Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Pizzo Baciamorti - 2009 m


Relazione della salita - Cima n° 2765


Via Normale Pizzo Baciamorti
Il Pizzo Baciamorti
Regione: Lombardia (BergamoItaliane

Alpi e Gruppo: Prealpi - Prealpi Lombarde - Gruppo Campelli

Provincia: Bergamo

Punto di partenza: Quindicina (q. 1304 m)

Versante di salita: S-SE

Dislivello di salita: 750 m - Totale: 1600 m

Tempo di salita: 2,15 h - Totale: 5,30 h

Periodo consigliato: tutto l´anno

Valle: Val Brembana - Altre cime della Val Brembana
Punti di appoggio: Rif. Gherardi (q. 1687 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero e traccia segnata
Difficoltà:   E (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: KOMPASS N.104 - Alpi Orobie Bergamasche,Valle Brembana,Valle Seriana 1:50000
Autore: Enrico Nava Profilo di Enrico Nava - Altre salite dell'autore
Data della salita: 30/09/2015
Data pubblicazione: 30/09/2015
N° di visualizzazioni: 2398

Introduzione:

Il Pizzo Baciamorti fa parte di quella lunga dorsale di monti che fa da spartiacque fra la Val Taleggio e la Valtorta, partendo dall´ ameno Monte Venturosa e arrivando al dolomitico Zuccone Campelli: in mezzo, tante altre cime di rinomata fama , tutte sulla soglia dei 2000 m e tutte apprezzate sia nella stagione estiva che invernale grazie agli ampi dorsali erbosi che ne fanno vette facilmente raggiungibili praticamente da chiunque in qualunque condizione. Insieme al Sodadura e all´Aralalta, il Pizzo Baciamorti presenta un facile ma interessante accesso, specialmente dal punto di vista panoramico.


Accesso:

Si risale la provinciale di Valle Brembana fino a San Giovanni Bianco, dove, dopo la chiesa, si imbocca a sinistra la SP 25 della Valle Taleggio. Raggiunto l’abitato di Sottochiesa si sale a destra verso la frazione di Pizzino, dove, prima di entrare nell’abitato, si prende a destra la strada che porta fino a Quindicina – Capo Foppa, dove si parcheggia l’auto (1300 m circa).


Descrizione della salita:

Dal parcheggio, si ignorano le indicazioni per il Rifugio Gherardi e si segue invece il sentiero 153 che punta verso destra il già ben visibile Passo Baciamorti. Il sentiero porta comodamente in un´ oretta alla Baita Baciamorti, senza compiere dislivelli significativi ma permettendo all´escursionista di gustarsi appieno l´ ambiente boschivo; dalla baita si sale ora fra arbusti il vicino Passo Baciamorti (1549 m), che gode di un´ ottima visuale sull´abitato di Cassiglio e che verso destra permette l´ ascesa al Monte Venturosa: ignoriamo questo sentiero e seguiamo a sinistra le indicazioni per il Pizzo Baciamorti. Il sentiero si fa ora decisamente più ripido e con fatica si risale in maniera decisa la dorsale erbosa del Pizzo: dopo circa un´ ora su questa ampia cresta pascoliva si giunge infine alla Madonnina di vetta (2009 m), dalla quale si gode un panorama impareggiabile sulla quasi totalità della catena orobica.


Discesa:

Dalla cima si prosegue verso Ovest in direzione del vicino Monte Aralalta (2003 m), la cui sommità, sormontata soltanto da ometti in pietra, si raggiunge con facilità in una decina di minuti di cresta erbosa. Da qui si scende sempre verso Ovest lungo il segnavia 101 in maniera decisa fino a toccare la bella conca pascoliva della Baita Cabretondo prima e la Bocchetta di Regadur poi, dove a quota 1853 m è posta la caratteristica Baita Regina. Ignorando il bivio di destra che conduce al Sodadura e al Rifugio Cazzaniga, si scende a sinistra sul sentiero 120 attraverso un canalone detritico e molto friabile che si attraversa con attenzione con l´aiuto di alcune assi di legno. In breve si giunge al Rifugio Battisti e al contiguo Rifugio Gherardi (1687 m), dove non ci si deve lasciar sfuggire una sosta, peraltro meritata. Dal rifugio si scende fra i pascoli ai vicini Piani dell´Alben (1538 m) e quindi, in un rado bosco, si arriva a Quindicina, dove è posta l´auto.


Note:

Giro ad anello decisamente appagante e alla portata di tutti. Una punto di merito in più va assegnato a tale itinerario se percorso d´inverno, dove anche delle semplici ciaspole bastano per arrivare in un ambiente comunque di alta montagna e magnifico per i panorami che sa offrire.


© VieNormali.it

N° voti: 3 - Voto medio: Voto 4 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
9 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Prealpi:


Prealpi Lombarde Centrali  Prealpi Lombarde Occidentali  Prealpi Bresciane  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Nel giardino di pietra  Corni di Canzo e Moregallo  Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni  Ghiaccio delle Orobie
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Ghiaccio Orobico - Michele Cisana
           >> Arrampicate sportive e moderne fra Lecco e Como - Eugenio Pesci
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 1 - Alessio Pezzotta
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 2
           >> Alpi Orobie Over 2000 - Vol. 3
           >> Prealpi Lombarde Centrali

Revisione: relazione rivista e corretta il 02/10/2015 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer