Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Cima di Malvedello - 2640 m


Relazione della salita - Cima n° 2247


Via Normale Cima di Malvedello
L’itinerario dal Bivacco Bottani-Cornaggia
Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Retiche - Gruppo Masino

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Poira di Dentro (q. 1077 m)

Versante di salita: SE-ENE

Dislivello di salita: 1563 m - Totale: 3126 m

Tempo di salita: 4,15 h - Totale: 8,00 h

Periodo consigliato: estate - inizio autunno

Punti di appoggio: Biv. Bottani-Cornaggia (q. 2327 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia e roccette, passaggi su roccia
Difficoltà:   EE - A - II- - F (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: KOMPASS N. 92 - Chiavenna, Val Bregaglia 1:50000
Autore: Piero Vardinelli Profilo di Piero Vardinelli - Altre salite dell'autore
Data della salita: 16/06/2012
Data pubblicazione: 28/06/2012
N° di visualizzazioni: 4018

Introduzione:

Con questa denominazione vengono indicate genericamente le elevazioni del lungo crestone roccioso compreso tra il Passo del Colino e il Monte Sciesa, sullo spartiacque Valle dei Ratti – Valtellina, a N di Morbegno. Si possono distinguere almeno tre cime principali: la SW, meglio conosciuta come Quota 2585; la Centrale, che presenta un’alta parete rocciosa orientata a SW, di alcuni metri più bassa rispetto alla vetta; infine la E, il punto culminante. Sulle diverse cartografie la (q. 2640 m), denominata Cima di Malvedello, è riportata in una posizione ambigua, a ridosso della Quota 2585, tale da far sembrare la Cima Centrale la vera vetta, ma lo schizzo riportato alla pagina 287 della Guida dei Monti d’Italia del CAI/TCI è eloquente, la Cima di Malvedello è quella posizionata più ad E.
Dall’Alpe Visogno (q. 2003 m) la via normale proposta qui di seguito potrebbe non sembrare facile. Da questa visuale il canale obliquo che permette di accedere alla cresta ENE, nel tratto superiore appare ostruito da una placca rocciosa, ma è un’illusione ottica, la placca si trova all’esterno del canale.
Bellissimo il panorama circolare di vetta, in particolare sulla testata della Valle dei Ratti e sulle Orobie.
In merito alla possibile traversata Cima di Malvedello – Quota 2585, vedi relazione: Cima SW di Malvedello.


Accesso:

A Morbegno si attraversa l’abitato verso N e dopo aver superato il ponte sull’Adda si prosegue verso Dazio, Serone e Chémpo. All’entrata di quest’ultima località si svolta a sinistra, per Roncaglia e poi si raggiunge Poira di Dentro. Si parcheggia in un ampio piazzale sterrato al termine della strada asfaltata, dove c’è una chiesetta ed un piccolo campo di calcio.


Descrizione della salita:

Dal piazzale si retrocede sulla strada asfaltata e dopo circa 20 m si imbocca una stradina sterrata e pianeggiante che si stacca verso N (indicazioni per Bivacco Bottani Cornaggia). La carrareccia passa vicino ad alcune villette e ben presto diventa un marcato sentiero che sale inizialmente in un bosco di pini, poi di betulle, fino a raggiungere la pista tagliafuoco della Costiera dei Cech. Sul lato opposto di questa strada sterrata si riprende a salire nel bosco, poi il sentiero compie un traverso ad W e poco sopra si raggiungono le baite inferiori di Prà Sücc (1647 m). Qui le tracce sono un poco confuse e il cartello che indica di proseguire subito a sinistra andrebbe posizionato più a monte. Ad ogni modo, dal nucleo di baite inferiori bisogna raggiungere quello superiore che si trova a sinistra del piccolo avvallamento che li divide. Sopra queste baite il sentiero, segnalato da un cartello, ritorna ad essere ben marcato e dopo un breve tratto nel bosco, sbuca in una bella radura. Dapprima le tracce proseguono a destra dell’avvallamento soprastante ingombro di ganda, poi traversano a sinistra e oltre un dosso erboso compaiono le sagome inconfondibili dei Tre Cornini (q. 2021 m). Ancora un centinaio di metri lungo il pascolo e si raggiunge l’Alpe Visogno (q. 2003 m), situato in un luogo idilliaco, al margine inferiore del vasto anfiteatro formato dalle creste della Cima di Malvedello. I segnali proseguono nella piana pascoliva dietro l’alpeggio, in seguito si spostano sui dossi erbosi di destra e conducono sul poggio roccioso dove è situato il Bivacco Bottani-Cornaggia (q. 2327 m). Tralasciando i segnali che proseguono a destra del bivacco, si riprende l’ascesa in direzione dell’evidente canale che sale trasversalmente sotto la cresta ENE. Il solco del canale è abbastanza stretto ed è meglio avere al seguito il casco. Contrariamente a quanto si possa immaginare il passaggio più impegnativo è posto poco oltre l’imboccatura, dove è presente un salto verticale di pochi metri, che può essere superato direttamente con un po’ di ginnastica, oppure aggirato a destra su strette cenge erbose. Nel prosieguo il canale tende ad allargarsi un poco e appoggiando sul pendio erboso di destra si va a raggiungere la cresta ENE. Le prime lame rocciose del filo vengono aggirate a sinistra, poi si scavalcano i blocchi accatastati, senza particolari difficoltà, fino in vetta.


Discesa:

Come per la salita.


© VieNormali.it

Via Normale Cima di Malvedello - Immagine ripresa dall’Alpe Visogno (q. 2003) Via Normale Cima di Malvedello - Il canale Via Normale Cima di Malvedello - Il Monte Spluga e in basso parte della cresta ENE, dalla vetta
Immagine ripresa dall’Alpe Visogno (q. 2003) Il canale Il Monte Spluga e in basso parte della cresta ENE, dalla vetta

N° voti: 3 - Voto medio: Voto 4 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
4 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

Revisione: relazione rivista e corretta il 13/03/2013 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer