Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Balmenhorn - Cristo delle Vette - 4167 m


Relazione della salita - Cima n° 2540


Via Normale Balmenhorn - Cristo delle Vette
Il Cristo delle Vette
Regione: Val Aosta (AostaItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Pennine - Gruppo Monte Rosa

Provincia: Aosta

Punto di partenza: Stazione arrivo Funivia Punta Indren (q. 3275 m)

Versante di salita: W

Dislivello di salita: 1030 m - Totale: 2060 m

Tempo di salita: 5,00 h - Totale: 8,30 h

Periodo consigliato: giugno - settembre

Punti di appoggio: Rif. Mantova (q. 3498 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia su ghiacciaio
Difficoltà:   EEA - AG - PD (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: Editoriale Domus s.p.a. 1: 30000
Autore: Foto non presente Savio Scorcioni - Altre salite dell'autore
Data della salita: 24/08/2011
Data pubblicazione: 27/04/2014
N° di visualizzazioni: 7971

Introduzione:

Come vetta, non compare nell´elenco ufficiale dei "4000" dell´arco Alpino, nonostante ciò credo che siano tre gli ingredienti ( natura – arte e fede ) a portare un gran numero di alpinisti sul Balmenhorn, per ammirare o addirittura dedicare un voto o portare una Preghiera a chi si sente riconoscente nei confronti di Dio per aver ottenuto una grazia, proprio come riporta la storia della statua, nel mio caso dopo una tremenda caduta alla Pietra di Bismantova e non essendomi praticamente fatto quasi nulla ho pensato di portare il mio ringraziamento di fronte a questa statua.
La grande statua chiamata " CRISTO DELLE VETTE",alta tre metri e sessanta, fu preparata nel 1955 l´ideatore di questa straordinaria opera fu lo scultore Torinese Alfredo Bai,partigiano durante la Seconda Guerra Mondiale, il quale fece voto di erigere in montagna,una statua del Cristo Redentore, nel caso fosse tornato a casa vivo dalla guerra, inoltre la miracolosa guarigione della moglie da una grave malattia nel 1949, aumentò la volontà del Bai a dedicare una statua ai caduti di tutte le guerre.
All´inizio del 1955, un quotidiano di Torino, "il Popolo Nuovo", grazie ad una sottoscrizione, reperì il denaro necessario alla realizzazione della statua. Vennero acquistati il gesso e la creta per lo stampo, mentre il bronzo fu recuperato dal Ministero della Difesa riciclando i rottami bellici. Nel mese di luglio venne realizzata la fusione e l´assemblaggio dell´opera. Con l´aiuto di trentacinque militari di Aosta, la statua divisa in undici pezzi, venne trasportata dalla Val di Gressoney fino alla vetta del Balmenhorn. Il pesantissimo trasporto (20 q.li) fu effettuato con ogni tipo di mezzo:fino al rifugio Gabiet con una ferrovia a scartamento ridotto, con barconi sul lago Gabiet, con slitte verso il rifugio Gnifetti ed in fine con gli asini fino a quota 4.167 metri. Fu inaugurata il 4 Settembre 1955. Nel 2007 la statua è stata restaurata nelle fonderie di Verres, e ricollocata nuovamente in vetta.


Accesso:

Il Passo dei Salati è raggiungibile in funivia sia da Alagna che da Gressoney/Staffal. Noi sciamo saliti da Alagna Valsesia. Giunti al Passo dei Salati si puo utilizzare la recentissima funivia che ci porta alla stazione di Punta Indren.


Descrizione della salita:

Dalla stazione di arrivo, ci si porta sul Ghiacciaio di Indren in forte regresso, percorrendo un tratto pietroso(variabile a secondo della stagione). Proseguiamo sulla battuta traccia che, praticamente in piano, attraversa il Ghiacciaio. Dopo aver lasciato a destra la traccia che conduce al Rif. Capanna Gnifetti. Per tracce di sentiero alternate a tratti attrezzati con canaponi e scalini, lo si rimonta, sbucando sul pianoro soprastante, oltrepassiamo una pietraia e in breve arriviamo al Rif. Citta di Mantova dove pernottiamo. Il mattino successivo di buon ora (5,30) dal Rif. Città di Mantova si risale il ghiacciaio sino a portarsi sul pianoro soprastante, da dove è ben visibile la Capanna Gnifetti che si raggiunge attraversando il Ghiacciaio del Garstelet. Si apre un ampia zona quasi pianeggiante, con qualche crepaccio (attenzione nelle ore più calde del giorno). Si prosegue attraversando l´intero plateau in direzione del margine sudoccidentale della Piramide Vincent.
Si risale il Ghiacciaio del Lys, inizialmente in diagonale verso sinistra, tracciato principale che conduce al Rif. Capanna Margherita (4554 m) si raggiunge la conca nevosa sottostante il Balmenhorn.
Si abbandona sulla sinistra la traccia principale diretta principale verso il Colle del Lys, si piega verso destra, lungo un avvallamento in moderata pendenza, in direzione Colle vincent (4088 m).Poco prima di raggiungerlo ci si rivolge a sinistra verso il pendio che ci porta alla base delle rocce del Balmenhorn, superato questo breve tratto roccioso attrezzato con scaletta metallica e corda fissa, giungiamo alla statua del Cristo delle Vette;siamo sulla vetta (4167 m), pochi metri più in basso vediamo il Bivacco Giordano.


Discesa:

Lasciato l´affioramento roccioso, ci si porta sulla traccia principale sotto il colle del Lys, per poi ridiscendere lasciando alla nostra destra il rifugio Gnifetti e portarci poi al rifugio Mantova dove rifaremo la discesa come per la salita.


Note:

Occorre subito dire che anche la risalita di questo roccione, che affiora come un´isola nel ghiacciaio del Lys, richiede comunque le precauzioni necessarie in un ambiente glaciale: cambiamenti meteorologici e crepacci sono sempre in agguato e chi non è in grado di assicurarsi da questi due pericoli deve confidare, oltre che sulle proprie doti fisiche, anche sulla consulenza di una guida alpina.


© VieNormali.it

Via Normale Balmenhorn - Cristo delle Vette - Bivacco Giordani Via Normale Balmenhorn - Cristo delle Vette - Tratto roccioso attrezzato Via Normale Balmenhorn - Cristo delle Vette - La sporgenza rocciosa
Bivacco Giordani Tratto roccioso attrezzato La sporgenza rocciosa

N° voti: 4 - Voto medio: Voto 5 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
25 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:

Il grande libro dei 4000 delle Alpi


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Revisione: relazione rivista e corretta il 27/04/2014 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Monte Bianco con Kailas

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

APP Idea Montagna:
Download Apple Store
Download Google Play Store
Scarica singoli itinerari di montagna
o libri interi sul tuo cellulare o tablet!

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer