Normali Dolomiti - I 3000 delle Dolomiti  Marmolada e San Pellegrino  Dolomiti di Fiemme e Fassa  Vie Normali 111 Cime Dolomiti attorno a Cortina  Ferrate nelle Dolomiti Centrali  Ferrate nelle Pale di San Martino
Escursionismo consapevole in Dolomiti  Escursioni a Cortina e Misurina  Ferrate nelle Dolomiti Bellunesi  Escursioni ad Anello nelle Dolomiti Occidentali  Escursioni a Madonna di Campiglio  Via delle Bocchette e Ferrate del Brenta  Vie ferrate dell'Alto Garda  Dolomiti Oltre Piave
Vie ferrate Cortina Ampezzo  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 1  IV grado Dolomiti Occidentali Vol. 2  IV Grado - Dolomiti Orientali 1  IV Grado - Dolomiti Orientali 2  Dolomiti di Brenta - Val d'Ambiez  Dolomiti di Brenta Vol. 2  Dolomiti di Brenta Vol. 3
Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali  Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali  Dolomiti Photo  Dolomiti UNESCO a tavola  DoloMITICHE Opere d'arte a cielo aperto  Freeride e Scialpinismo in Sella e Sassolungo  Sci Ripido e Scialpinismo - I 3000 delle Dolomiti  Scialpinismo e ciaspole nelle Dolomiti di Brenta
Scialpinismo e Freeride nel Gruppo della Marmolada  Scialpinismo Freeride e Ciaspole nelle Pale di San Martino  Wild Dolomiti  Scialpinismo in Comelico - Sappada  Dolomiti - Sentieri dedicati  Dolomiti  Dolomiti di Sesto (vol. 1)  Dolomiti di Sesto (vol. 2)
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Mountain Bike in Val di Fassa - Francesco Cappellari
           >> Roccia d'Autore - Emozioni Dolomitiche - Stefano Michelazzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 1 - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Dolomiti Occidentali Vol. 2 - Emiliano Zorzi
           >> Bruno Detassis e le sue vie - Omar Oprandi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Occidentale - Emiliano Zorzi
           >> IV grado - Quarto grado e più Friuli Orientale - Emiliano Zorzi
           >> Ferrate a Cortina
           >> Moiazza - Roccia tra luce e mistero
           >> Croda Rossa d'Ampezzo
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 1)
           >> Dolomiti di Sesto (vol. 2)
           >> Dolomiti Monte Cristallo
           >> Preti - Duranno
           >> Sorapís e Marmarole Occidentali
           >> VieNormali delle Dolomiti - Marmolada - R. Ciri
           >> Vie e vicende in Dolomiti - Ivo Rabanser, Orietta Bonaldo
           >> Dolomiti - Giorni Verticali - Stefano Ardito
           >> Pale di San Martino - Samuele Scalet, con Sebastiano Zagonel, Tullio Simoni, Mariano Lott, Duilio Boninsegna
           >> Scialpinismo in Tirolo - Roberto Iacopelli
           >> Marmolada - Parete Sud - Maurizio Giordani
           >> Tre Cime - Erik Svab, Giovanni Renzi
           >> Sulle tracce di pionieri e camosci - Vittorino Mason
           >> Camminare - Samuele Scalet
           >> 111 Cime attorno a Cortina
           >> 3000 delle Dolomiti
           >> Dalle ciaspole al telemark

Revisione: relazione rivista e corretta il 22/01/2016 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer