Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Cima di Pino Sud - 2057 m


Relazione della salita - Cima n° 565


Via Normale Cima di Pino Sud
La vetta dall’anticima S
Regione: Friuli Ven. Giulia (PordenoneItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Venete - Gruppo Col Nudo Cavallo

Provincia: Pordenone

Punto di partenza: Pineda (q. 774 m)

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 1283 m - Totale: 2566 m

Tempo di salita: 6,30 h - Totale: 11,30 h

Periodo consigliato: giugno - settembre

Punti di appoggio: Rif. Casera Ditta (q. 956 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EEA - AR - III+ - AD+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: TABACCO N. 012 - Alpago, Cansiglio, Pian Cavallo 1:25000
Autore: Foto non presente Ermanno Nardon - Altre salite dell'autore
Data della salita: 25/08/2007
Data pubblicazione: 29/09/2007
N° di visualizzazioni: 3801

Introduzione:

Faticosa ma remunerativa ascensione alla maggiore delle due sorelle di pietra che il Col Nudo protende verso N, a separare la Val Mesaz dalla Val Vajont. Probabilmente salita in antico da cacciatori locali.


Accesso:

Dalla ss 251 tra Erto e Longarone, superata la deviazione per Casso, imboccare a sinistra la strada per Pineda. Poco prima delle case (774 m) una rotabile chiusa al traffico sale sulla d. (tabelle). Seguire la rotabile, che si inoltra per alcuni Km. in Val Mesaz, quindi abbandonarla per l'ottimo e ben tracciato sent. 905. Dopo circa 1 h si lascia sulla sin. il Rif. Ditta, si prosegue sul greto del torrente attraversandolo più volte fino alla confluenza da d. di un rio, dove il sentiero inizia a guadagnare quota sulla d. Si oltrepassa la diruta casera De Gaspre 1105 m.c., si prosegue lungamente a mezza costa quindi si passa un rugo e risalendo la boscaglia bassa sulla d. orografica in circa 2 h si perviene ad un allargamento ghiaioso, alla confluenza di tre valloni detritici (1300 m. c). Il sentiero segnato qui prosegue alla volta della visibile forc. della Meda, cui fa capo il canale di d., noi invece imboccheremo il vallone di sin., che origina dal grande colatoio obliquo che solca la par. NO della Cima sora il Ciot (alcuni ometti, indicazioni su un masso). Si risale agevolmente il canale (sorgente) fino quasi alle pareti quindi lo si abbandona per un esile rugo asciutto sulla sin. che ci guida attraverso una breve fascia boscosa, alla base delle Pale del Pecòl. Si risale l'erto canalone (Pale dei Ròndoi) per terreno franoso e macchie prative fino alla Forc. dei Ròndoi, 1963 m. (h 4 - 4.30 da Pineda).


Descrizione della salita:

Per terreno friabile si guadagna la sommità di un colle immediatamente a N della forcella (ometto con ramo), dal quale appare finalmente la nostra cima (foto1). Visione grandiosa delle nord di Col Nudo e di Cima sora il Ciot. Si traversano i ripidi pendii erbosi sul versante W del colle e si risale brevemente per mughi ad un secondo dosso. Da quest’ultimo si prosegue cautamente in discesa lungo il filo di cresta aiutandosi con i baranci fino ad un salto strapiombante su un intaglio a S della cima, al quale ci si può calare con una doppia di 20 m. (III+, roccia friabile: conviene lasciare qui la corda, che sarà utile per il ritorno). Dall’intaglio innalzarsi con tendenza a sin. attraversando faticosamente una ripida fascia di mughi fino ad una schiarita sovrastata da una parete aggettante. Si aggira la parete sulla sin. quindi per pendio di roccette (I) ed altri mughi alla vetta (h 1.30 - 2 dalla Forc. dei Ròndoi, h 5.30 - 6.30 da Pineda).


Discesa:

Come per la salita, facendo attenzione ai punti dove scendere tra i mughi, per non finire sopra strapiombi.


Note:

Escursione di grande fascino ambientale e in ambiente selvaggio. Orientamento non troppo difficile, nonostante le scarse tracce. Conveniente una corda di almeno 40 m. per la calata e un autobloccante per la risalita. I tempi indicati non tengono conto di eventuali errori di percorso e pause. Dato il notevole sviluppo orizzontale dell'itinerario, prevedere h 4.30 - 5 anche per il ritorno a Pineda


© VieNormali.it

Via Normale Cima di Pino Sud - Le Cime di Pino dal Pian di Mesàz Via Normale Cima di Pino Sud - La Cima sora il Ciot, con in basso Forc. dei Ròndoi, dalla vetta Via Normale Cima di Pino Sud - La Cima di Pino Nord, dalla vetta
Le Cime di Pino dal Pian di Mesàz La Cima sora il Ciot, con in basso Forc. dei Ròndoi, dalla vetta La Cima di Pino Nord, dalla vetta

N° voti: 1 - Voto medio: Voto  stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
2 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Prealpi:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Escursionismo invernale - Vol. 1 - Francesco Carrer, Luciano Dalla Mora
           >> Scialpinismo in Col Nudo - Cavallo


  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer