Informativa Cookie: questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al suo funzionamento e cookie di profilazione di terze parti per visualizzare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dagli utenti nella navigazione in rete. Si invita a leggere la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE
OKNon accetto i cookie

VieNormali.it
Home | Mappa del sito | Gruppo VN | Shopping | Area Partner   VieNormali su Facebook   Google+ VieNormali   Canale You Tube VieNormali   RSS Feed VieNormali  

Accedi al sito   Registrati al sito   

   
Gruppi Montuosi
Legenda gruppi...

Cerca la cima:
 

Filtri di ricerca >>

Alpi Occidentali:
 
Alpi Centrali:
 
Alpi Orientali:
 
Prealpi:
 
Appennino:
 
Alpi Estere:
 
Quota:
 



Testa Grigia - 3315 m


Relazione della salita - Cima n° 1207


Via Normale Testa Grigia
Testa Grigia. A destra la cresta di salita.
Regione: Val Aosta (AostaItaliane

Alpi e Gruppo: Alpi Occidentali - Alpi Pennine - Gruppo Monte Rosa

Provincia: Aosta

Punto di partenza: Stazione arrivo ovovia del Crest (q. 2000 m ca), Champoluc

Versante di salita: S

Dislivello di salita: 1300 m - Totale: 2600 m

Tempo di salita: 4,00 h - Totale: 7,00 h

Periodo consigliato: estae

Valle: Val Ayas - Altre cime della Val Ayas
Punti di appoggio: Biv. U. Lateltin (q. 3100 m)
Tipo di via: Via normale
Tipo di percorso: Traccia segnata
Difficoltà:   EE - AR - II - F+ (scala difficoltà)
Attrezzatura:
Valutazione:
Libro di vetta: si
Cartografia: KOMPASS N. 87 Breuil - Cervinia
Autore: Oliviero Bellinzani Profilo di Oliviero Bellinzani - Altre salite dell'autore
Data della salita: 24/08/1996
Data pubblicazione: 27/10/2009
N° di visualizzazioni: 16419

Introduzione:

Con i suoi 3315 metri il Testa Grigia, da non confondere con l´ omonima gobba nevosa al Colle dei Breithorn, è la cima più alta sullo spartiacque fra la Valli del Lys e d´ Ayas. Punto panoramico eccezionale, è composto prevalentemente da roccia friabile che rende insidiosa la sua aerea salita, anche se la recente attrezzatura del tratto sotto la cima ne ha addolcito le difficoltà, consentendo a molti più escursionisti di raggiuingerne la vetta.


Accesso:

Autostrada Torino Aosta, uscita Verres. Si risale la Val d´ Ayas sino a Champoluc, dove si prende l´ ovovia per il Crest.


Descrizione della salita:

Dalla Stazione d´ arrivo del Crest (per "Crest" si intende la zona d´arrivo dell´ovovia e non il paese sottostante, a quota 1980) si segue la sterrata che inizia a sinistra della partenza dell´ovovia di Ostafa. La strada passa vicino ad un punto di ristoro invernale, poco oltre il quale si incontra un bivio, dove si prende a destra, arrivando al villaggio Walser di Cuneaz (2032). Attraversato l´abitato, si prosegue a destra (a sinistra si finisce in un alpeggio), per poi incontrare una seconda biforcazione. Questa volta ci si tiene a sinistra, (segnavia 1, 11a e 13) guadando in successione due ruscelletti, di cui il secondo nei pressi di una piccola cascata. Giunti ad una radura, si segue a sinistra il sentiero principale (11a-Alta Via) per i Laghi Pinter (a destra il n 13 porta al Col Perrin, v. relazioni Gran Cima-Mont Perrin). Salendo fra pascoli, ci si innalza velocemente, poi di nuovo un lungo tratto a mezzacosta che domina la valle, con il torrente incassato molto più in basso porta al pianoro glaciale di Lavassey, ove recenti frane hanno in parte sconvolto l´aspetto del vallone. Attraversato il torrente Lavassey, ormai fuori dalla zona boschiva, prima con moderata pendenza poi più ripida ci si porta ad uno scalino di roccia friabile , supertato il quale si sbuca in un grande pianoro che si attraversa interamente, incontrando il segnavia 12 proveniente da Ostafa. Superato anche il bivio per i Laghi Pinter, che si lasciano a destra, in breve si è al Col Pinter (2786), dove si può giungere anche da Gressoney, ma con maggior dislivello. Abbandonando il segnavia 11a, si prosegue col n° 6 (giallo) che sale con piccoli tornanti sul versante ovest (lato di Ayas). Aiutandosi con le mani, si supera un piccolo salto, quindi uno scivolo di roccette di alcune decine di metri per poi attraversare una pietraia e portarsi alla cresta SE dove passa il sentiero che arriva dal bivacco Lateltin. Proseguendo di cresta, si superano alcune roccette, quindi un breve canalino intagliato nella roccia ed un primo tratto attrezzato con catena. La traccia, sempre evidente, rimane sul versante di Gressoney, continuando esposta sino ad una cengia, sormontata da rocce che formano una sorta di tetto. Abbassandosi, con una certa attenzione si oltrepassa l´ aereo passaggio, pervenendo ad un tratto roccioso attrezzato recentemente che prelude alla vetta, inaspettatamernte pianeggiante, dove si trova una Madonnina e una campana su treppiede. Panorama grandioso.


Discesa:

Come per la salita. In genere si raggiunge il Bivacco Lateltin durante la discesa, con breve digressione a sinistra (destra salendo). Dal Bivacco in pochi minuti si sale al Mont Pinter(3132).


Note:

Il Col Pinter oltre che dal Crest e da Gressoney, è raggiungibile anche dalla stazione dell´ ovovia di Ostafa (2400) lungo il segnavia 12.


© VieNormali.it

N° voti: 8 - Voto medio: Voto 4 stelle

Dai il tuo voto a questa relazione:

1 stella  2 stelle  3 stelle
                                    
4 stelle  5 stelle
                                
Bandierina
25 scalatori sono stati su questa cima

E tu l'hai salita?
  

Segnala la cima Segnala questa cima ad un amico...

Mappa su Google:




Libri suggeriti sulle Alpi Occidentali:


Ultime 10 scalate Ultime 20 scalate...
Elenco scalate Elenco delle scalate...

Revisione: relazione rivista e corretta il 28/01/2013 dalla redazione di VieNormali.it

  


Condividi su:  Share    




OFFERTE ATTREZZATURA E ACCESSORI OUTDOOR

Libri di montagna

Newsletter

Per ricevere la newsletter periodica del sito inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:



Precedenti newsletter >>
Proposte di montagna

Primo Piano

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 1

Solo granito - Vol. 2

Solo granito - Vol. 2

Monte Baldo Rock

Monte Baldo Rock

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Nord Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Arrampicare - Dolomiti Sud-Occidentali

Wild Dolomiti

Wild Dolomiti

Ferrate dell'Alto Garda

Ferrate dell'Alto Garda

Prealpi Lombarde Centrali

Prealpi Lombarde Centrali

Il grande libro dei 4000

Il grande libro dei 4000

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 1

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

IV grado Dolomiti Occidentali - Vol. 2

Alta Valsesia

Alta Valsesia

Dolomiti

Dolomiti

Parco d'Abruzzo

Parco d'Abruzzo

Il Terminillo e i Monti Reatini

Il Terminillo e i Monti Reatini

I 2000 dell Appennino

I 2000 dell Appennino


VieNormali consiglia

Libri di montagna Idea Montagna Editoria e Alpinismo

Libri di montagna Versante Sud

Libri di montagna Iter Edizioni

Libri di montagna ViviDolomiti

Carte escursionistiche e libri Geo4Map

Dolomiti.it - Portale sulle Dolomiti



Save the Children Italia Onlus Climb for life T-shirt Climbers against cancer