Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Monte Forcellino - Via Normale da E - 2842 m


Relazione della salita - Cima n° 2010


Via Normale Monte Forcellino - Via Normale da E
Il Forcellino e la Val Saline con, in rosso, il percorso di salita.
Regione: Lombardia (SondrioItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Orientali - Alpi Retiche - Gruppo Ortles Cevedale

Provincia: Sondrio

Punto di partenza: Parcheggio di Niblogo - fraz. di Valfurva (q. 1600 m)

Versante di salita: E

Dislivello di salita: 1242 m - Totale: 2500 m

Tempo di salita: 4,15 h - Totale: 6,30 h

Periodo consigliato: da metà giugno a metà novembre

Valle: Valfurva - Altre cime della Valfurva
Punti di appoggio: Rif. Campo - (q. 1989 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Sentiero e traccia segnata
Difficoltà:   E (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: no
Cartografia: TABACCO 1:25.000 Foglio N. 8 Ortles - Cevedale
Autore: Gabriele Attanasio Profilo di Gabriele Attanasio - Altre salite dell'autore
Data della salita: 04/10/2009
Data pubblicazione: 15/08/2011
N° di visualizzazioni: 2426

Introduzione:

Cima tozza e tondeggiante posta all´ingresso della rinomata Val Zebrù. Facile e abbastanza frequentata, dalla sua vetta si gode di uno splendido panorama, specialmente sulla catena calcarea Reit-Cristallo-Gran Zebrù. – Dalla piazza del comune (Frodaglio) di Valfurva, in località San Nicolò, si risale la strada che, dopo aver superato la frazione di Madonna dei Monti, conduce all´abitato di Niblogo al termine del quale si trova l´ampio parcheggio (m. 1600) all´ingresso della Val Zebrù.


Accesso:

Dal parcheggio si segue la piacevole stradina sterrata che passando per il bivio in località Tre Croci (m. 1620 ca. – ponte), si inoltra in Val Zebrù e, passando vicino al piccolo Ristoro Zebrù (m. 1682), e alle baite di Zebrù di Fuori (m. 1825), Zebrù di Dentro (m. 1869), Chitomas (m. 1881), Pecé (m. 1905) e Pramighèn (m. 1925), raggiunge la splendida radura dove sono adagiate le Baite di Campo e l´omonimo rifugio (m. 1989 – ore 1½ dal parcheggio). Poco oltre il rifugio, in corrispondenza di un ponticello, si imbocca un sentierino sulla destra che risale i prati soprastanti e si inoltra nel bosco. Con numerose e faticose svolte si risale la bella selva di conifere. Giunti al limite della vegetazione arborea, si continua a salire fra numerose chiazze di rododendro. Si percorre poi un tratto in piano verso destra (Ovest) e, poco prima di attraversare un ruscello, si trova un bivio (m. 2306 – ore 2¼ dalla macchina – indicazioni dipinte sui sassi con vernice rossa) dal quale, in alto a destra, è già visibile la tozza sagoma del Forcellino.


Descrizione della salita:

Seguendo i bolli rossi, si tralascia a destra il sentiero per le baite di Cavallaro e, più o meno senza traccia, si risale il pendio erboso a sinistra del ruscello, entrando così nella selvaggia Val Saline. Poco più in alto, si ignora una traccia a sinistra e si continua a salire in direzione Sud, mantenendosi sempre sul dosso a sinistra del ruscello (debole traccia e qualche bollo rosso). Più avanti, si piega verso destra e si raggiunge una piccola piana sotto dei picchi rocciosi, sulla quale scorre il ruscello citato in precedenza. In direzione Ovest si risale il pendio di destra, stando sempre accanto al piccolo corso d´acqua ed entrando in una valletta secondaria. Con percorso abbastanza tortuoso (bolli rossi), si risale tutto il lungo dosso posto al centro della valletta. Un ultimo breve tratto di salita su terreno detritico conduce al panoramico Passo del Forcellino (m. 2778 – ore 1¾ dal bivio). Da qui il percorso piega in direzione Nord-Est (indicazioni sui sassi) tagliando un pendio erboso accanto ad una distesa di filo spinato e oltrepassando una trincea, fino a giungere sulla cresta Sud che, in breve, porta in vetta al Monte Forcellino (m. 2842 – ore 4¼ dalla macchina).


Discesa:

Tornati al Passo del Forcellino, si prende a destra (Ovest) seguendo una bella traccia che oltrepassa alcuni manufatti della Grande Guerra e, con molteplici svolte su dossi erbosi, porta ad una stradina nei pressi delle baite di Cavallaro (m. 2168), che in breve si raggiungono. Seguendo le indicazioni per Pradaccio (segnavia n° 27), si prosegue sulla strada sterrata e si scende lungamente nel bosco sottostante. Dopo aver attraversato un torrente, si giunge al soleggiato alpeggio di Pradaccio. Dalle baite superiori (di Sopra) si scende per prati alle baite inferiori (di Sotto), dalle quali si prende a destra (Nord) una stradina che in poco tempo riconduce al bivio in località Tre Croci, da dove si torna in breve al parcheggio di Niblogo (m.1600 – ore 2¼ dalla cima).


Note:

Tornati al Passo del Forcellino, si prende a destra (Ovest) seguendo una bella traccia che oltrepassa alcuni manufatti della Grande Guerra e, con molteplici svolte su dossi erbosi, porta ad una stradina nei pressi delle baite di Cavallaro (m. 2168), che in breve si raggiungono. Lungo ma bellissimo itinerario senza particolari difficoltà. Il dislivello è impegnativo, ma comunque ben diluito nello sviluppo del percorso. Dalla cima del Forcellino, bellissima vista sulle pareti Sud del Cristallo, delle Cime di Campo e di tutta la catena Reit-Gran Zebrù.


© VieNormali.it

Via Normale Monte Forcellino - Via Normale da E - Sulla piccola piana sotto i picchi rocciosi. Via Normale Monte Forcellino - Via Normale da E - Risalendo il dosso al centro della valletta, poco sotto il passo. Via Normale Monte Forcellino - Via Normale da E - In cima. Sullo sfondo Cime di Campo, Trafoier e Thurwieser.
Sulla piccola piana sotto i picchi rocciosi. Risalendo il dosso al centro della valletta, poco sotto il passo. In cima. Sullo sfondo Cime di Campo, Trafoier e Thurwieser.

N° voti: 0

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
2 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Orientali:


L'anima del Gran Zebrù  Ferrate in Lombardia e Svizzera   Scialpinismo tra Lombardia e Grigioni
Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Guide escursionistiche Guide escursionistiche consigliate:
           >> Arrampicare sportive e moderne in Valtellina, Valchiavenna, Engadina - Guido Lisignoli, Eraldo Meraldi, Andrea Pavan
           >> Solo granito - Mario Sertori e Guido Lisignoli

Revisione: relazione rivista e corretta il 11/07/2014 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Primo Piano

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Valsesia

Carta Val Formazza

Carta Val Formazza

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo in Dolomiti

Scialpinismo nelle Alpi Giulie Occidentali

Scialpinismo nelle Alpi Giulie

Appennino di neve e di ghiaccio

Appennino di neve e di ghiaccio

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo

Ghiaccio Salato

Ghiaccio Salato


Giardini di Cristallo


Scialpinismo in Tirolo


Ciaspolate

Neve libera

Neve libera

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio d'Appennino

Ghiaccio svizzero

Ghiaccio svizzero

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Alpe Adria Trail

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Family Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia

Walking Experience in Friuli Venezia Giulia


VieNormali consiglia

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer